Una novità. La valvola di non ritorno, contro il cattivo odore dei bagni.

Una novità che ci ha incuriosito e che potrebbe risolvere molti problemi di cattivo odore derivanti dai bagni, consiste in una valvola in materiale plastico, denominata "valvola di non ritorno", la quale potrebbe permettere di eliminare la rete di ventilazione di un impianto sanitario.

Della problematica degli esalatori e degli sfiati per le tubazioni dei bagni e delle cucine, abbiamo parlato abbondantemente in molti articoli, e tanti lettori ci hanno posto quesiti legati al cattivo odore emesso dai loro bagni, in mancanza, appunto, di un idoneo esalatore con sfiato sul tetto.

Lo sfiato come sappiamo, consiste in un prolungamento della tubazione, degli scarichi dei bagni, fino sopra la copertura di una casa.

La valvola è prodotta dalla First Plast del gruppo First Corporation  http://www.firstcorporation.it/raccorderia_scarico_bagno_in_pvc.html

Molti immobili di vecchia costruzione sono privi di tali esalatori.

Questa valvola di non ritorno, fa parte di quella tecnologia innovativa che viene in aiuto, una volta applicata, di molte situazioni che altrimenti sarebbero difficilmente risolvibili.

Si apre durante lo scarico dell’acqua dello sciacquone e si chiude per gravità al cessare della depressione: in questo modo evita lo svuotamento dei sifoni e la conseguente uscita in atmosfera degli sgradevoli odori provenienti dalla rete fognaria.

Secondo le indicazioni della ditta costruttrice, la valvola è applicabile a tubazioni del diametro di 100/110 mm.

Sotto vediamo una immagine della valvola di non ritorno.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Nella Immagine sottostante, osservate come può essere applicata in sostituzione dei relativi sfiati a tetto:

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Nelle tre figure, in alto nell’immagine, sono ben indicate le posizioni nelle quali detta valvola può essere applicata, mentre nelle due figure in basso nell’immagine, viene indicato il giusto collocamento ed il funzionamento della valvola di non ritorno.

Per un buon funzionamento, la valvola va messa in opera perfettamente verticale e con la scritta AirStop posta in alto.

Con la sua messa in opera , la valvola AirStop evita il formarsi di pressioni e depressioni nelle tubazioni di scarico e che formano fenomeni di "sifonaggio" ed "autosifonaggio"

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

In definitiva è un prodotto che rappresenta una novità e che sembra destinato a risolvere molte situazioni difficili.

E’ commerciabile nei colori grigio, bianco e cromato.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

 

di Amedeu

140 commenti

  1. Abito al primo piano e non ho un esalatore del bagno che va sul tetto.Quando cè temporale si sente l’acqua che viene aspirata e buta fuori odori .sapete darmi informazioni senza rompere il bagno?

  2. Leggi attentamente l’articolo dal quale hai scritto il commento.
    Potrebbe essere una soluzione.
    Altrimenti sei costretto a portare un esalatore sul tetto.
    Amedeu e c.

  3. Ho installato un wc tipo sanitrix con una tubazione indipendente dalla tubazione normale del lavabo e della doccia. E’ necessario mettere un esalatore per ogni tubo oppure no? Il mio dubbio è relativo al fatto che il sanitrix spara anche verso l’alto, non vorrei trovarmi i liquami sul tetto

  4. Per Roberto.
    Per il Sanitrix devi solamente leggere le istruzioni di montaggio che troverai nei depliants illustrativi che troverai presso il magazzino edile dove lo hai acquistato.
    Amedeu e c.

  5. Ho un pessimo deflusso dell’acqua negli scarichi con frequenti intasamenti e conseguenti stasature dalla ditta spurghi. Preciso che le tubazioni sono lunghe e con pochissima pendenza, ma oltre a questo può dipendere da un cattivo funzionamento dello sfogo sul tetto che potrebbe essersi intasato con qualcosa, tipo un nido o foglie ?

  6. Per Mario.
    Quasi sempre i guasti alle fognature nere, colonne montanti o orizzontali che siano, avvengono proprio nei tubi di scarico e solo raramente son dovuti a problemi di compressione per intasamento dello sfiata sul tetto.
    Comunque puoi controllare anche questa ultima ipotesi.
    Se non riesci a trovare il guasto, devi interrompere i lunghi tratti di tubazione orizzontale con pozzetti possibilmente con doppio tappo.
    In questo modo potrai intervenire manualmente stasando con uno scovolo il tubo intasato ed evitando di ricostruire interamente una nuova fognatura.
    Amedeu ec.

