Umidità di risalita. Un sistema facile e poco costoso. Fai da te

Vi presentiamo oggi un sistema per combattere l’umidità di risalita, molto semplice da realizzarsi e nello stesso tempo non molto costoso.

Come abbiamo visto nei nostri precedenti articoli, i metodi adoperati per risanare le murature ed impedire l’uscita di quella fastidiosa, malsana ed antiestetica umidità , defnita "di risalita", sono molti e dopo questo articolo non mancheremo di presentarvene ancora altri.

Tutti hanno una loro validità anche se sono basati su tecniche diverse.

Quello del quale oggi vi parliamo è basato sul ricircolo dell’aria all’interno di particolari cartucce porose: secondo un principio chiamato Knapen, tale riciclo avviene, in quanto l’aria calda tende a salire in alto e quella fredda a scendere.

Ma vediamo sotto la particolarità di queste cartucce denominate "SPEEDY":

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto ancora due sezioni schematiche relative alla giusta applicazione delle cartucce:

CLICCARE SULLE IMMAGINI

Abbiamo anticipato che questa metodologia e di facile applicazione e può essere eseguita con il sistema "fai da te".

Basta avere un buon trapano cn una punta vidia da 16 mm ed essere provvisti di buona volontà.

Sotto vediamo una foto dell’operatore che pratica i fori nel muro attaccato dall’umidità; dopo avere praticato i fori, aspira i residui di polvere all’interno dei medesimi:

            CLICCARE SULL’IMMAGINE

Detti fori vanno praticati con una inclinazione dal basso verso l’alto di 25/30°; la loro altezza da terra deve essere di 15- 20 cm e vanno distanziati l’uno dall’altro di 20 cm.

A sconda de grado di umidità che presenta il muro o la parete che intendiamo risanare, dovremo praticare una o più file di fori per altrettante cartucce.

Le stesse vanno poi inserite in questi fori ( vedi foto sotto)

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Se, in fase di intonacatura della parete, abbiamo l’accortezza di lasciare scoperti solo i due fori che si trovano nella testata della cartuccia, renderemo praticamente quasi invisibile il lavoro effettuato:

Vedi foto sottostante:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Altrimenti possiamo lasciare a vista la testa delle cartucce, che sono disponibili in vari colori e che si adatteranno alle diverse imbiancature o rivesimenti in marmo o pietra varia.

CLICCARE SULLE IMMAGINI

In ogni caso questo sistema è velocissimo e può essere praticato da ogni persona in grado di adoperare un trapano elettrico del tipo da muro.

Sotto vi diamo una indicazione, ad oggi, sia della confezione di tali cartucce "SPEEDY" (sito www.humiditystop.it) , che del loro costo:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

38 commenti

  1. Vorrei sapere se le cartucce speedy funzionano anche per muro da 30 cm costruito con laterizi forati. Quanto costano e come acqistarle, grazie.
    Marcello

  2. Per Marcello.
    Per avere maggiori informazioni cerca all’indirizzo web contenuto nell’articolo dal quale ci scrivi.
    Amedeu e c.

  3. In effetti potrebbe essere una buona soluzione, però se ho capito bene (anche guardando il sito web della ditta) poi rimangono a vista, giusto? anche perchè coprendoli si otturerebbero i fori e verrebbe meno la circolazione di aria sul quale si basano.
    Inoltre complimenti per il sito, è qualche giorno che ci navigo perchè casa mia ha problemi di dispersione termica e umidità e sul vostro blog sto trovando un sacco di consigli utili, decisamente una vasta scelta di soluzioni idonee per vari tipi di situazioni.

  4. Per Kiara.
    Se non vuoi vedere i fori a vista nel perimetro della tua casa, cerca la soluzione idonea negli altri articoli, con “Umidità di risalita” e poi premi GO.
    Troverai le soluzioni che cerchi.
    Amedeu e c.

  5. scusate, ma questi fori si vedono sia all’esterno che all’interno di casa? non se ne possono applicare di meno? anzichè uno ogni 20 cm…uno ogni metro. è possibile fare i fori anche intorno alle finestre? (le mie hanno la muffa). Ultima domanda: non entra aria fredda dai fori? grazie mille. Alessandra

  6. Per Alessandra.
    Abbiamo letto dopo il tuo secondo commento e chiariamo l’equivoco circa la prima risposta.
    Ti riferivi ai buchi relativi all’umidità di risalita? Se è così, hanno poco a che vedere con il fenomeno della condensa che si forma sugli infissi e negli angoli a soffitto della casa.
    L’umidità di risalita proviene dalle fondazioni della casa e la si nota perchè crea il classico “alone ” di umido e di efflorescenza salina all’esterno della casa ed alcune volte all’interno.
    Quindi, da come ci hai descritto il fenomeno della tua condensa, sembrerebbe più dovuta a quanto detto nella prima risposta.
    Amedeu e c.

