Un Kit per consolidare tutti i tipi di murature

In caso di immobili con le murature lesionate, slegate e dove c’è da intervenire per effettuare un intervento radicale di ricollegamento e risanamento delle stesse, la moderna tecnologia ha messo a disposizione dei prodotti da usare, specificatamente creati per tale scopo e che, in particolare, si possono reperire sotto forma di un Kit per consolidare tutti i tipi di murature

Il Kit del quale stiamo parlando e che approfondiremo in questo articolo, è denominato "Inietta e Consolida" ed è un prodotto che fa parte delle Tecnologie per il Recupero Edilizio della Tecnored srl (Verona)

Un Kit per consolidare tutti i tipi di murature 1  

Vediamo più da vicino in cosa consiste questo prodotto per consolidare tutti i tipi di murature e come deve essere dato.

Varie fasi dell'esecuzione 1    

1) Realizzare un reticolo di fori inclinati quasi passanti del diametro di 20/30 mm, con interassi variabili da 100 a I5O cm. Iniziare la prima linea di fori a circa 50 cm. dalla quota del piano campagna.

2) Inserire nel muro gli iniettori adattando i petali delle corone all’inclinazione dei fori.

Con l’aiuto di un cazzuolino fissarli alla muratura con del cemento rapido

3) Reticolo di foratura standard.

Muratura pronta per il consolidamento.

Le dimensioni del reticolo risultano indicative e potranno essere variate in funzione delle diverse necessità del cantiere.

4) Utilizzando un mescolatore, unire il componente B al componente A sino ad ottenere un impasto fluido ed omogeneo.

I componenti miscelati devono essere impiegati entro 2/3 ore.

5) Con l’impiego di normali imbuti o di una pompante (1,5 – 2bar), riempire la muratura sino alla saturazione.

Iniziare dal basso verso l’alto utilizzando i tappi di chiusura per evitare fuoriuscite dai fori adiacenti.

6) La compensazione dei ritiri potrà essere effettuata a distanza di 24 /48 ore.

Basterà praticare un foro centrale aggiuntivo al reticolo di foratura ripetendo le operazioni precedenti

Per il contenimento delle boiacche di iniezione si consiglia di operare con gli intonaci preesistenti ancora in essere o di effettuare opportune stilature ove necessario.

In presenza di lesioni significative è consigliato di posizionare alcuni iniettori in corrispondenza delle stesse effettuando una stuccatura superficiale prima dell’iniezione.

Intonaci di contenimento

Effettuare le operazioni descritte, possibilmente su murature intonacate o preventivamente sigillate in corrispondenza delle fughe tra sasso e sasso o tra mattone e mattone.

Eventuali crepe o lesioni andranno trattate nella medesima maniera

Campi di impiego

Ideale per il consolidamento di tutti i tipi di murature tradizionali o storiche, realizzate in mattoni, pietra mista, ciotoli di fiume, a sacco ecc.

Può essere vantaggiosamente impiegato nel consolidamento di pilastri, volte o dadi di fondazione.

Risolve adeguatamente l’ancoraggio di tiranti o barre d’armatura oltre all’incollaggio di intonaci cartellati.

Iniettori Usa e getta

Iniettore 1   

Gli appositi iniettori brevettati consentiranno di utilizzare la boiacca consolidante specifica sia a caduta, sia con l’impiego di una pompante.

Pompante che può essere affittata o acquistata.

Pompa per iniezioni 1   

Il beccuccio degli iniettori, a diametro variabile esterno può essere raccordato facilmente ai vari tipi di manichette, mentre il diametro interno permette l’impiego con tutte le pompanti che adottano il beccuccio standard delle cartucce sigillanti.

Anche Ie tolleranze dei diametri di perforazione consentono di utilizzare indifferentemente punte da 20 sino a 30 mm.

L’adattamento degli iniettori ad angoli con diversa inclinazione delle perforazioni è garantito dai petali separati della corona di fissaggio dell’iniettore stesso.

I componenti A e B

Prodotti da usare 1   

Il componente A TRN 100

Il componente A composto da leganti idraulici micronizzati ad alta resistenza con elementi sferoidali in grado di favorire lo scorrimento e la penetrazione capillare all’interno delle cavità delle murature.

E’ fortemente desalinizzato e stabile nel tempo e può essere impiegato su tutte Ie tipologie costruttive delle diverse tessiture murarie.

Il componente B TRB 308

II componente B è realizzato con l’impiego di un promotore di aggregazione reticolante a base acrilica.

Oltre ad aumentare sensibilmente la resistenza a compressione dello speciale legante idraulico TRN100, conferisce allo stesso notevoli caratteristiche di permeabilità al vapore evitando zone di condensazione indesiderate.

L’impiego del TRB 308 nell’impasto evita tutte Ie operazioni di lavaggio preventive che vengono solitamente effettuate per questo tipo di lavoro con una perfetta adesione per la presenza di polveri e materiali incoerenti all’interno delle murature.

Ed infine alcune immagini che mostrano personale della ditta suddetta che si presta ad operare su varie strutture con il Kit di cui in oggetto

1 1 Preparazione 1   2   3     

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.