Tetti coperti a falde inclinate. Salvare gli aggetti laterali dalla umidità

Fino a pochi anni fa, si usava costruire le case, con i tetti "a capanna", (cioè con fale auna pendenza ed aggettanti nei prospetti laterali) rifinendo alla fine gli aggetti con intonaco frattazzato e soprastante embrice o tegolo leggermente aggettante.

Con il trascorrere del tempo tutte queste costruzioni hanno evidenziato gli stessi inconvenienti.

Gli aggetti laterali venivano immancabilmente impregnati dall’acqua piovana, e con il tempo l’intonaco finiva per cadere.

Addirittura,  tetti realizzati con aggetto sporgente sorretto da struttura lignea aggettante, presentavano le travi o i travicelli a vista ammalorati ed in condizioni tali da essere sostituiti.

Ci sono stati dei tentativi di sopperire a tale inconveniente, murando sul filo esterno dell’estradosso dell’aggetto delle mattonelle in gres o mezzane o pianelle in cotto, ma queste soluzioni non hanno dato i risultati sperati.

Nessuno ha inventato nulla; da secoli, nelle case di montagna, gli aggetti laterali dei tetti venivano rifiniti in rame, questo per sopperiore all’umidità costante dell’inverno nevoso ma anche delle altre stagioni piovose.

Sull’esempio delle  case di montagna, adesso si realizzano i tetti, anche nelle zone marittime della nostra penisola, montando sul margine esterno delle gronde laterali delle "scossaline" in rame, opportunamente sagomate, in maniera da eliminare quei brutti segni dell’umidità e quindi abbellire l’aspetto esteriore delle costruzioni.

Sotto vedete alcune gronde realizzate nella vecchia maniera, e specie nella foto 1 si notano i segni del’umidità che sta danneggiando l’intonaco della gronda.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Vedete altre costruzioni con gronde laterali similari:

Case con gronda laterale ad intonaco CLICCARE SULL’IMMAGINE

La scossalina di rame che serve a salvare la gronda ed anche i muri sottostanti, deve avere una sezione standard simile a quella riportata sotto. Questo non vuol dire che la sezione non possa essere diversa ed adattarsi ai vari ttetto esistente.

tratto di scossalina di rame

Vedere le misure normali della scossalina:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Lateralmente l’edificio apparirebbe come da disegno sotto:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

In pratica osservate alcune scossaline messe in opera:

CLICCARE SULLE IMMAGINI

Vediamo come vanno messe in opera queste scossaline di rame:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Come si può vedere dal disegno soprastante, la scossalina di rame va fermata alla soletta in cemento del tetto a mezzo di viti con tassello ad espansione.

La testa della vite andrà poi siliconata con silicone da rame, affinchè non penetri l’acqua piovana.

Il tegolo o il coppo vanno posti sulla scossalina, in maniera che la prima palpella piegata in orizzontale fermi lo scorrere delle acque,

La piegatura in verticale servirà da gocciolatoio salvando gronda e muri sottostanti.

Con questa applicazione che sta prendendo piede in tutte le località di Italia, tanto che non è difficile trovare presso i migliori magazzini edili le scossaline già predisposte (altrimenti vanno fatte preparare da un lattoniere), si evitano inconvenienti fastidiosi alle nostre case in muratura, e salvando la gronda, anche le murature e con esse le imbiancature e quindi l‘aspetto generale della casa ne trarrà grande beneficio.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

8 commenti

  1. Grazie per il lavoro che fate. Trovo davvero interessanti i vostri argomenti !!!
    Non ho trovato un argomento al riguardo dei tetti ventilati, come si costruiscono, piu o meno, come va posato l’isolante, le ondoline, listelli etc.
    Grazie ancora.

  2. Per Giorgio.
    Grazie a te.
    Troverai un articol, a destra della Home su -Categorie- “opere edilizie” – “tetti”
    “Risparmio Energetico: poca spesa ed alto rendimento con i tetti ventilati”.
    Comunque a breve riaffronteremo l’argomento con nuovi articoli.
    Amedeu e c.

  3. vorrei sapere quanto costa bordare con la scossalina un tetto avente perimetro di 65 metri.
    grazie

    • Per Giovanni.
      Una scossalina di rame costa parecchio al Kg (lavorato). Il costo dipende dalla forma e dalla sezione della stessa.
      Una volta che hai calcolato la superficie totale del rame, sapendo lo spessore che vuoi mettere, puoi telefonare ad una ditta della tua zona che lavora la lattoneria e ti diranno il prezzo.
      Amedeu e c.

  4. spett.le coffenews,
    ho di recente realizzato il rifacimento della copertura del tetto in coppi. per la finitura laterale sono state realizzate delle scossaline in rame (42.00€/m) ma hanno contato 38m al posto di 30 da me calcolati sulle misure delle falde. ora mi replicano che vanno aggiunti 30cm per ogni tratta ma in realtà anche prima dell’adattamento alla grondaia ci saranno10-15cm a farla grande. quale è il modo corretto di misurare la lunghezza?
    grazie per l’attenzione
    cordiali saluti
    mauro

  5. gentile amedeu,
    grazie per la pronta risposta.
    purtroppo passare da 38m a 31.40 mi fa pensare male…
    io considererei gli sfridi nel prezzo al metro ma comunque se vogliamo misurare quello che loro chiamano “sporgenza della scossalina” (non citano la sovrapposizione) comunque non arriviamo a 5cm oltre la copertura che già copre più di un terzo della grondaia.
    credo che replicherò allegando le foto del lavoro finito.
    grazie ancora
    cordialmente
    mauro

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.