Un isolante termico interno quando non si può fare il cappotto esterno

Si deve ricorrere ad un isolante termico interno quando non si può fare il cappotto esterno; ma occorre farlo con oculatezza, scegliendo un materiale che abbia le qualità adatte a tale scopo

Per vincoli architettonici, condominiali oppure per difficoltà legate alla struttura delle facciate di un immobile, non risulta sempre possibile realizzare un cappotto termico per isolare la nostra casa.

Cosa fare in questi casi? Non rimane altro che ripiegare su di un intervento di coibentazione termica, eseguito dall’interno.

Tale intervento deve essere accuratamente e preventivamente studiato, in quanto si devono eliminare i molti ponti termici derivanti da particolari strutturali dell’edificio, quali i solai, la copertura, la congiunzione delle  murature interne con quelle esterne, i terrazzi, ed altro ancora.

Quindi dobbiamo programmare l’intervento da eseguire, nei minimi particolari, al fine di evitare inutili dispersioni termiche.

Di seguito vi mostriamo una serie di disegni schematici, nei quali si può osservare l’esatta collocazione dei pannelli da usare all’interno dell’edificio.

Sezioni della messa in opera dei pannelli 1    

Da specificare, che i materiali da usare per ottenere una buona coibentazione termica, sono diversi, fra cui, forse il più usato è il polistirene estruso accoppiato ad altro materiale, però noi vogliamo indicarvi un altro pannello termico, che oltre che avere un basso coefficiente di trasmissione termica, abbina anche una facile lavorabilità e messa in opera.

In altro articolo abbiamo avuto modo di parlare dei blocchi Ytong; di rifare la loro storia e di elencare quelli che sono gli utilizzi principali nel campo dell’edilizia.

Nella categoria Ytong, un particolare Pannello, denominato Multipor, è stato studiato appositamente per effettuare una perfetta coibentazione termica interna

Pannelli Multipor Ytong 1    

Multipor è nato come materiale termoisolante massiccio in idrati di silicato di calcio, costituito da calce, sabbia, cemento, acqua e agente aerante (porosità > 95 % Vol.).

E’ innocuo sotto il profilo microbiologico, ha un effetto inibente verso funghi e microrganismi ed è un prodotto eco – compatibile.

Messa in opera Ytong Interno 1    Un isolante termico interno 1    

Fra i suoi campi di impiego vi sono anche:
L’isolamento interno di pareti senza barriera al vapore
Il sistema di isolamento di soffitti: garage sotterranei, cantine, solai freddi
L’isolamento termico per tetti a falde inclinate

Multipor per soffitti 1 1Multipor per soffitti 2 1

Dati tecnici:

Conduttività termica di calcolo: λ = 0,045 W/(mK)
Calore specifico: 1300 J/kg K
Peso specifico: da 100 a 115 kg/m3
Coefficiente resistenza diffusione vapore: µ = 3
Coefficiente di assorbimento acustico: α ʷ 0,35 Classe D
Resistenza al fuoco: non infiammabile Classe A1
Assorbimento di umidità: ≤ 6 % in massa (a 23°C e con 80% umidità relativa)
Resistenza allo strappo: > 0,08 N/mm² (valore medio)
Resistenza alla compressione: ≥ 30 N/mm² (valore medio)
Dimensione pannello: 60×39 cm
Spessore (cm): 5, 6, 8, 10, 12, 14, 16, 18, 20 – a richiesta disponibili spessori fino a 30 cm
Resistenza Termica (m²K/W): da 1,1 a 4,4

I pannelli isolanti Multipor trovano impiego anche nell’isolamento interno di pareti esterne, nella correzione dei ponti termici, in abbinamento con tamponamenti monostrato eseguiti con blocchi YTONG, nell’isolamento di soffitti di solai freddi (quali garage e cantine) ed infine in quello delle coperture.

La coibentazione delle pareti interne va rifinita con rete di lana di vetro affogata in una malta collante rasante leggera e minerale (Multipor) idonea per  l’abbinamento con i pannelli isolanti (In silicato di calcio idrato)

 In particolare, la malta alleggerita minerale deve essere utilizzata per l’incollaggio dei pannelli e per la rasatura superficiale.

Malta leggera per Multipor 1 1

Proprietà della malta leggera MULTIPOR

– Facile lavorazione e buona stabilità

– Elevata adesività

– Alta resa

– Basso peso specifico

– Idrorepellente

– Permeabile al vapore

– Lavorabile a macchina

– Dopo indurimento, resistente alle intemperie e al gelo

– Rinforzata con fibre resistenti agli alcali

Da concludere, che trattasi di pannelli da tenere in alta considerazione.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

 

di Amedeu

8 commenti

  1. devo fare un armadio a muro ma il muro di appoggio é freddo e d’inverno soggetto a muffa, visto che conto di isolare 2 su 4 muri perché gli altri due sono interni come mi consigliate di procedere? Piu o meno quale sarebbe il costo a mq considerato panelli resina e tutto quello che serve esclusa la sola mano d’opera in quanto lo faccio io? Grazie.

    • Per Marco.
      Il prezzo di tali pannelli, specie per un armadio a muro, è irrisorio.
      Ti conviene recarti presso un magazzino edile e chiedere quale è quello più adatto alle tue esigenze.
      Amedeu e c.

  2. Salve. Chiedevo gentilmente un consiglio… Dovrei eliminare la moquette circa 70 mq “zona notte” posata su massetto e ripavimentare il tutto, quale è la miglior soluzione e soprattutto farlo in economia?

    • Per Ilaria.
      Dipende da come è stata attaccata la moquette al sottofondo.
      Ci siamo ritrovati, in alcuni casi, che i posatori avevano usato un collante tenace, per cui la moquette veniva via a pezzi piccoli.
      Nel qual caso è doveroso, a nostro parere, calcolare il lavoro ad economia.
      Nel caso che la moquette si stacchi facilmente può essere sempre calcolata ad economia oppure fatto un prezzo di rimozione a mq.
      Amedeu e c.

  3. Buon giorno sono interessato di coibentare controsoffitto con pannelli XPS di spessore 80mm e possibile mettere in pratica direttamente sul muro e che tecnica e materiale e accessori servono se è possibile grazie

    • Per Gezim.
      Pannelli alti 8 cm, anche se in materiale leggero come l’XPS non è pensabile solo incollarli al soffitto.
      Dovresti fermarli anche con dei tasselli in plastica come si usa normalmente per un cappotto termico esterno.
      Amedeu e c.

  4. vorrei isolare una sola parete del bagno con pannelli di 2 o3 cm. posso farlo con la sola colla o devo mettere anche i tasselli? in tutto saranno circa 10 mq :Grazie

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.