  7. approfitto ancora per aggiungere che ho due bagni sui due piani di casa , ma che non sono allineati, quindi le colonne sono due e indipendenti.
    Ho controllato sul tetto e di sfiato ce n’è solo uno in corrispondenza di uno solo dei bagni, l’altro non ha sfiato. Va bene lo stesso?
    Le tubazioni degli scarichi si incontrano giù nei garagi , per poi formare un unico tubo che va verso il pozzetto.
    Veramente gentile per la consulenza, la ringrazio sentitamente.

  8. Per Mario.
    Non va bene. Ogni colonna montante degli scarichi deve avere il proprio sfiato, a meno che non siano talmente vicine da potere inserire in una unica braca fatta ad Y rovesciato.
    Per esperienza diretta, gli scarichi che convogliano i liquami all’interno del perimetro dell’edificio (ci sembra di comprendere che i garage siano sotto il fabbricato), prima o poi finiscono per dare degli inconvenienti.
    Le fognature ed i pozzetti di raccolta ed ispezione dovrebbero essere tutti esterni ai fabbricati.
    Amedeu e c.

  9. Le condutture ahime’ non sono vicine, per cui la procedura da seguire in questi casi quel”è? Forare il tetto per far uscire l’esalatore dello scarico?
    Grazie.

  10. Per Mario.
    Si, ma attenzione occorre una ditta, tanto più che è un tetto e occorre un ponteggio.
    Amedeu e c.

  11. abito in una csa indipendente di recente costruzione, che ha due colonne di bagni con esalatore sul tetto. Da uno di questi ( o unico dei due) però escono odori che mi entrano in casa.
    Hanno provato ad aggiungere un sifone a terra ma senza risultato.
    come fare?

  12. Per Raffaello.
    Avete provato ad allungare il tubo esalatore che fuoriesce dal tetto?
    Nei tiraggi dei camini che non funzionano, normalmente si alzano fino ad 1 metro circa sopra il colmo del tetto.
    Non dovrai allungarlo di tanto in quanto sarebbe antiestetico, ma prova comunque a rialzarlo.
    Può darsi anche che se gli esalatori confluiscono in uno unico, questo possa influire sul tiraggio.
    Amedeu e c.

  13. Salve
    Va bene anche da mettere sotto il wc per evitare ritorni d’acqua?

  14. Per Fabio.
    Per un buon funzionamento va piazzata dove prevedono le istruzioni della casa, che sono quelle da noi riportate nell’articolo.
    Amedeu e c.

  15. Grazie per la risposta. Amadeu. Faro’ alzare il tubo come dici.

  16. Ho un problema che condivido con il mio vicino di casa. Abito al 4° ed ultimo piano di un edificio del 1980. Il mio vicino di casa che abita al 3° piano, sotto il mio appartamento, da quattro anni convive con cattivi odori emanati dai due bagni che abbiamo nei nostri appartamenti. Inoltre quando scarico l’acqua nei miei wc suoi wc si svuotano contemporaneamente ai miei emanando odori insopportabili. Tutto questo sta causando disagi ad entrambi non indifferenti. Abbiamo fatto un ‘isoezione sulla terrazza condomoniale per vedere se l’edificio fosse provvisto da colonna di sfiato. Ma non abbiamo trovato nulla. Vorrei aggiungere che i cattivi odori cominciano adesso a fuoriuscire anche dai lavandini della cucina e dalle docce di tutti i condomini.
    Cosa ci consiglia di fare? Ho sentito parlare delle valvole AIR Stopche cosa ne pensa?
    Distinti saluti
    Francesco

  17. Per Francesco.
    Sembra il comportamento tipico di una colonna montante priva di sfiato a tetto.
    Il “risuccho” dell’acqua di un vaso che scende verso il basso, si attira anche quella dei vasi limitrofi (Effetto tipico di una pompa a mano, tipo biciletta).
    Quindi la soluzione ottimale sarebbe quella di realizzare detti tubi di sfiato e portarli fin sopra la copertura.
    Altrimenti vi sono le seguenti valvole, però ne vanno messe almeno due (1 per ogni bagno)
    http://www.coffeenews.it/una-novita-la-valvola-di-non-ritorno-contro-il-cattivo-odore-dei-bagni
    Amedeu e c

  18. buonasera…ho un grosso problema e non so come risolverlo..
    inizialmente avevo cattivo odore in bagno e nella cameretta adiacente in cui il cattivo odore fuoriusciva da una presa di corrente posizionata nel muro proprio dietro allo scarico del wc…è intervenuto un idraulico che ha spaccato e sistemato il bagno nonchè murato la presa in camera!!questo 2 giorni fa!! ad oggi il bagno sembra ok ma nella cameretta persiste un fastidiosissimo odore che presumibilmente sembra arrivare dal soffito con travi a vista!!cosa può essere?la colonna di sfiato difettosa???se fosse così cosa occorrerebbe fare??in attesa di una vs. risposta vi porgo distinti saluti…..p.s. sono davvero disperato!

