Un additivo impermeabilizzante di alta qualità costituito da sostanze colloidali auto-espandenti con un’efficace azione nelle malte da intonaco

Un additivo impermeabilizzante di alta qualità costituito da sostanze colloidali auto-espandenti con un’efficace azione nelle malte da intonaco.

Descrizione

Viene usato per confezionare malte da intonaco e rivestimenti impermeabili su murature di qualsiasi natura e conferisce agli impasti un’eccellente capacità di resistenza alla pressione idrostatica sia positiva che negativa.

Si tratta di un prodotto della Simpro denominato Aquasit Into ed è particolarmente indicato per intonaci civili e per opere idrauliche quali serbatoi, vasche, piscine e canali.

Caratteristiche

Come specificato sopra è un additivo di alta qualità costituito da sostanze colloidali auto-espandenti contenente un composto solfonato, che svolge un’efficace azione impermeabilizzante nelle malte da intonaco; inoltre la sua aggiunta ritarda i tempi di presa e di indurimento, favorendo così una maggiore lavorabilità delle malte.

Azione

Questo additivo occludendo la microporosità degli intonaci, elimina ogni possibilità di assorbimento d’acqua anche se in pressione, risultando così protetto anche dal gelo.

Dati tecnici

   

Stagionatura superfici

Per la migliore riuscita del lavoro è consigliabile che le superfici finite vengano ripetutamente bagnate con acqua e mantenute umide per almeno 72 h.

Preparazione dei supporti

      

Le superfici dovranno presentare una superficie scabra, essere solide e pulite prive di polvere e sostanze estranee.

I residui di olio e grassi e le parti inconsistenti della muratura, dovranno essere completamente rimosse.

Si raccomanda, prima dell’applicazione dell’intonaco, di inumidire abbondantemente il supporto.

In caso di infiltrazioni d’acqua è necessario bloccarla preventivamente con l’impiego di prodotti tipo Aquastop N o Aquastop R sempre della Simpro.

   

Per diminuire la pressione dell’acqua in corrispondenza degli angoli tra la platea e le pareti verticali, è opportuno raccordare gli spigoli realizzando delle sgusciature.

Per migliorare l’aderenza degli intonaci, il supporto può essere trattato con una boiacca costituita da: Cemento, Acqua e Parament B nel rapporto 3:1:1.

N.B. le superfici da intonacare vanno trattate con il simprostop-A.

Dosaggio

Per la confezione degli intonaci:

Il prodotto va diluito in acqua limpida in ragione di 1 lt. di Aquasit N in 25 parti di acqua quando si lavora con inerti bagnati e di 1 lt. di Aquasit N in 27 parti di acqua se gli inerti sono asciutti o leggermente umidi.

Modalità duso.

Per il migliore ancoraggio dell’intonaco si dovrà usare un impasto a consistenza fluida da applicare a rinzaffo, che verrà confezionato con cemento, sabbia grossa e pulita.

Lo strato successivo, che sarà a consistenza più densa, avrà una superficie rustica per consentire l’adesione del successivo strato di finitura che verrà confezionato con sabbia fine.

Si raccomanda infine di omogeneizzare le superfici con frattazzo fine, per ottenere la massima densità e compattezza.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA  MESSA IN PRATICA e su altro ancora

 

 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.