Sistemi di rinforzo della murature con tralicci metallici idonei

Per rinforzare le murature vi sono molti sistemi, alcuni dei quali abbiamo affrontato ed illustrato per chi ci segue nelle nostre rubriche.

In questo articolo vogliamo mostrare ai nostri lettori un elemento di rinforzo delle murature formato da due fili d’acciaio paralleli, collegati tra di loro da un filo intermedio, in maniera da avere una struttura a traliccio.

Tale rinforzo viene posato longitudinalmente ed orizzontalmente sulle fughe tra i blocchi-mattoni, in modo da aumentarne la resistenza muraria.

I tralicci così formati sono semplici e di facile applicazione, e contribuiscono ad aumentare la resistenza della muratura salvaguardandola da un eventuale collasso e prevenendo la formazione di crepe, lesioni, fratture o cedimenti strutturali dovuti a notevoli assestamenti.

Vediamo sotto il traliccio del quale parliamo

Traliccio Fisufor 1   

La ditta produttrice di tali tralicci denominati "Fisufor" è la COMIVA s.r.l. – Origgio (Varese) – www.comiva.it

Antisismica

L’Italia è un Paese a forte impatto sismico, per cui è doveroso, inizialmente, assicurarci della valenza di tale prodotto per il suo utilizzo in zone sismiche

I tralicci vengono fabbricati nei diametri da 3, 4, e 5 mm: da specificare, perciò, che per le zone sismiche va posto in opera quello con i fili  longitudinali da 5 mm, in ottemperanza al contenuto del DM 14/01/2008 , p.ti 4-5 e 7.

Disposizione nelle murature

Ma andiamo avanti nella spiegazione di tale manufatto, delle sue caratteristiche, disposizioni e quanto altro occorrente per avere un quadro chiaro della sua efficacia.

Sezioni 1     Sovrapposizione dei tralicci 1   

Sopra abbiamo due immagini: a sinistra possiamo vedere come va collocato il traliccio visto in sezione; a destra una immagine di una parete a corsi sovrapposti, per cui le sovrapposizioni dei tralicci dovranno essere opportunamente sfalsate.

Sotto, invece, due figure con la rappresentazione dei tralicci di rinforzo per le prime due file di partenza alla base e per due  pareti poste ad  angolo

Angoli e prime due file 1    

L’utilità dei Fisufor può interessare molteplici lavorazioni in edilizia, quali per esempio il rinforzo in caso di carichi concentrati, per le mura di fondazioni, per giunzioni di murature a T o a croce.

Varie collocazioni 1   

I tralicci vanno sempre disposti orizzontalmente sul letto di malta, a collegamento dei corsi di blocchi/mattoni.

La continuità nella trasmissione degli sforzi di trazione viene garantita mediante la sovrapposizione tra un traliccio e I’altro, come illustrato nell’immagine sottostante, in figura 1 .a.

La larghezza del traliccio deve essere scelta in base allo spessore del muro e alla tipologia del manufatto da realizzare.

Deve essere garantita una copertura laterale di malta sempre maggiore o uguale a 15 mm, tenendo conto degli eventuali arretramenti rispetto al filo del mattone, dovuti alla rifilatura della faccia a vista, nonchè dello spazio necessario nel punto di sovrapposizione dei tralicci, secondo le scelte progettuali.

Per esempio, per una muratura di Iarghezza 25 cm si utiiizzerà un Fisufor da 20 cm di Iarghezza, come illustrato in figura 1 .b.

Disposizione 1   

Tabella di Utilizzo

Sotto, una tabella esplicativa dell’applicazione dei tralicci di rinforzo, con indicata la disposizione e la quantità occorrente nei singoli casi.

Tabella di utilizzo 1   

In diversi materiali

I tralicci vengono realizzati in tre diverse finiture:

1) Filo di acciaio zincato (60 gr/mq)

2) Filo di acciaio zincato con copertura Epossidica

3) Filo d’acciao Inox.

Tre tipi di filo usato 1

1) Il prodotto zincato è idoneo nella maggior parte delle lavorazioni edili.

2) La finitura in Epossidico per gli ambienti ad alta umidità.

3) Il prodotto in acciaio Inox è indicato qualora ci si trovi in presenza di agenti aggressivi.

Tabelle relative ai tre modelli disponibili

Riportiamo le tabelle a scheda tecnica, comprensive dei prezzi del prodotto, ad ottobre 2013.

Le prime due tabelle sono relative al tipo zincato ed a quello con copertura Epossidica:

Filo zincato 1     Filo con rivestimento Epossidico 1  

La terza tabella per il tipo in acciaio Inox

Filo in acciaio INOX 1   

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.