  19. Per Gabriele.
    Purtroppo possiamo solo fare delle ipotesi, non potendo vedere il lavoro.
    Se dipende dalla tubazione di sfiato , devi trovare il punto dove questa può essersi incrinata o rotta (dovrebbe essere in PVC), e una volta trovata, ripararla, anche dall’esterno, se possibile, (con metà tubo tagliato per lungo incollato con il Tangit e tenuto bloccato con delle forti legature per le prime ore).
    IL fatto però che il cattivo odore provenisse da una presa di corrente, più bassa del soffitto, potrebbe far pensare , anche, che il tubo di sfiato sia intasato sopra il tetto (eventuale nido di uccelli), per cui i miasmi provenienti dalla tubazione di scarico cercano di uscire da tutti i pertugi possibili.
    Devi verificare.
    Amedeu e c.

  20. grazie amedeu!
    poco tempo fa ho fatto intervenire una ditta di spurghi per far controllare sia le tubazioni di scarico che lo sfiato e mi hanno detto che era libero e aveva solo un pò di condensa interna..però se devo essere sincere hanno fatto una videoispezione molto veloce e sbrigativa per trovare rotture o incrinazioni…quello lo farò verificare!!ma è possibile che in quel caso l’odore si senta solo in camera e invece in bagno no??grazie mille..

  21. ciao..
    ho appena scoperto un’altra cosa….usando il bidet si sente gorgogliare lo scarico della doccia oppure in altri casi si vede salire l’acqua quasi fino all’orlo….grave problema???grazie tante per i consigli

  22. Per Gabriele.
    Da come ci descrivi il problema, sembrerebbe che la colonna principale (verticele ed orizzontale a terra) siano intasate.
    Provate ad aprire tutti i pozzetti di ispezione e controllate se lo scorrimento dei liquami avviene regolarmente.
    Amedeu e c.

  23. ma tutti gli altri sono ok…non presentano problemi!!è solo quello della doccia che gorgoglia o vedi l’acqua salire…per pozzetti di ispezione intendi quelli al piano terra???in quel caso non dovrebbero avere problemi anche i 2 sotto di me?
    grazie

  24. Per Gabriele.
    Le ipotesi possono essere molte e le verifiche le può fare solo un buon idraulico della tua zona.
    Amedeu e c.

  25. per amedeu.
    ho chiamato un idrauilico e ha detto che in casa non ci sono problemi e la puzza proviene dal tetto!!
    ha detto che il tubo arancione dello sfiato esce di 2,5 cm dal tetto ed è coperto da un coppo bombato e tutta la condensa ristagna e rimane lì!!per di più ha notato che la carta catramata attorno allo sfiato è crapata e che la condensa puzzolente vi entra un po dentro spinta anche dal vento ed è quello che mi viene in casa…è plausibile come motivazione???come deve essere realizzato lo sfiato in modo corretto?grazie

  26. Per Gabriele.
    Lo sfiato non deve essere coperto da coppi, ma deve uscire fuori dal tetto di almeno 70/80 cm.
    Normalmente in cima allo stesso si mette un cappello in PVC dello stesso diametro del tubo dello sfiato.
    Vai a questo articolo
    http://www.coffeenews.it/condizionatore-installazione-completa-fai-da-te
    Apri la prima immagine e osserva lo sfiato in PVC bianco con cappello (in questo caso lo sfiato e stato posto eccezionalmente all’esterno delle mura della casa).
    Amedeu e c.

  27. grazie.
    ma come mai in case e palazzine anni ’90 li facevano quasi tutti in quel modo???si vedono molto sul tetto questi tipi di sfiati….è plausibile che possano creare problemi?

  28. Per Gabriele.
    Non è detto, ma comunque lo sfiato effettuato a regola d’arte deve salire oltre il filo del manto di copertura.
    Amedeu e c.

