Un additivo speciale per massetti ad alte prestazioni meccaniche

Un additivo speciale per massetti ad alte prestazioni meccaniche è il tema di questo articolo, nel quale vogliamo presentarvi un nuovo massetto cementizio, dalle capacità eccellenti di resistenza e meccaniche, tanto da poter essere posato con spessori molto bassi.

Tale massetto cementizio lo si ottiene usando un idoneo additivo speciale composito, in forma di gel, contenente fibre predisperse e resine.

Specifico per massetti che dovranno poi ricevere rivestimenti a basso spessore – inferiore ai 5 mm – il sistema denominato Contopp FC Duremit Hydro, ma detto anche "Calcestruzzo a basso spessore" è distribuito in Italia dalla Caldic Italia srl, ed oltre che a ridurre I’acqua di impasto, contiene un principio chimico che incrementa le proprietà del clinker utilizzato nei cementi.

Prodotto e caratteristiche

Un additivo speciale per massetti ad alte prestazioni meccaniche 1   

Il risultato di questa additivazione è un "cambiamento di classe" del tipo di cemento utilizzato.

Si tratta di un sistema nato specificatamente per sostituire la rete di armatura nei massetti cementizi asciutti.

Tutte le caratteristiche di resistenza vengono esaltate senza modificare le proprietà di applicazione del sistemi tradizionali.

Questo sistema può essere anche utilizzato con i più tradizionali sistemi premiscelati.

Dettagli tecnici

Con questo speciale gel è possibile raggiungere valori pari a CT C50 F8, e l’efficacia di questo sistema può essere certificata anche direttamente in cantiere.

Prima di iniziare:

2

In primo luogo, è necessario accertarsi che la sabbia sia della  giusta granulometria (0-6) e che il cemento sia quello idoneo alla destinazione di impiego.

Partendo infatti da buone sabbie e da una giusta quantità di cemento, sarà  possibile  ottenere prestazioni ottimali dal prodotto.

Si deve quindi procedere alla posa di fasce perimetrali ed assicurarsi che le attrezzature utilizzate per la posa – pompa, frattazzi ed elicottero – si trovino in perfetto stato

La miscelazione

3  

I massetti cementizi realizzati con il gel della Caldic vengono prodotti come i sistemi convenzionali.

La consistenza non cambia e la speciale plastificazione, pur consentendo un elevato risparmio d’acqua, garantisce una elevata lavorabilità in tempi equiparabili a quelli dei massetti tradizionali.

Per ottenere un impasto ideale è necessario utilizzare 50 kg di cemento con 320 kg di sabbia con una aggiunta di 10-25 litri di acqua in funzione del tasso di umidità dell’inerte, miscelando quindi gli ingredienti in speciali mescolatori.

Realizzazione delle fasce

4

Prima di procedere alla stesura del massetto è necessario realizzare le cosiddette fasce.

Questa fase richiede una certa perizia da parte del posatore, in quanto dalla precisione dei livelli ottenuti dipenderà il grado di planarità della superficie finale.

I vantaggi

–  Elevate resistenze meccaniche

–  Realizzazione di bassi spessori

–  Eliminazione della rete di armatura

 Elevata lavorabilità

 Fibrorinforzo (da 2,5 a 5 milioni di fibre a mc)

–  Idrofobizzazione

–   Buone proprietà termiche dovute all’alta densità del massetto (Ottimo per i massetti riscaldati)

–  Assenza di imbarcamento e ritiro

Regole da seguire

La selezione e I’utilizzo di sabbie certificate CE permette di ottenere elevate caratteristiche meccaniche del massetto

L’impiego di cementi Portland consente di raggiungere in tempi più veloci e certi i requisiti prestazionali richiesti

Per ottenere piani di posa perfettamente piani e livellati è consigliabile I’adozione di sistemi automatizzati di spianatura e compattazione

II taglio dei giunti in corrispondenza degli spiccati migliora notevolmente il risultato estetico finale dell’opera

Errori da evitare

Un eccesso di acqua nell’impasto determina crepe e imbarcamenti dei piani di posa, il dosaggio va quindi attentamente controllato

Condizioni di forte ventilazione e irraggiamento solare diretto portano a un impoverimento superficiale del massetto, con la formazione di superfici friabili.

Nel caso, è consigliabile I’utilizzo di sistemi antievaporanti.

Per ottenere i migliori risultati è consigliabile limitare gli spessori di posa a non più di 8 cm, come indicato dalla norma BS 8204

Stesa e lisciatura

5  

Il getto dei massetti cementizi asciutti è una fase delicata del processo, ed anche in questo caso il sistema Contopp FC Duremit Hydro aiuta I’applicatore conferendo all’impasto una grande lavorabilità e scorrevolezza; pertanto I’utilizzo di appositi strumenti quali stagge, spatole e elicottero, consente una stesa omogenea e compatta del materiale.

I giunti

6  

Nei massetti realizzati con i sistemi Contopp FC Duremit Hydro non sono richiesti giunti per superfici fino a circa 200 metri quadrati.

Per superfici più estese sono necessari giunti realizzati con appositi strumenti in acciaio sul massetto ancora fresco.

Andranno comunque realizzati tagli tra il massetto e qualsiasi spiccato verticale [pareti, colonne, ecc.).

I collaudi

7  

I massetti cementizi realizzati con questo gel sono in grado di superare i più severi test di collaudo, come quello della resistenza all’impatto secondo la BS 8000.

Su richiesta del committente vengono inoltre rilasciati appositi certificati di garanzia per certificare le caratteristiche e prestazioni del massetto in opera.

8 9 11

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

3 commenti

  1. domenico antonio

    buona novità

  2. domenico antonio

    chi è il rivenditore nella provincia di caserta

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.