Realizzare una zanzariera economica nella casa al mare o in campagna.

Realizzare una zanzariera economica nella casa al mare o in campagna può essere un piacevole passatempo ed un hobby utile  contro le fastidiose mosche e zanzare estive.

Se abbiamo la necessità di dotare la nostra casa al mare o in campagna di efficienti zanzariere, economiche, modulabili come vogliamo, in grado di essere aperte e chiuse a nostro piacimento possiamo realizzarle da soli in modo semplice ed a basso costo.

Per prima cosa è necessario misurare i lati interni della finestra, esattamente dove il battente si chiude sul telaio.

Misuriamo il perimetro e facciamo un piccolo disegno su un foglio di carta.

Rechiamoci quindi in una merceria o ferramenta ed acquistiamo del velcro adesivo; il colore dovrà essere il più possibile simile a quello della finestra; ne esistono anche tipi quasi trasparenti che potranno essere utilizzati solo in caso di finestre chiare, mentre con finestre scure è meglio utilizzare del velcro nero.

Se lo troviamo in vendita è meglio acquistare solo la parte del velcro dotata di “microuncini”, in quanto la parte che utilizzeremo è questa, mentre la parte “lanosa” non ci servirà.

Se non troviamo le due parti in vendita separatamente possiamo acquistare le due parti unite, la spesa sarà comunque limitata.

In merceria compriamo anche della rete zanzariera della dimensioni della finestra accresciute di circa 3 centimetri (1,5 cm per ciascun lato)

Rientriamo in casa e puliamo accuratamente l’interno della finestra, dove il battente si chiude sul telaio; se possibile utilizziamo alcool solvente.

Stacchiamo le due parti del velcro e prendiamo la parte dotata di “microuncini”; misuriamola sul lato sinistro della finestra e segniamo con un lapis dove dovrà essere tagliata per essere applicata in modo che copra l’intero lato.

Stacchiamo la protezione dell’adesivo ed applichiamola, come da immagine.

Prospetto interno 1

Ripetiamo la stessa operazione sui 4 lati della finestra.

Conclusa questa operazione prendiamo la rete zanzariera e applichiamola sulla finestra partendo dall’angolo superiore sinistro e procedendo schiacciando i bordi della zanzariera sul velcro incollato alla finestra.

La zanzariera aderirà ai “microuncini del velcro” e vi resterà attaccata.

Una zanzariera facile da montare 1

Se ci accorgiamo che sul lato inferiore o destro la zanzariera è eccessiva possiamo tagliarla con il trincetto facendo molta attenzione a non tagliare il velcro o la finestra stessa.

Allontanandoci dalla finestra potremo verificare che adesso questa è dotata di una nuova zanzariera caratterizzata dai seguenti vantaggi: è removibile in qualsiasi momento; se si stacca la rete il supporto è assolutamente invisibile quanto la finestra è chiusa e quasi invisibile quando la finestra aperta; in caso di rottura della rete questa è sostituibile con una spesa limitatissima, crea una cortina che dall’esterno impedisce di vedere all’interno della stanza senza limitare in alcun modo l’areazione della casa; quando nella stagione invernale viene tolta il velcro rimasto incollato al telaio della finestra contribuisce ad aumentare l’isolamento con il battente che su questo va a chiudersi.

Geniale, no ?

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

 

di Amedeu

2 commenti

  1. Nell’articolo si dimentica però che l’anta della finestra ha sempre un gocciolatoio sporgente qualche centimetro che forza contro il telo della zanzariera, quando si deve chiudere la finestra. Bisognerebbe allora staccare ogni volta la parte inferiore della zanzariera per consentire la sporgenza del gocciolatoio!

    • Per Michela.
      Il gocciolatoio è a forma triangolare, per cui l’area interessata, che va a toccare, è minima e basta non tendere troppo la parte finale della zanzariera per chiudere facilmente le ante,.
      Oppure, puoi scegliere la soluzione di staccare i due o tre cm di zanzariera in fondo al velcro e riattaccarli a finestra aperta.
      Stiamo parlando del periodo estivo e non autunnale o invernale.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.