Tipi di vetro che possono essere montati sulle vetrate di un immobile

Abbiamo avuto modo di parlare dei diversi tipi di infissi, sia esterni che interni, e adesso vorremmo dare uno sguardo rapido ai vetri usati in una costruzione, e più precisamente ai tipi di vetro che possono essere montati sulle vetrate di un immobile.

La scelta dei vetri può creare qualche difficoltà per chi non opera nel settore e non conosce le varie tipologie disponibili sul mercato.

Per tale scopo riteniamo di fare una cosa gradita ai lettori aiutandoci con l’esperienza maturata in questo campo dalla  Spifinestre.it  (Provincia di VV) , che dispone di un’ampia gamma di vetri atti a soddisfare i desideri di qualsiasi cliente

Dalla lettura di quanto sotto elencato il lettore si troverà arricchito di nuove conoscenze, che lo potranno aiutare al momento di scelta di un infisso per la propria casa.

TIPI DI VETRO

Vetro basso emissivo

Vetro Basso Emissivo 1   

I vetri basso emissivi presentano un trattamento superficiale, solitamente sul vetro interno, cioè sulla faccia rivolta verso l’interno della camera del vetro.

Il particolare trattamento superficiale, effettuato adoperando una miscela di ossidi di metallo, mitiga il passaggio del calore dall’interno dell’abitazione verso l’esterno, migliorando così le caratteristiche termiche del vetro.

Vetro a controllo solare

Vetro a controllo solare 1   

I vetri a controllo solare consentono il passaggio della luce solare attraverso una finestra o la facciata di un edificio, operando nel contempo la riflessione all’esterno di gran parte del calore solare.

Essi, infatti, incorporano degli strati invisibili di particolari materiali, che possiedono la duplice proprietà di consentire il passaggio della luce solare respingendone il calore.

In questo modo, oltre ad un notevole risparmio di energia, gli spazi interni rimangono luminosi e molto più freschi rispetto all’impiego di un vetro normale.

Vetro acustico

Vetro acustico 1   

I vetri acustici sono vetri stratificati composti da due lastre di vetro tra loro unite da uno o più film di materiale plastico trasparente, simile alla pellicola per alimenti, ad alta attenuazione acustica, i quali agiscono come ammortizzatore tra le due lastre di vetro e impediscono la vibrazione, riducendo l’inquinamento acustico.

Per un rendimento di isolamento acustico ottimale è necessaria un’appropriata scelta del serramento ed una ancora più scrupolosa messa in opera dello stesso.

Vetro riflettente

Tipi di vetro che possono essere montati sulle vetrate 1    

I vetri riflettenti creano una barriera visiva, in alcune condizioni, consentendo visibilità e luminosità dal lato opposto. Essi, infatti, nelle ore diurne, hanno effetto specchiante e riflettono la luce del sole garantendo grande intimità e comfort visivo.

Vetro temperato

Vetro temperato 1   

I vetri temperati sono particolari vetri che subiscono un caratteristico trattamento di riscaldamento e di repentino raffreddamento.

Questo trattamento conferisce ai vetri una maggiore resistenza alle sollecitazioni meccaniche e agli shock termici. Alcuni vetri temperati possono essere considerati di sicurezza poiché, in caso di rottura, si sbriciolano in minuscoli frammenti inoffensivi.

Vetro stratificato

Vetro stratificato 1   

I vetri stratificati sono vetri composti da due lastre accoppiate tra loro da un sottile film di materiale plastico trasparente, simile alla pellicola per alimenti.

Si tratta di vetri di sicurezza, poiché, in caso di rottura, le lastre non si frantumano creando una condizione di pericolo, bensì i frammenti di vetro rimangono solidali tra loro grazie alla suddetta pellicola.

Secondo la norma UNI 7697/07, è obbligatorio montare i vetri di sicurezza in tutti i tipi di serramenti in cui la parte vetrata è posta al di sotto del metro dal piano di calpestio.

Tutti gli infissi eseguiti a regola d’arte dovrebbero avere la parte vetrata posta al di sotto del metro dal piano di calpestio montano il vetro stratificato di serie.

Vetro ornamentale

Vetro ornamentale 1   

Nei vetri ornamentali la massa vetrosa liquida viene colata continuamente tra una o più coppie di rulli laminatori e riceve, in questo modo, la struttura superficiale caratteristica di questa tipologia di vetro.

A seconda della conformazione dei rulli si possono ottenere due facce piane, una piana e una decorata o due facce decorate.

I vetri colati sono traslucidi, e non consentono, quindi, una visione chiara come nel vetro normale.

A seconda della struttura, è possibile dirigere esattamente la luce in un ambiente.

Doppio vetro/Triplo vetro

Triplo vetro 1   

Le migliori case di serramenti tipo la  SPI, offrono la possibilità di montare, sui propri serramenti, vetrate doppie o triple.

Si differenziano a seconda che siano presenti due o tre lastre di vetro, separate tra loro da un’intercapedine, definita camera d’aria.

Rispetto alla lastra unica (vetro monolitico), queste tipologie di vetro, migliorano l’isolamento dell’abitazione dal rumore esterno, e mantengono, inoltre, il calore, o il raffrescamento, generato da fonti artificiali interne, evitando dispersioni termiche.

Una buona casa produttrice di infissi dovrebbe montare di serie, su tutti i suoi serramenti almeno il doppio vetro (di cui uno basso emissivo) e, su richiesta, anche il triplo vetro.

Per sapere se nella vostra casa avete vetri difettosi potete leggere il  disciplinare UNCSAAL-ASSOVETRO che definisce i criteri per stabilire la difettosità di un vetro.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.