  7. Buongiorno, mi chiedevo se fosse possibile inserire le cartucce sul lato interno del muro e se in tal caso l’efficienza di tale cartucce potrebbe risultare compromessa. Mi sto accingendo a ristrutturare casa e dovendo rifare gli intonaci interni stavo valutando di lasciare visibili solamente i forellini andando a coprire con l’intovaco la testa della cartuccia.
    Grazie e complimenti per le utilissime informazioni presenti sul sito

  8. Per Davide.
    Le cartucce vengono poste inclinate, con la parte bassa verso l’esterno per Comunque visita il sito http://www.humiditystop.it e vedi le soluzioni ed applicazioni.
    Amedeu e c.

  9. Salve. Abito in una antica casa costruita in muratura portante di 80cm di tufo ed ho le pareti, che all’esterno confinano con un giardino, ammalorate da umidità di risalita. Ho letto tutti i vostri articoli a riguardo e, dando per assodato che il miglior rimedio è la realizzazione di uno scannafosso (ho anche un locale interrato) che risolverebbe il problema alla radice, cercavo rimedi tampone nel frattempo che possa permettermi lavori di tale entità. Mi chiedevo, avrebbe senso installare le cartucce speedy sul fronte esterno dell’edificio mentre sul fronte interno all’appartamento realizzare un taglio chimico con simprogel? Ci sono contrindicazioni nel combinarli o è meglio utilizzare uno solo dei sistemi su entrambi i fronti della muratura? Tra le cartucce speedy ed il taglio chimico, quale rimedio è più efficace? Grazie e complimenti per il sito

  10. Per Noemi.
    Personalmente preferiamo il taglio chimico, senza nulla togliere al sistema con le cartucce speedy.
    Amedeu e c.

  11. ho un monolocale di circa 30mq e ho umidità di risalita vorrei sapere se le cartucce speedy possono aiutarmi e quante ne dodvrei mettere grazie attendo risposta

    • Per Titty.
      E’ uno dei tanti sistemi usati, e forse è fra i più economici .
      Per saperne di più visita il sito indicato nell’articolo.
      Circa le distanze fra le cartucce leggi attentamente il nostro articolo.
      Amedeu e c.

  12. Con riferimento all’argomento sull’umidità ascensionale sui muri, Vi pongo un quesito.
    Nelle immagini esplicative vedo sempre un muro in mattoni pieni o in blocchi di tufo, a questo punto chiedo, e se il muro da risanare e realizzato in blocchi di cls che come si sa sono cavi all’interno come ci si comporta, dove si realizzano i fori per l’inserimento dei prodotti che formano la barriera contro l’umidità?
    Vi ringrazio anticipatamente per la risposta. Salvatore

  13. sfruttando il metodo “non bloccare ma asciugare”, io ho la possibilià di fare delle contropareti interne con eps da 8cm, l’idea che mi è venuta è quella di praticare un foro da 5cm oltre per oltre su due pareti (uno basso e uno alto) e collegare le due uscite attraverso una scanalatura del polistirene alla base del muro interno; secondo voi questo potrebbe favorire o aiutare il problema dell’umidita di risalita?
    Saluti.
    Alessandro

    • Per Alessandro.
      Non è ben chiaro cosa intendi fare: sappi solamente che l’umidità di risalita è la “bestia nera” della maggior parte delle vecchie abitazioni in muratura.
      Devi adoperare un sistema che abbia già dato dei risultati, altrimenti rischi di spendere e non ottenere molto.
      Ne abbiamo trattato in vari articoli, esponendo i vari metodi.
      Si tratta, sempre che tu sia d’accordo, di individuare il sistema più adatto al tuo caso, approfondirne la conoscenza, sentire le ditte o persone che abbiano già trattato tale caso , e poi, se persuaso, adottarlo.
      Amedeu e c.

  14. salve,sull’umidita’ di risalita senza rompere l’intonaco perche’ mi pare di vederlo bene, togliere solo la rifinitura gonfiata, fare una passata di cemento osmotico e poi rifinire con la stuccatura (zl25 fassa bortolo). grazie

    • Per Matteo.
      Puoi tentare, ma siamo dell’idea, che oltre che alla rifinitura di intonaco dovresti rifare, in malta traspirante, anche la parte di arriccio sottostante, fino a 20/30 cm sopra la linea limite dell’umidità.
      Amedeu e c.

