Un protettivo idrorepellente per facciate e di ultima generazione

Dopo una giornata di pioggia fa veramente male vedere i nostri edifici macchiati e con aloni di umido dovuti all’acqua assorbita dalle murature di facciata, siano esse intonacate oppure realizzate a faccia vista; per tale motivo vediamo come risolvere questa problematica ricercando un prodotto che preservi i prospetti degli immobili da simili brutture; il prodotto lo abbiamo trovato ed è denominato “ParaPioggia” e si tratta di un protettivo idrorepellente per facciate e di ultima generazione, al fluorocarbonio e ad elevata resistenza all’invecchiamento.

Come detto sopra, e come da noi ricercato, siamo stati particolarmente accorti a trovare un prodotto adatto per tutte queste tipologie di superfici, in quanto i nostri nuclei urbani sono costituiti da edifici di vari tipo: in muratura intonacata o a faccia vista oppure in cemento armato, pur esso intonacato o a vista. 

Il degrado delle superfici murarie

Sappiamo per esperienza decennale e per analisi e studi eseguiti nel tempo da laboratori specializzati, che la causa maggiore del rapido degrado delle murature è dovuta all’azione combinata dell’acqua e del vento.

Tale combinazione riesce infatti a far penetrare I’acqua in profondità attraverso le lesioni e le microlesioni sempre presenti nelle superfici. Le conseguenze principali sono quelle di una forte perdita del potere coibentante della parete, favorendo la creazione di ponti termici e conseguente la proliferazione di muschi, funghi o licheni all’interno delle abitazioni.

Anche durante il successive periodo di asciugatura, I’acqua produce sulle superfici esterne ulteriori danni estetici a causa della trasmigrazione di sali o di residui calcarei.

Per mantenere intatte nel tempo le finiture degli edifici e nel contempo conservare il valore degli stessi è accertato che risulta di fondamentale importanza prevedere una manutenzione periodica e adeguata delle superfici, utilizzando un protettivo di nuova generazione.

Dopo il trattamento 1   

Tale protettivo ParaPioggia è meglio denominato come “TRF500" e prodotto dalla società Tecnored

Sotto vediamo un contenitore del suddetto ParaPioggia, ma per conoscerlo meglio  è necessario scorrerne le caratteristiche

Confezione 1 1

Manutenzione, risparmio e convenienza

I costi per la protezione delle superfici vengono ammortizzati in tempi rapidissimi in quanto, oltre a ridurre in maniera considerevole gli interventi di riparazione e manutenzione, le murature asciutte evitano la formazione di ponti termici in grado di favorire la proliferazione di muschi, funghi e licheni sia all’interno che all’esterno dell’edificio, producendo, tra I’altro, un notevole risparmio energetico.

Caratteristiche e precauzioni

Prodotto non forma una pellicola, in grado di non ridurre la permeabilità dei supporti trattati.

Prodotto non infiammabile.

Da non ingerire.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Non produce variazioni cromatiche sui supporti trat­tati.

Non produce alcun tipo di sottoprodotto da reazione.

Non contiene solventi alifatici.

Descrizione

II copolimero silanico florurato in soluzione idroalcolica demineralizzata è in grado di proteggere tutti i tipi di murature dall’azione combinata dell’acqua e dei vento.

Formulato monocomponente, particolarmente indicato per trattamenti protettivi idrofobizzanti di tutti i materiali lapidei e da costruzione esposti agli agenti atmosferici.

Si caratterizza per le elevate doti di idrorepellenza unitamente a una forte resistenza all’invecchiamento da parte dei raggi UV.

Sotto alcune immagine di edifici trattati con il ParaPioggia

un protettivo idrorepellente per facciate e di ultima generazione 1  

Perché trattare il calcestruzzo

L’importanza di preservare il "copriferro" nelle opere in CLS risulta ampiamente conosciuta, e da sempre combattuta, al fine di non incorrere nel disastroso fenomeno chiamato "scoppio," della parte di cls che copre il ferro.

II TRF500, oltre a garantire tale necessita con costi contenutissimi rispetto ai vari cicli di verniciatura coprenti, assicura la non ossidazione dei ferri d’armatura e nel contempo mantiene la superficie a "faccia a vista" così come ideata dal progettista.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

4 commenti

  1. il TRF 500 quindi preserva anche da muffe o muschi o alghe su pittura al silicato di superficie di cqappotto termico colore bianco , dove lo acquisto, la resa , come si applica e il costo

    • Per Luigi.
      In linea generale si, ma occorre anche tener presente che gli ambienti vanno sempre, ed in ogni caso, areati nelle ore più calde della giornata e la casa non va sigillata come fosse una cassaforte.
      Circa la reperibilità ed il costo, contatta la società Tecnored (www.tecnored.it) dove ti indicheranno i concessionari di zona.
      Amedeu e c.

  2. Buongiorno
    ho un muro originale in sasso esposto a nord dove batte sempre la pioggia…è un muro molto grosso (era una vecchia tesa) che tra l’altro ho fatto sabbiare e rifugare per capirci ma nonostante ciò internamente si vede la macchia di umidità e mi scrostato anche la malta fine in alcuni punti…Abbiamo provato a misurare l’umidità nel muro con lo strumento apposito e mi dà 100%
    Con questo prodotto dato esternamente poteri risolvere questo inconveniente?
    Grazie e buona giornata
    Chiara

    • Per Chiara.
      Otterrai dei benefici se si tratta di acqua battente a pioggia.
      Invece, se trattasi di umidità di risalita devi adoperare altri sistemi, tipo il taglio chimico della muratura e poi il prodotto di cui sopra.
      Per avere maggiori indicazioni , digita “Umidità di risalita” nel pulsante “Cerca” in alto a destra della pagina, e leggi gli articoli che ti compariranno.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.