Un adesivo eccezionale per rinforzi strutturali.

Stiamo parlando di un prodotto della Mapei SPA, primaria casa nel campo di collanti ed altro per l’edilizia.

Abbiamo adoperato l’Adesilex PG1, un adesivo bicomponente, appunto della ditta Mapei SPA, per effettuare l’incollaggio di alcune pietre nell’ambito della ricostruzione di una antica abside.

Eravamo preoccupati circa l’operazione da eseguirsi, in quanto andavano riportate alcune pietre tipo calcareo duro su altre dello stesso tipo.

Tali collocazioni fra l’altro non riguardavano le pareti verticali ma parte della volta dell’abside.

Dobbiamo specificare che lo spessore di tali pietre da attaccare era limitato, e che la superficie sottostante era compatta e  leggermente scabrosa.

Dopo avere studiato molte soluzioni, abbiamo trovato finalmente un prodotto idoneo, atto all’incollaggio di una pietra sull’altra.

Ebbene, abbiamo effettuato il lavoro, seguendo attentamente le istruzioni contenute nella confezione e poi ricercate nel sito della Mapei. Il lavoro è venuto ottimo, l’abside ha riacquistato il suo splendore e le pietre "incollate" hanno fatto corpo unico sia con le sottostanti che con le adiacenti.

E’ stata, senza alcun dubbio, una esperienza positiva usare questo preparato per un uso difficoltoso  su pietra.

Ma vediamo da vicino il prodotto usato:

       Confezioni A e  B di  Adesilex PG1 della Mapei  SPA

I due componenti vanno mescolati nelle proporzioni di 1 a 3.

Per applicare il collante è stato necessario pulire attentamente le superfici delle pietre nellezone di contat; quindi la polvere è stata tolta con una pistola a compressore.

La colla è stata usata in ambiente del tutto asciutto ed a una temperatura ambientale superiore ai 10°c.

 

       CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto, vediamo ancora il collante usato per rinforzare un vecchio solaio in laterizio armato . Viene rinforzato tramite delle piastre di acciaio spalmate con  l’adesilex PG1. Tali piastre  vengono poi bloccate al solaio con l’uso di cristi in ferro, fino a che il collante non avrà fatto la sua presa.

I tempi di presa sono indicati sulla confezione.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto ancora vi riportiamo una tabella esplicativa di quelli che sono gli usi più comuni di questo eccezionale adesivo:

     CLICCARE SULL’IMMAGINE.

Come potete vedere dalle immagini e dalla tabella soprastante l’Adesilex  ha molti campi di applicazione in edilizia.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

6 commenti

  1. Ho delle stanze con vecchie solette fatte con putrelle e voltine di mattoni. L’intonaco dei soffitti è fatto con malta di calce idraulica che, sulle putrelle, non tiene e si stacca. Vorrei sapere come ripristinare l’intonaco staccatosi dalle putrelle, possibilmente senza usare la rete. Magari con qualche prodotto tecnologicamente avanzato (Mapei?)

  2. Per Giacomo
    Nella gamma Mapei, specie nei prodotti Adesilex trovi certo ciò che fa per te.
    Cerca sul sito Mapei o presso un magazzino edile che vende tali prodotti.
    Amedeu e c.

  3. salve
    vorrei informazioni riguardo i metodi di rifacimento fognario privato: attualmente la mia abitazione ha un sistema fognario lungo circa 30 metri, con 4 pozzetti di ispezione, che si inserisce poi in una condotta comune e, di seguito, in una fossa settica condominiale e rete fognaria comunale; il sistema ha circa 35 anni e ad ora non presenta particolari problemi di tenuta e funzionamento ed è situato ad una profondità di circa 1.10 -1.20 mt e interamente circondato e sormontato da zone piastrellate.
    procedere ad uno scavo con sostituzione delle tubazioni costituisce un grosso disagio e tempi di lavoro lungo con presenza di spazi stretti per manovrare i vari mezzi : ho letto delle tecnologie RELINING no – dig che consentirebbero di applicare guaine plastiche con resine termoindurenti oppure trattamenti con cemento e altro… che cosa ne pensate riguardo i costi ma soprattutto sulla validità operativa della tecnica ???
    grazie

  4. Salve ho acquistato una cornice per camino composta dal tronco è da due colonne in cemento bianco,vorrei sapere come procedere allo stuccaggio e al trattamento della stessa e quali prodotti impiegare al fine di ottenere un manufatto finito e duraturo.Grazie

    • Per Annarita.
      Occorrerebbe vedere il manufatto che hai acquistato e il camino dove vuoi posizionarlo.
      Non possiamo darti alcuna risposta attendibile senza questi due elementi.
      Fai vedere il tutto da un buon muratore della tua zona.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.