  15. Buongiorno anche per i muri interni può essere utilizzato questo metodo, io ho appena acquistato una casa ma solo due pareti hanno questo problema e sono interne, nessun suggerimento troppo costoso vi prego, perchè in realtà dovevo solo fare delle piccole modifiche e trasferirmici, adesso hanno smantellato addirittura il pavimento, sotto il quale a 50 cm di profondità ne abbiamo trovato un’altro, presumo abbiano riempito e rifatto sempre per lo stesso problema, non risolvendolo, ora le diligenti maestranze sempre in disaccordo tra loro mi hanno suggerito l’igloo, ma francamente ho l’impressione che queste maestranze mi abbiano scambiata per un bancomat dove di volta in volta prelevare, svuotare e mettere gli igloo credo sia troppo costoso visti gli altri spesati che purtroppo ad oggi ho dovuto sostenere (smantellamento, costruzione, intonaco impianti ecc. ecc.)
    Grazie Katja una donna disperata : )

    • Per Katia.
      le pareti interni delle quali stai parlando, probabilmente sono muri portanti che partono dal terreno sottostante e che sono diventati veicolo dell’umidità di risalita.
      Un sistema ottimale per togliere tale inconveniente potrebbe essere quello di adottare un taglio chimico, accompagnato da una nuova arricciatura ed intonacatura di tali pareti con malta preconfezionata traspirante.
      Leggi a tale proposito i nostri articoli, usando il pulsante “Cerca” ed introducendo le parole “Umidità di risalita”.
      Volendo spendere poco ed eliminare visualmente le macchie di umido dalle pareti (Ma non toglieresti l’umidità all’interno delle stesse), potresti solamente stonacarle fino a circa 20/30 cm sopra l’alone di umido che si vede.
      Dopo di che puoi farle arricciare ed intonacare con malte traspiranti.
      http://www.coffeenews.it/biocalce-intonaco-traspirante-contro-lumidita-di-risalita
      Amedeu e c.

  16. salve io abito in una casa di vecchia costruzione e ho un problema di infiltrazione di umidità che nn è da risalita, ma di appoggio su due pareti delle scale interne che sono interrate, appoggiano alla collina soprastante, quindi non c’è possibilità di isolarle esternamente, cosa posso fare, l’intonaco è tutto rovinato e spesso si ricopre di muffetta bianca e a volte anche di muffa normale scura, il fenomeno lo riscontriamo maggiormente nella stagione buona in quanto forse il muro rilascia l’acqua che ha assorbito durante l’inverno. Cosa è meglio fare senza spendere tantissimo avevo pensato a ricoprire la parete con pietra ricostruita ma sicuramente il problema rimane.

  17. Buongiorno, vorrei chiedere se le cartucce devono essere sostituite dopo un tot di anni o se durano per sempre. grazie in anticipo per la risposta.

    • Per Christian.
      Nella scheda tecnica non è segnata aacuna soluzione di sostituzione, che fra l’altro diventerebbe troppo ingombrante, costosa e quindi da evitare a priori.
      Amedeu e c.

  18. Cosa ne pensate del sistema della Emmeti Sistemi (o altri) che usa delle centraline elettrofisiche che generando impulsi magnetici dovrebbero eliminare l’umidità?
    Grazie
    Maurizio

    • Per Maurizio.
      Non lo conosciamo, per cui ti consigliamo di leggere attentamente la descrizione e la scheda tecnica, che troverai nel sito della stessa ditta.
      Amedeu e c.

  19. Buongiorno ho l’umidità di risalita sulle mura portanti in tufo, si manifesta con piccole macchie al centro del muro ad altezza dal pavimento di circa 70/80 cm, le maestranze mi hanno proposto (visto che l’umidità non è eccessiva) di ricoprire il tutto con un rivestimento in pietra fino ad un altezza di 120 cm da pavimento (monolocale soggiorno); in verità non sono molto convinto di questa soluzione delle maestranze, visto che non è eccessiva per adesso, avrei pensato ad un intonaco traspirante fino ad altezza 120cm dal pavimento, cosa ne pensate?

  20. salve, il costruttore ci ha consegnato dei garages i cui muri a distanza di poco tempo hanno iniziato a gonfiarsi per l’umidità ed a subire il distacco dell’intonaco (in basso, in prossimità dei pavimenti) sia all’interno che soprattutto all’esterno. Intorno ai suddetti garages è stata fatta una semplice asfaltatura, senza prevedere alcun marciapiede e senza provvedere a fare alcuna impermeabilizzazione dei muri. Avendo chiesto motivo di ciò ci è stato risposto che la guaina con l’asfalto si sarebbe “bruciata”. Resta il fatto che i muri sono pervasi dall’umidità, quindi vi chiediamo gentilmente Vs parere riguardo al il modus operandi del costruttore e come avrebbero dovuto essere eseguiti i lavori per essere considerati “a regola d’arte”. grazie mille

    • Per Maria.
      Possiamo solo presupporre che tale umidità sia di risalita
      http://www.coffeenews.it/tag/umidita-di-risalita
      Noi abbiamo redatto molti articoli relativamente a tale argomento: articoli che potrai leggere usando il pulsante “Cerca” in alto a destra della Home ed inserendo le parole “Umidità di risalita”.
      Ti accorgerai che esistono molti sistemi per combatterla e che non possiamo affrontare adesso con poche parole.
      Amedeu e c.

