Trovare i componenti giusti per realizzare una fitodepurazione a flusso orizzontale.

Della fitodepurazione, che è un sistema ottimale per smaltire i liquami neri in aree sprovviste di Fognatura, abbiamo avuto modo di parlarne in un nostro precedente articolo al quale vi rimandiamo per l’opportuna lettura

Forse è uno dei sistemi meno inquinanti ed ingombranti fra quelli usati per lo smaltimento dei liquami in aree di campagna, e soprattutto per la limitata superficie che occupa.

Necessita di una fossa Imhoff, di un degrassatore, di alcuni pozzetti di ispezione, canalizzazione e poi di una fossa di raccolta liquami opportunamente resa impermeabile tramite l’utilizzo di apposito telo.

In questo articolo vogliamo mostrarvi la fitodepurazione a flusso orizzontale, realizzata dalla ditta Landini S.p.A (www.landinispa.com).

Telo impermeabile in gomma EPDM

Riprendendo il particolare del telo impermeabile, la suddetta ditta lo fornisce in gomma EPDM dello spessore di mm1,14 e lo garantisce con idonea certificazione.

Certificazione telo per fitodepurazione 1 1  

Il telo viene usato per il seguente tipo di fitodepurazione, dove si deve creare una fossa nel terreno, la quale deve essere impermeabilizzata.

Fitodepurazione a flusso orizzontale 2 1

Nella immagine soprastante vediamo un disegno schematico della sezione della fitodepurazione, con il degrassatore, la fossa Imhoff, i pozzetti di ispezione e la fossa avvolta dalla membrana di gomma  EPDM.

Riempimento vasca

Naturalmente la fossa, dopo avere posto il telo e le tubazioni, verrà integrata con ghiaia, terreno vegetale, essenze fitodepuranti, pozzetti di ispezione, tubazione e raccordi e TNT tessuto permeabile drenante.

Il tutto meglio rappresentato in questo particolare della sezione.

Fitodepurazione a flusso orizzontale 1 1

Sotto la tabella tecnica con indicati i vari componenti della gamma prodotta dalla ditta Landini

Dati tecnici 1 1

Fitodepurazione a mezzo di vasche interrate

 La ditta produce anche componenti diversi che si prestano alle diverse soluzioni, a seconda della richiesta dei clienti e del terreno a disposiziopne per poterli mettere in opera.

Vari componenti 1 1

L’immagine soprastante rappresenta un impianto completo dell’occorrente.

Suoi componenti

1) Pozzetto con sifone (Non fornito dalla ditta); 2) Degrassatore DEG; 3) Fossa biologica Imhoff M; 4) Pozzetto scolamatore; 5) Vassoio assorbente; 6) Pozzetto di ispezione

Nella immagine soprastante vediamo una fitodepurazione sempre a flusso orizzontale  del tipo interrabile, ma realizzata con una vasca per fitodepurazione, allacci per tubazione ingresso/uscita, materiale plastico bio filtrante, TNT tessuto permeabile drenante

Il tutto, naturalmente, da integrarsi con terreno vegetale e con essenze fitodepuranti.

Contenitori

Vasca di contenimento 1 1    Vasca 2 1

Dati dei contenitori

Dati contenitori 1 1

Ricordiamo ai nostri lettori, che per ogni opera edile indicata in questo articolo, potrà essere ricercata, e trovata, la esatta esecuzione,  usando il pulsante "Cerca" in alto a destra della Home.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. non mi sono chiare due cose rispetto al dimensionamento, voglio incanalare l’acqua di una cucina di un ristorante verso un degrassatore e poi verso un impianto di fitodepurazione, il degrassatore va pensato per il massimo probabile picco di consumo d’acqua? se per es ho una media di consumo di 1000 litri d’acqua al giorno pur essendo la recettivita di 25 abitanti equivalenti, qualè il degrassatore giusto che devo acquistare?

    In relazione alla vasca di fitodepurazione devo sempre pensarla in funzione del massimo consumo ipotizzabile di acqua? che succede se invece è sottodimensionata, l’acqua affiora innsuperfice oppure prevengo questo problema con un pozzetto e comunque succede che acqua non depurata finirà in uscita? sono un po consuso rispetto al funzionamento reale della depurazione, non è istantanea, ovviamente ma quanto occorre perché avvenga e l’acqua che viene aggiunta continuamente va a pregiudicare il funzionamento ?

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.