Recinzioni esterne. Una recinzione di sicurezza. Fai da te

Vogliamo trattare delle recinzioni esterne alle case, parlando poi  di quelle facilmente assemblabili ed anche idonee a mettere in opera in zone marittime.

Però vogliamo iniziare spiegando come eseguire una recinziome a nostro parere "sicura", cioè non facilmente scavalcabile, e nello stesso tempo facile a  realizzarsi per coloro che sono abituati al "fai da te".

Sotto vi presentiamo due disegni di detta recinzione, ed esattamente il prospetto-sezione ed il fianco-sezione, con le misure e le caratteristiche dei materiali.

  CLICCARE SULLE IMMAGINI

Tale recinzione è costituita essenzialmente da profilato di ferro ad U, delle dimensioni di mm 45 x 45 , spessore mm 4 circa.

Di nuovo sotto vi riportiamo la tabella relativa ai ferri ad U con i loro spessori e pesi.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

La dimensione da noi scelta è quella sopra indicata, ma ciò non vuol dire che non possa essere scelta una dimensione diversa del profilato.

Per potere realizzare tale recinzione è necessario scavare una fondazione dell’altezza media di cm 50-60 e della larghezza di cm 50 circa.

Questa fondazione va armata con una gabbia 4 di ferri a correre del diametro di mm 10 e staffe diametro mm 6 poste ogni 25 cm.

Si devono collegare a detta gabbia dei ferri diametro 10 con ganci agli estremi, collegati ai due lati della gabbia e rispettivamente al ferro basso ed a quello più in alto. Tale collegamento va effettuato con filo di ferro da legature per edilizia,

Detti ferri devono sporgere almeno 40 cm dall’estradosso della fondazione e devono essere posizionati affiancati (per la lunghezza della recinzione) ogni 50 cm.

La fondazione va gettata con calcestruzzo dosato almeno a 250 Kg di cemento al mc

Il soprastante muretto verrà realizzato con calcestruzzo  armato con 4 ferri diametro del 10 a correre e staffe diam. del 6 ogni 25 cm.

La recinzione va saldata a banco, naturalmente a pezzi e montata successivamente prima della realizzazione del cordolo.

I ferri verticali che compongono la recinzione sono come specificato sopra  dei profilati ad U. e   vanno tagliati a 45 gradi alla sommità.

Anche i ferri orizzontali (due a correre) sono ugualmente di profilato dello stesso tipo

Una volta posizionata la recinzione, controllato il suo allineamento e verticalità con la corda da muratore e la livella a bolla , messe in opera la gabbia in ferro e le armature lignee con i dovuti sostegni e puntellamenti, si potrà effettuare il getto di calcestruzzo.

Avvenuta la presa del medesimo, una volta secco, e tolte le casseforme, avrete una recinzione  moderna, non facile da superarsi e di bell’aspetto.

Il cancello dovrà naturalmente avere le stesse caratteristiche della recinzione, con le cerniere saldate a due colonne di ferro scatolare profilato 120x 120 e opportunamente ancorate alla fondazione al momento del getto di questa.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

11 commenti

  1. Ho intenzione di recintare la mia proprietà con rete plasticata h.142(luxanet 91) lung. mt 56 c.a. (tre tratti m.5,60 – m.30 – m.15,40) con paletti tondi e relative frecce. Desidererei avere qualche indicazione o se c’è qualche libriccino d’istruzione per fare il lavoro da solo. Grazie

  2. Per Renato.
    I Paletti di sostregno devi posizionarli a distanza, l’uno dall’altro, non superiore ai 2 metri.
    A secondo dell’utilità della recinzione e della stabilità del terreno puoi adoperare due diverse soluzioni: la prima consiste nel fare per ogni paletto una buca nel terreno profonda circa 30 cm della sezione di cm 20×20 (circa) devi affogarci in calcestruzzo di cemento (Ghiaia-sabbia grossa e cemento -1/3 cadauno) i paletti messi in piombo; le saette o obliqui, li dovrai piazzare ad ogni angolo, in maniera che ti consentano ti tirare la rete e contemporaneamente la tengano ferma nel tempo.
    La seconda soluzione, più impegnativa, la troverai nell’articolo dove hai fatto il commento. Implica una piccola fondazione, un muretto sovrastante, con murati i paletti e fermata la rete.
    Amedeu e c.

  3. buongiorno’ io devo fare una ricenzione in cemento armato, di mt 12,un cancello di mt 3 e un portoncino e non so come iniziare,questo recinzione la devo fare in romania,mi puo inviare uno schizzo conpleto grazie numero cell 3203519685 antonio.mi arrancio in tutto.grazie

  4. Per Nistico.
    Hai già le risposte negli articoli di questo sito. Basta trovarle.
    Devi semplicemente mettere le parole che ti interessano (una per volta) nel riquadro “Ricerca” posto a destra in alto nella pagina Home del sito e poi cliccare “GO”..
    Nel tuo caso le parole saranno: “Recinzioni, pilastri, cancelli,….” OK?
    Ciao.
    Amedeu

  5. devo fare un muretto di recinzione con scavo getto di sottofondazioni 70 x 50
    getto fuori terra circa m.1,00 x cm. 25 di larghezza per una lunghezza ml. 50,00 con pilastrini mattoni antichizzati per cancello.
    vorrei avere se possibile un prezzo al ml, quanto mi può costare.
    porgo distinti saluti e ringraziamenti. spero in una vostra riosposta.
    renato giachino

  6. Per Renato.
    In questo sito vai nel Prezzario e trova ad “opere compiute” le voci relative all’opera che vuoi eseguire : casseforme lignee, getto in calcestruzzo armato, scavo fondazione ecc. Devi poi moltiplicare i prezzi unitari per le misure che tu hai rilevato. Otterrai il costo dell’opera ch vuoi eseguire
    Amedeu e c.

  7. Gradirei un Tuo parere.
    Per un muro in pietra dello spessore di 40cm e un’altezza di 2 mt, il mio geometra di ‘poca fiducia’ mi ha consigliato fondamenta di 60cm di larghezza per 40 cm di profondità con calcestruzzo da 250kg/m3 di cemento 425, armata con 4 ferri da 12mm e staffe da 8mm ogni 25cm, poggiate su terra argillosa, molto compatta. E’ sufficente? Considera che ne ho già realizzate 3mt dei 20 necessari.
    Grazie dei Tuoi consigli.

    • Per Bruno.
      Tale lavoro va progettato e, poi, seguito da un direttore dei lavori, cui spetano i calcoli e le relative competenze e responsabilità.
      Dispiace, ma non possiamo accontentarti.
      Amedeu e c.

  8. Sale Amedeu. Ho un cancello gia’ pronto ma è a battente (non retto in testa ma a scalare) e vorrei trasformarlo in scorrevole. Che accorgimenti e procedura dovrei usare?
    Grazie

    • Per Roberto.
      Devi rivolgerti da una ditta del luogo che mette in opera cancelli a comando automatico.
      Dopo un sopralluogo saprà indicarti come e quanto ti costa il lavoro.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.