Scala in legno. Messa in opera di scalini e sottogradi. Come fare.6

Vedi l’articolo n° 5

Dopo la realizzazione della struttura portante della scala, adesso passiamo a costruire ciò che  definisce maggiormente l’estetica della scala: cioè gli scalini ed i sottogradi di sostegno.

Intanto vediamo un disegno di insieme che rappresenta la scala al momento che detti scalini e sottogradi sono stati montati.

   CLICCARE SULL’IMMAGINE

Nei disegni che seguono vedremo i particolari dei sottogradi, dei longheroni portanti e degli scalini; noterete, che ogni pezzo è sagomato ad incastro, a maschio o a femmina a secondo della loro posizione nella scala.

I sottogradi, per esempio, hanno due scanalature che permetteranno il loro inserimento sia nel longherone portante che nello scalino.

Ma vediamo i particolari sotto:

          CLICCARE SULLE IMMAGINI

 

   CLICCARE SULL’IMMAGINE

Soffermiamoci sul sottogrado triangolare, in quanto è un pezzo importante nell’ambito della costruzione della scala.

Le sue misure andrebbero prese, verticalmente ed orizzontalmente, quando i longheroni sono stati messi in opera: purtroppo questo si manifesta raramente, in quanto il falegname tende a farvi tutti i pezzi componibili nello stesso periodo di tempo.

Diverso è il discorso di chi intende affrontare interamente la costruzione della scala ed ha l’attrezzatura adatta.

Comunque le misure prese bene ed un disegno eseguito nei minimi particolari, vi porteranno a realizzare una scala ben fatta.

Nella scala che stiamo esaminando in questo capitolo, le misure del sottogrado sono venute quelle rappresentate nel disegno di cui sopra.

Lo spessore del sottogrado dovrà essere di cm 5.

Per dargli un movimento estetico, lo abbiamo sagomato con un rientro frontale arcuato.

Sotto, comunque, vi mostriamo le fotografie di un sottogrado in legno, che è servito per costruire  (con il fai da te) una scala come quella che vi illustriamo:

          CLICCARE SULLE IMMAGINI

Nelle fotografie sopra si notano molto bene gli incastri longitudinali a femmina, sia per l’unione al longherone che allo scalino.

Per fissare i sottogradi ai longheroni, e gli scalini ai sottogradi, va adoperata della colla da legno del tipo forte (Colle a base di melammina-urea formaldeide colore bianco)

Sono difficili da pronunciarsi, ma le troverete presso le migliori rivendite di vernici e collanti.

Il montagio dei sottogradi e degli scalini va iniziato a partire dal basso proseguendo verso l’alto.

Vai all’articolo n° 7

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

11 commenti

  1. Io ho già una scala ad L a sbalzo, sorretta da struttura in ferro solo su un lato (i gradini sono fissati a un muro portante sull’altro lato). Purtroppo per i mobili che c’ho posizionato sotto, le scale non hanno i sottogradi… Posso tagliare a misura dei pannelli di legno dello stesso spessore dei gradini (o leggermente inferiore) e fissarli con delle viti da sotto o con della colla apposta -se esiste-???

  2. Per Valentina.
    Scusa, ma non è ben chiaro.
    La scala è in legno? Cosa vuoi creare, dei sottogradi?
    Comunque a parte questo, poichè da una parte entra nel muro e dall’altra è sorretta da una struttura in ferro, non hai problemi alcuno.
    Trattandosi di una scala potresti adoperare della colla (senti un falegname), ma metti comunque delle viti di sicurezza.
    Amedeu

  3. ho un terreno di circa 1200m quadri vorrei costruire da nuovo una piccola villetta di circa 150m quadri con una cantina di massimo 50m quadri. il mio problema è che approssimativamente nessuno riesce a darmi un idea di spesa. premetto che quello che voglio sapere è quando mi verrebbe a costare costruire le fondamenta, i muri portanti e arrivare al tetto senza mettere le spese elettriche idrauliche ecc. solo la costruzione “nuda” . grazie

  4. Per Marta.
    Nessuno te lo saprà dire, a meno che tu non ti rivolga ad un tecnico professionista della tua zona, il quale ti farà un preventivo di massima.
    Comunque posso aiutarti in un altro senso.
    Vai a cercare il sito: http://www.tdhome.it. dove usano il materiale della Isotex.
    Può darsi che quel tipo di costruzione ti piaccia.
    Amedeu

  5. Ciao a tutti.
    Vorrei sapere in che modo fissare i gradini di una scala in legno?
    Vi dico anche il mio modo: voglio fresare le parte interne delle 2 fasce laterale di 1-cm dove posso incastrare il gradino e tenere fermo con 2 viti dal esterno.
    Grazie in anticipo.

  6. Per Davis.
    Comprenderai che non possiamo dirti se va bene oppure no.
    Ci spieghiamo meglio.
    Che legno adoperi? che luce ha la scala? che luce hanno gli scalini? in che stato è il legno da lavorare? che spessore hanno i due longheroni portanti? quale è la loro altezza? Più che una scala tu vuoi realizzare uno scaleo con i gradini interni spingenti, per cui dovresti prevedere dei tiranti a contrapporli
    Parlando solo della fresatura di 1 cm, diremmo che è un pò poca.
    Ti converrà avvitare al longherone, in corrispondenza e sotto ogni scalino un supporto in legno di alcuni cm.
    Amedeu e c.

  7. …..e per realizzare al posto del pianerottolo,dei gradini?3 gradini per l’esattezzagrazie

  8. Per Christian.
    Non comprendiamo se parli della risposta che abbiamo dato a Bruno 65, oppure ad una scala di legno dalla quale tu ci scrivi.
    Chiarisci.
    Amedeu e c.

  9. Anchio vorrei ulteriori delucidazioni sulla stessa domanda di christian, si potrebbero mettere dei gradini al posto del pianerettolo?

  10. Per Stefano.
    Hai letto la risposta data a Chiristian?
    Comunque se ti riferisci al progetto della scala, puoi farlo, solo che devi fare degli scalini a ventaglio.
    Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.