  21. Buonasera, volevo chiedervi se l’applicazione delle cartucce internamente ad un garage potrebbe successivamente creare problemi alla parete confinante del vicino che dovrebbe essere anch’essa in tufo.
    Grazie

  22. Salve ,
    Ho un monolocale di 30 mq ed ho umidità di risalita in un tramezzo interno.
    In questo caso conviene la cartuccia chimica o quella economica speedy?
    Grazie

  23. Buongiorno, ho acquistato dieci anni fà in un vecchio contesto cortilizio un’appartamento al piano terra purtroppo nel corso degli anni è venuta sù l’umidità di risalita in quanto appunto é una vecchia casa di corte con muri in mattone e con pavimento senza vespaio. Vorrei recuperare questo appartamento purtroppo fare il vespaio mi é stato detto che é inutile in quanto i muri esterni ormai appoggiano direttamente sul terreno esterno inoltre dato che l’appartamento é posizionata in mezzo ad altri due appartamenti non possono nemmeno tagliare le mura. Cosa a questo punto mi rimane da fare? Mi é stato consigliato di fare fori speedy alle pareti esterne e poi di rivestire internamente codeste pareti, lasciando un intercapedine d’ariazione, con un’intelaiatura rivestita a sua volta con pannelli in fibrocemento. Cosa ne pensa può funzionare?

    • Per barbara
      L’umidità di risalita, non la si combatte con i soli prodotti traspiranti quale, per esempio, la biocalce, ma va fermata all’origine.
      Tale umidità sale, per capillarità, dal suolo, attraverso le fondazioni ed i muri portanti per cui, con il solo intonaco, non si fa altro che nasconderla.
      Leggi questo nostro piccolo ma significatico articolo e comprenderai meglio
      http://www.coffeenews.it/umidita-di-risalita-un-taglio-chimico-nelle-murature
      potresti, in teoria, realizzare delle contropareti in forati e intonacarle internamente con malta traspirante.
      Sappi però, che con il tempo rivedrai comparire l’umidità, in quanto i muri rimangono a stretto contatto con il terreno esterno, ed i suddetti lavori non risolverebbero a fondo i tuoi problemi.
      Il lavoro da fare, a nostro parere, sarebbe quello di effettuare un metodo contro l’umidità di risalita, quale per esempio il taglio chimico dei muri,abbinato a un vespaio in igloo plastici, di idonea altezza, per il pavimento ed infine adoperare l’intonaco traspirante nelle pareti.
      http://www.coffeenews.it/un-ottimo-vespaio-areato-con-cupole-ed-elementi-di-chiusura-laterali-in-corrispondenza-delle-murature-portanti
      Comunque usa il pulsante “Cerca”, in alto a destra della Home e inserisci le parole “Umidità di risalita” e divertiti a leggere gli articoli che trattano sui vari sistemi per combatterla.
      Amedeu e c.

  24. Salve.ho in problema di umidità di risalita in taverna….principalmente è sulla parete che mi confina col garage ma cmq tutte le pareti sotto toccano terra. Se applicassi le cartucce dal lato del garage,che.non è riscaldato in inverno, rischierei di fare peggio? Se mi entra aria fredda(perchè il garage si raffredda avendo la porta forata)rischio di fare peggio con tale soluzione? Aspetto una Vostra cordiale risposta,grazie

    • Per Matteo.
      Se la tavernetta è quasi tutta seminterrata, con le cartucce non risolveresti nulla, in quanto la parte di terreno a contatto con la casa ti porterebbe sempre l’umidità di risalita.
      Altra cosa, se invece la casa è circondata da uno scannafosso.
      In questo caso potresti risanare il tutto.
      Qualora, invece, tu voglia eliminare solo visivamente le chiazze di umidità interne (In pratica nascondendole, puoi stonacare completamente il muro e poi arricciarlo e rintonacarlo con un prodotto traspirante tipo La malta Tassciugo
      http://www.coffeenews.it/due-malte-naturali-traspiranti-da-intonacatura-e-risanamento
      O altra similare.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.