Trattamento degli infissi in legno per preservarli nel tempo.

Il legno è un materiale abbondante in natura e molto usato nel campo delle costruzioni.

In questo capitolo vogliamo affrontare come eseguire una buona manutenzione di tutti quegli infissi esterni ed interni siano essi cancelli, portoni, porte, persiane o finestre.

Se il legno non subisce  periodicamente una buona manutenzione, è soggetto ad essere attaccato dai funghi, dalle muffe e dall’umidità. Assume allora quel particolare stato fatiscente che si nota a vista e toccandolo si sgretola.

Immaginiamo di dovere sistemare una vecchia porta della mostra rimessa, in condizioni visive non belle ma non ancora compromessa:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Prima di iniziare il lavoro di sistemazione della porta occorre che ci procuriamo gli attrezzi idonei per eseguire il lavoro.

Ci occorrerà una levigatrice orbitale, della carta abrasiva, un pennello piatto a setola bianca della misura del 20; due pennelli ovali, rispettivamente  di setola naturale o sintetica (quello sintetico va adoperato per l’uso successivo degli impregnanti); una spatolina per passare lo stucco per legno; un barattolo di stucco per legno (per piccoli fori o plastico – questo ultimo nel caso ci siano da ricostruire piccole parti di legno) ed infine una confezione da Kg 2/2,5 di solvente ad alta protezione.

Lo stucco ed il solvente possono essere di qualsiasi marca, purché siano delle caratteristiche sopra dette.

Vediamo sotto due tipi di smerigliatrice orbitale:

La prima fase consiste nella preparazione:

La superficie del legno va accuratamente sverniciata e carteggiata per ripulirla da tutti i vecchi strati di vernice o di sporco: questo lavoro va eseguito sia con la levigatrice orbitale che usando la carta abrasiva nei punti più difficili.

Sotto un esempio di come va usata la smerigliatrice orbitale:

Il lavoro va eseguito con la massima cura e calma, ricordando che un buon lavoro necessita di tempo.

Alla carteggiatura faremo seguire la pulizia, da effettuare con un panno umido.

La seconda fase consiste nella stuccatura:

Se vediamo che il legno carteggiato si presenta con fori, lesioni, fessure varie, occorrerà risanarlo adoperando dello stucco idoneo. Lo stucco può essere normale, se si tratta di usarlo per tappare fori o piccole fessure, invece va usato dello  stucco plastico per legno, se si tratta di ricostruire alcune piccole zone del legno stesso.

Sotto vediamo una tipica fase della stuccatura:

Si dovrà attendere che lo stucco sia secco prima di procedere alla fase successiva, quindi potremo attendere anche una giornata intera.

Infine lo stucco va carteggiato attentamente.

La terza fase consiste nella protezione:

Prima di passare a questa ultima fase, dovremo assicurarci che il legno sia del tutto asciutto e non presenti tracce di umidità.

Il legno andrà protetto contro i funghi e gli insetti, quindi va acquistato un barattolo di impregnante adatto a tale scopo.

Il prodotto va dato in abbondanza con il pennello tondo, in maniera che il legno si impregni.

Infine passiamo a rifinire la nostra porta che stiamo risanando, ed useremo un impregnante contro le intemperie e i raggi ultravioletti.

La vostra scelta di questo prodotto potrà ricadere su una vernice incolore oppure colorata.

L’offerta  di mercato è vasta e dovrà avvenire secondo la necessità ed il vostro gusto.

La vernice impregnante di rifinitura va mescolata molto bene e quindi usata con il pennello piatto.

Per effettuare un buon lavoro dovrebbero essere date almeno tre mani di tale vernice.

Dopo la prima mano dovrete, una volta seccata la vernice, carteggiarla con carta abrasiva fine. quindi passare una seconda mano di rifinitura.

Qualora si noti che il legno non appare completamente rifinito, ma presenta dei tratti porosi, allora va effettuata una terza mano a finire.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA IN EDILIZIA.

di Amedeu

Un commento

  1. grazie Amadeus

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.