  29. ciao amedeu.
    ho parlato con altri inquilini e gli unici due collegati alla mia colonna di scarico hanno il mio stesso problema di cattivo odore…quindi a livello condominiale dove può essere il problema?i sifoni dove dovrebbero essere????lo sfiato è stato alzato e sistemato lunedì ma i cattivi odori ci sono ancora…GRAZIE

  30. Per Gabriele.
    Sistemato lo sfiato, l’altro possibile motivo, che comunemente causa il cattivo odore, può derivare dalla mancanza di un pozzetto di ispezione con un sifone in PVC delle stesso diametro dei tubi della colonna degli scarichi, e posto nel tratto orizzontale che conduce alla fognatura nera comunale.
    Il sifone deve essere del tipo “Firenze” (vedi questo nostro articolo)
    http://www.coffeenews.it/wp-content/uploads/2011/11/raccordi-in-pvc-3-1.jpg
    con un tappo svitabile che serve sia per liberarlo da eventuali occlusioni sia per effettuare eventuali scovolature (pulizia con macchina scovolatrice).
    Vedi anche questo altro articolo http://www.coffeenews.it/allaccio-di-una-casa-alla-fognatura-nera-pubblica-lavori-e-particolari-come-fare
    Il sifone serve a bloccare i miasmi che provengono dalla fognatura nera pubblica e salgono verso l’alto.
    Amedeu e c.

  31. Abito a Roma al 5 piano di un palazzo di 8 piani nel quale la conduttura di scarico non e’ completamente verticale ma al livello superiore al mio si sposta orizzontalmente di 2 metri. I problemi di cattivo odore sono stati risolti grazie ad Air stop della First Plast, permangono fortissimi rumori e gorgoglii ogni qualvolta viene scaricato un water ai piani superiori. Il rumore e’ solo nella mia abitazione.Poteri risolvere con una valvola di scarico con non ritorno?Cosa mi consigliate?
    grazie
    saluti

  32. Per Fabio.
    Un sistema che poteva essere effettuato in corso dei lavori era quello di usare delle tubazioni insonorizzanti. Leggi questo nostro articolo
    http://www.coffeenews.it/tubazioni-fonoisolanti-contro-il-rumore-fastidioso-degli-sciacquoni
    Adesso, togliere il rumore dell’acqua che scorre ogni volta che tirano lo sciacquone, diventa veramente un problema; a meno che tu riesca a creare una barriera esterna insonorizzante relativa alla superficie del vano interessato.
    Chiariamo meglio: potresti usare dei pannelli di materiale fonoassorbente rigido e leggero, da rivestire la parete ed il soffitto interessati.
    Nel qual caso, presso i magazzini edili troverai tutti i materiali idonei a tale scopo.
    Amedeu e c.

  33. ciao amedeu!
    ieri è venuto l’autospurghi a pulire la fossa e abbiamo scoperto quanto segue:nella tubazione che porta alla fosse c’è un avvallamento del tubo con i detriti solidi che si depositano e vanno via a fatica quindi la puzza che si genera prende la prima via che trova(mio tubo di scarico)e sale su….
    il secondo problema è la mancanza del sifone firenze tra la colonna verticale e quella orizzontale che forta alla fogna,secondo lui basterebbe mettere quello per risolvere il problema…a questo punto la domanda:è fattibile come cosa quella di andare a mettere il sifone??quali costi potrebbe avere un intervento simile??grazie

  34. Per Gabriele.
    Il lavoro è fattibile.
    Circa i costi, vanno valutati sulla base delle opere edilizie da fare (scavo, messa in opera di pozzetto, messa in opera di sifone firenze, eventuali demolizioni e ricostruzioni di pavimentazioni ecc.)
    Per questo puoi chiedere a una ditta del luogo che ti rimetta un preventivo.
    Amedeu e c.

  35. mi sono sempre chiesto una cosa: ok che per l’assenza del sifone firenze i miasmi salgano per la colonna fino ad arrivare in casa ma i sifoni posti sotto i sanitari non dovrebbero impedire alla puzza di venire nell?ambiente??come mai invece si sente lo stesso?grazie

  36. Per Gabriele.
    L’osservazione è più che giusta, in quanto detti sifoni servono appunto a tale scopo.
    Il fatto è che sono (piccoli) di modesto diametro, per cui l’acqua che vi ristagna e che dovrebbe fermare i miasmi, in effetti si satura velocemente degli stessi e li fa fuoriuscire.
    Ecco perchè occorre sempre realizzare sia gli sfiati sul tetto che mettere in opera i sifoni tipo Firenze prima dell’accesso nella fognatura pubblica.
    Amedeu e c.

