Un esempio di costruzione antisismica che ben si inquadra nel classico paesaggio italiano

Un esempio di costruzione antisismica che ben si inquadra nel classico paesaggio italiano.

Come ormai i nostri lettori sanno, siamo sempre alla ricerca di novità e di realizzazioni che sono all’avanguardia ed in grado di sollecitare la fantasia ed anche il rinnovamento in questa nostra edilizia vincolata da motivi paesaggistici, ma che deve sottostare, purtroppo, anche a limitazioni dovute all’appartenenza del nostro Paese ad un’area essenzialmente sismica.

Quello che vogliamo farvi vedere in questo nostro articolo è un edificio che ben si inquadra nel paesaggio caratteristico della campagna umbra e nello stesso tempo offre eccezionali misure di sicurezza dal punto di vista della rispondenza sismica.

Consideriamo che è stato progettato per la zona sismica 2.

Lo abbiamo individuato nel portale delle costruzioni in acciaio o meglio nella Fondazione Promozione Acciaio, e vogliamo mostrarvelo, in quanto presenta l’ossatura portante in acciaio e  le pareti esterne e interne in muratura in maniera da ben inserirsi nel paesaggio nostrano.

L’immagine che vedete sotto riguarda l’ossatura in acciaio.

   

Da chiarire che a seguito di dettagliate operazioni geologiche, le fondazioni sono state create in maniera da poggiare su pali lunghi circa 10 mt e del diametro di cm 40, mentre il collegamento tra i montanti in acciaio della casa e la palificazione è avvenuta annegando tirafondi in acciaio zincato nei pali di fondazione, vincolando le colonne, in profili HEA, con giunti bullonati tramite apposite piastre flangiate”

“… Le strutture portanti sono costituite da un graticcio di travi in acciaio: i pilastri sono in profili HEA mentre gli elementi verticali sono sia in profili HEA che in IPE.

Tutti gli elementi dell’ossatura metallica sono stati zincati a caldo.

I solai tra il piano terra e il piano primo sono in lamiera grecata in acciaio con getto collaborante; in copertura, per realizzare un sottotetto praticabile, sono state utilizzate travi reticolari in acciaio in profili angolari.

Il telaio strutturale è infine completato da controventi a croce di Sant’Andrea in profili aperti.”

L’edificio finito nelle sue parti esterne appare come una normale casa in muratura piacevole da vedersi e vivibile al suo interno

Vedi le due immagini seguenti.

       

"Il telaio strutturale è infine completato da controventi a croce di Sant’Andrea in profili aperti.

L’involucro esterno ed interno dalle elevate prestazioni energetiche è realizzato con sistema costruttivo stratificato a secco e rifinito esteticamente con elementi che richiamano le architetture locali.

In particolar modo, la copertura è in tegole con effetto invecchiato, gli infissi sono realizzati in legno, mentre il rivestimento esterno è in pietra calcarea tagliata in lastre di 6 cm ciascuna". 
Una costruzione da prendere quale esempio specie nelle nostre zone sismiche, in quanto basata su un concetto semplice e applicabile ad ogni edificio.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA  MESSA IN PRATCA e su altro ancora

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.