Sottofondo alleggerito ad elevata resistenza meccanica a grana fine e chiusura superficiale per strati di isolamento/ alleggerimento, pendenze e coperture

Sottofondo alleggerito ad elevata resistenza meccanica a grana fine e chiusura superficiale per strati di isolamento/ alleggerimento, pendenze e coperture.

Trattasi di un articolo dedicato ad un buon prodotto Laterlite – Leca di Milano e denominato Lacacem Mini

Confezione 1 1

Campi di impiego

Esecuzioni varie 1   

– Strati di isolamento-alleggerimento di sottofondi per qualsiasi tipo di pavimento.

– Strati di isolamento termico per pendenze (massimo ca. 15 %) e coperture adatte alla posa diretta della membrana impermeabile.

– Strati di isolamento-alleggerimento di sottofondi in condizioni di cantiere "gravose" per successive lavorazioni (intonaci, tavolati, ecc.).

– Strati di compensazione a superficie chiusa e compatta per la posa del pannelli del sistema di riscaldamento a pavimento.

– Sottofondo monostrato a consistenza fluida per la posa diretta di pavimenti non sensibili all’umidità

Modalità di impiego

Preparazione del supporto

II piano di posa deve essere senza crepe e parti incoerenti, resistente alla compressione e alla trazione, privo di polvere, vernici, cere, olii, ruggine e sfridi di intonaci.

Gli impianti (elettrico, sanitario) devono essere adeguatamente protetti e distanziati tra loro per evitarne un possibile danneggiamento durante I’esecuzione del sottofondo.

Preparazione dell’impasto

1.  Lecacem Mini non richiede aggiunta di altri materiali ed è facilmente preparabile con le normali betoniere, mescolatori planetari, impastatrici a coclea anche in continue, pompe pneumatiche per sottofondi (non e ammessa la miscelazione manuale o a mezzo trapano elettrico).

2.   Impastare il premiscelato Lecacem Mini con acqua pulita per ogni sacco da 50 litri (secondo le istruzioni riportate sul sacco).

Per betoniera a bicchiere non caricare oltre il 60%delta capacità nominale;

3.  Mescolare per circa 3 minuti fino a conseguire una consistenza "pastosa" e "semi-fluida".

I dosaggi di acqua indicati sul sacco sono quelli dettati dall’esperienza.

Dosaggi superiori e tempi di miscelazione prolungati possono provocare un eccessivo aumento della fluidità dell’impasto diminuendo la resistenza a compressione dello strato.

L’operatore dovrà valutare attentamente oltre la consistenza dell’impasto anche le altre condizioni del cantiere; ad esempio in estate può essere opportuno aumentare un po’ I’acqua.

L’impiego di tradizionali pompe per sottofondi (che richiedono un maggiore quantitativo di acqua per I’impasto fino a ca. 2-3 litri/sacco in relazione alla distanza di pompaggio) ed impastatrici in continuo potrebbero non garantire una finitura con la medesima chiusura superficiale rispetto a quella ottenuta con betoniere e mescolatori.

Applicazione e finitura

Sottofondo alleggerito ad elevata resistenza meccanica a grana fine e chiusura superficiale 1    6    

Dopo la preparazione dei punti di livello o fasce, stendere I’impasto nello spessore desiderate e livellarlo con la staggia.

Non necessita di compattazione.

Strato di finitura

Lo strato di finitura o massetto può essere realizzato con Lecamix per diminuire il peso del sottofondo, ridurre i problemi di fessurazione e i tempi di asciugatura.

Si possono utilizzare anche soluzioni tradizionali, perciò il massetto da posare sullo strato di Lecacem Mini può essere costituito da 4-5 cm di malta di allettamento delle piastrelle o, per pavimenti incollati, da un massetto di almeno 5 cm o autolivellanti secondo le indicazioni del produttore.

In caso di posa diretta della pavimentazione non sensibile all’umidità, assicurarsi dell’idonea planarità e consistenza dello strato in Lecacem Mini.

Caratteristiche tecniche

Cartatteristiche tecniche 1   

Avvertenze

Non aggiungere altra acqua a Lecacem Mini già impastato.

Il prodotto non deve essere mescolato a mano o a mezzo di trapano elettrico.

In caso di supporto assorbente, bagnare il piano di posa al fine di evitare la veloce disidratazione dell’impasto.

Non bagnare lo strato di Lecacem Mini dopo !a posa.

In mancanza di protezioni specifiche, coprire per tutta la lunghezza i tubi metallici con malta di sabbia e cemento per evitare un possibile danneggiamento durante I’esecuzione del sottofondo.

Se esiste la possibilità di risalita di umidità dagli strati sottostanti Lecacem Mini e sono previsti pavimenti sensibili all’umidità, è consigliabile interporre tra Lecacem Mini e la struttura sottostante un’idonea barriera al vapore.

Prodotto non a veloce asciugamento: qualora si debba intervenire con la realizzazione del massetto di finitura per la posa di pavimenti sensibili all’umidità prima di aver raggiunto I’idonea asciugatura dello strato di Lecacem Mini, posizionare un’idonea barriera al vapore tra i due strati.

Per I’applicazione della membrana impermeabile in pendenze (massimo ca. 15 %) e coperture, verificare che il supporto sia:

Liscio, compatto, asciutto e pulito;

Nell’eventualità in cui il supporto possa presentare tracce di umidità residua, la buona pratica di cantiere consiglia l’impiego di esalatori posizionati in modo da consentire I’evacuazione dell’umidità in eccesso;

Se gli spessori del sottofondo aderente risultano compresi tra 3,5 e 5 cm (applicazione senza posa diretta della pavimentazione) occorre prevedere I’utilizzo di lattici per boiacca cementizia (tipo Lattice Centro Storico) che garantiscano I’aggrappo al supporto sottostante.

Tutti i valori di resistenza a compressione sono riferiti a cubetti confezionati a pie d’opera, con i quantitativi d’acqua indicati in "Modalità d’impiego", realizzati, stagionati e testati secondo le vigenti norme UNI.

Non applicare con temperature inferiori a + 5 °C o superiori a + 35 °C.

Voce di capitolato

Strato di isolamento termico e/o alleggerimento costituito da premiscelato "Lecacem Mini", a base di argilla espansa Lecapiù e leganti specifici. Densità circa 600 kg/m3, resistenza media a compressione certificate 5 N/mm2, conducibilità termica certificata ʎ0,142 W/mK.

Certificato Anab-lcea per la Bioedilizia.

Fornito in sacchi, impastato con acqua secondo le indicazioni del produttore, steso, battuto e spianato nello spessore di cm …

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA  MESSA IN PRATCA e su altro ancora

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.