Schiuma poliuretanica per blocchi rettificati da muratura.

Normalmente siamo abituati ad usare i blocchi normali in laterizio, calcestruzzo, tufo od altro, che hanno una precisione dimensionale fra le diverse facciate valutabile intorno ad 1 cm.

Perciò per posarli in opera, è necessario murarli con malta dello spessore di 2 o 3 cm.

I blocchi rettificati, creati dalle fabbriche per le nuove esigenze dell’edilizia, nonchè per agevolare e sveltire la loro posa in opera,invece hanno una tolleranza dimensionale fra le loro facciate di circa 1 mm.

Per questi ultimi blocchi, che in definitiva subiscono in fornace una ulteriore lavorazione di precisione, viene usato un collante al posto della malta comune (cementizia o bastarda che sia).

Il prodotto che oggi vi presentiamo, e che farà forse la gioia di molti appassionati del "fai da te" è uno di questi "collanti" e precisamente si tratta di una schiuma poliuretanica monocomponente da utilizzarsi mediante contenitori portatili di piccola capienza e di facile uso.

Vogliamo parlarvi del Sitol Schiumapur Block della Torggler Chimica SpA (www.torggler.com), del quale di seguito vi mostriamo nella sua confezione:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Con la confezione di cui all’immagine soprastante si possono realizzare dai 5 ai 10 mq di superficie muraria.

Naturalmente, e questo non dimentichiamolo, stiamo parlando sempre di blocchi rettificati.

La schiuma poliuretanica viene posata sopra i blocchi da una fino a tre "righe", a secondo dello spessopre del muro da realizzare (vedere tabella che segue):

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto ancora vediamo il proseguimento della muratura. Inoltre la schiuma poliuretanica della Torggler serve anche per la congiunzione degli anelli di un pozzo o di una vasca Imhoff prefabbricati.

CLICCARE SULLE IMMAGINI

Affinché i nostri lettori comprendano bene le modalità di uso, i consumi, i vantaggi e le precauzioni da adoperare, riportiamo nella parte sottostante due schede tecniche:

CLICCARE SULLE IMMAGINI

E’ doveroso riportare anche le caratteristiche e quanto altro indispensabile perché chi è interessato a tale prodotto possa anticipatamente conoscerlo a fondo:

CLICCARE SULLE IMMAGINI

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

3 commenti

  1. come può rimuoversi la schiuma epossidica i cui residui di lavorazione si sono accidentalmente asciugati sopra un coperchio metallico di centraline idriche? Solo meccanicamente oppure esistono prodotti/soluzioni apposite?

  2. Per Stefano.
    Esistono in commercio dei “pulitori di schiuma poliuretanica” in contenitore spray.
    Uno di essi è il “Dr Schenk” della Selena.
    Amedeu e c.

  3. Per Daniele.
    Non siamo riusciti a trovare l’indicazione da te comunicatoci.
    Specifica dove (eventuale link) o a quale punto dell’articolo compare.
    Grazie.
    Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.