Un sistema di casseratura a perdere, per pilastri in cemento armato, rapido e ottimale.

Le opere in cemento armato in un edificio sono sempre rilevanti, sia esso costituito interamente in struttura in cemento armato, oppure in muratura.

E’ sempre opportuno che le imprese edili, ma anche e soprattutto i nostri molti lettori, vengano a conoscenza dei vantaggi che la moderna tecnologia ci offre per eseguire a regola d’arte e con molto minor tempo, certe lavorazioni.

Una pilastratura in cemento a facciavista, eseguita con cassaforma lignea, non verrà mai del tutto omogenea, e si noteranno i ritocchi fatti obbligatoriamente al termine del disarmo delle

Casserature

Un nuovo sistema commercializzato da alcune ditte ci offre molti vantaggi e la possibilità di avere un calcestruzzo a vista perfetto.

In questo nostro articolo vogliamo parlarvi dei Sistemi di Casseratura a perdere della Cimes S.r.l. di Suzzara Mantova (MN) (www.cimesgroup.it) e costituiti da un tubo di cartone realizzato mediante contro incollatura di bandelle di fibre di carta riciclate ed altri materiali, che consentono una altissima resistenza al getto di cemento e rifiniture esterne ottimali.

Casseri 2

I casseri presentano caratteristiche di regolarità, leggerezza, impermeabilità e maneggevolezza che permettono economie di lavoro sia nella messa in opera sia nel disarmo, grazie ad un rapido sistema di scasseratura.

I casseri possono essere impiegati sia per colare il cemento all’interno per la realizzazione di pilastri circolari, quadrati, rettangolari, poligonali sia per colare il cemento all’esterno, al fine di creare vuoti incassati per canalizzazioni e tubazioni varie (tubi dell’acqua, condotte elettriche, telefoniche, di ventilazione, di riscaldamento ecc.).

Sono già pronti per l’utilizzo e permettono di gettare contemporaneamente una serie completa di pilastri in una sola giornata con conseguente grande riduzione dei costi.

Il risultato finale é indiscutibile: dopo la scasseratura il cemento si presenta con un’ ottima rifinitura.

I casseri sono solitamente disponibili a magazzino in altezze standard da 3 – 3,5 – 4 mt ed in diametri da 150 a 1200 mm.

Possono avere altezze diverse da quelle standard da un minimo di 1 mt ad un massimo di 12 mt.
 
Sono disponibili in diverse tipologie e permettono di ottenere superfici finali perfettamente lisce o a spirale.

Cassero 1  

Sopra vediamo un cassero posto in opera e nell’immagine sottostante un particolare della gabbia interna di armatura

 
 Armatura interna cassero 1

 Nell’immagine sottostante,  il pilastro con cassero completo, al momento del getto, tramite gru

 
Getto casseri 1   

 Infine, la semplice scasseratura, che avviene tramite taglio del cassero esterno

Disarmo cassero 1    

Un’altra immagine nella quale è possibile notare un pilastro disarmato da un cassero a sezione quadrata.

Tale pilastro offre la visione liscia e priva di difetti delle superfici,

Pilastro disarmato dal cassero 1
 
Dati relativi al Sistema di casseratura a perdere

Stoccaggio

E’ consigliabile conservare i casseri in posizione verticale, avendo cura di evitare il contatto con superfici bagnate.

Posa in opera

La posa dell’armatura all’interno del cassero viene effettuata con sistema tradizionale.

La parte interna rende inutile l’utilizzo di disarmanti.

Durante l’inserimento del cassero si deve fare attenzione a non danneggiare l’interno.

La messa in opera è estremamente rapida e può essere eseguita con l’ausilio di sistemi tradizionali.

Colata

Per avere un risultato ottimale ed omogeneo é consigliabile gettare più pilastri in un’unica volta.

Dopo la colata, vibrare con metodi tradizionali all’interno dell’armatura di ferro: non vibrare all’esterno con utensili ed attrezzi.

Scasseratura

La scasseratura deve essere effettuata entro 5 giorni dalla colata.

L’operazione di scasseratura si esegue facilmente tagliando in senso verticale il cassero con l’ausilio di un flessibile o di un cutter, o col sistema di scasseratura rapida già inserito in alcune

tipologie di cassero.

Aprire poi il cassero tirando sui due bordi e liberare il pilastro.

Per proteggere il pilastro per il restante periodo di lavoro nel cantiere, rimettere attorno al pilastro le due parti semicircolari e fissarle.

Smaltimento

I casseri a perdere sono realizzati in materiale riciclabile e possono essere facilmente smaltiti

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA E SU TANTE ALTRE NEWS COMPLEMENTARI.

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.