  37. Buongiorno, ho comprato una casa piano terra ,aveva l’impianto idraulico tutto assieme Rifacendomi l’inpianto nuovo .ho scoperto che il vecchio inpianto sotto pavimento perde acqua .posso costringere il mio vicino a farsi anche lui l’inpianto nuovo…anche perche’ puo’crearmi dei seri danni??
    Grazieper la risposta…

  38. Per Vittorio.
    Se tu ed il tuo vicino avete un impianto unico in cattive condizione, e come dici perde acqua, o convinci il confinante a fare un lavoro di risanamento globale separando gli impianti (da consigliare), oppure devi trovare un buon idraulico che ti dica se è possibile staccarti dall’impianto del vicino , collegandoti direttamente alla rete idrica e facendo tutte le modifiche che intendi effettuare.
    Amedeu e c.

  39. Salve! mi è venuto un dubbio…se ho una colonna di scarico delle acque grigie (lavabi, lavatrice, bidet…) separata da quella delle acque nere (per cui ho scelto il sistema di ventilazione di cui sopra) è necessario fare la ventilazione anche della colonna delle acque grigie?? io sarei orientata verso una risposta negativa alla mia domanda perchè non vedo problemi di cattivi odori… e tutti i sanitari predisposti sono dotati di sifone. ho ragionato bene?? attendo una sua risposta! Grazie

  40. Buongiorno! Mi scuso per la constatazione ma ho tentato di trovare qualche informazione in più in merito a questo prodotto sul sito da lei menzionato ma invano! potrebbe, gentilmente, inviarmene un link? La ringrazio anticipatamente!Antonella

  41. Per Sara.
    Le acque grigie non esistono.
    Secondo la legge le acque provenienti da una casa sono le acque bianche , cioè quelle piovane provenienti dal tetto e le acque nere (tutte le altre: bagni wc, cucine, lavelli, lavabi, lavatoi, lavatrici, lavastoviglie ecc).
    Amedeu e c.

  42. Per Antonella.
    Vai a questo link http://www.firstcor.com/catalog/3dwall.html
    E’ il 4° catalogo da sinistra (Listino idrotermica).
    Per entrarci devi iscriverti (Download).
    Amedeu e c.

  43. Ciao, ho un problema in cucina. Da sotto al lavandino fuoriesce un cattivo odore. Pensi che potrei risolverlo cambiando il sifone o dovrei mettere una valvola di non ritorno? Grazie in anticipo, Giovanni.

  44. Devo trovare il percorso che fa un tubo di scarico in in pvc,
    Questo scarico parte da un piccolo pozzetto presente nella stanza dell’autoclave/addolcitore condominiale; il diametro è di 40 e fa subito due curve a 90 gradi per immettersi (presumo) in un tubo di 100 che a sua volta va a confluire in un grande pozzetto generale.
    Il problema deriva del fatto che inizialmente non c’era il grande addolcitore ( 30 app.) e il pozzetto serviva solo di scarico per uscite di acqua impreviste dall’autoclava; dopo che è stato installato l’addolcitore vi è stato incanalato anche il suo scarico dei lavaggi.
    Ora, tale pozzetto, riceve male la grande quantità di acqua che esce durante i lavaggi e il locale, in quel periodo di tempo, si allaga completamente.
    Visto che dal pozzetto parte un tubo di 40 e nel pozzetto generale ne arriva uno di 100, significa che da qualche parte i due tubi devono agganciarsi…il problema è sapere dove.
    Tanto varrebbe che l’allacciamento fosse subito all’uscita del pozzetto piccolo e in quel caso basterebbe mettere un pozzetto con una uscita più grande e allacciarla dove era prima il tubo di 40; oppure, invece, se il collegamento fra i due tubi è molto distante dalla stanza dell’addolcitore, il tratto da rompere sarebbe molto più lungo.
    Si tratta perciò, con metodi fai-da-te, di ricostruire il percorso del tubo di 40 fino al suo allacciamento in quello di 100.
    La prima idea era usare un cerca metalli ed inserire dentro una guida in metallo, ma purtroppo sotto il cemento c’è la rete e l’apparecchio segna sempre dappertutto.
    E’ venuto anche l’idraulico con la telecamera, però gli entra 30 cm e poi gli batte. Le ipotesi sono 3. La prima, che essendoci subito due curve a secco di 90 gradi la sonda non ce la faccia a girare; la seconda, che nel punto dove batte ci sia, un’ostruzione, magari un pezzo di mattone o roba del genere, rimasto mentre costruivano la casa; la terza, che il quel punto ci sia proprio il collegamento con il tubo di 100, come ipotizzato prima e per qualche oscuro motivo il collegamento è fatto in modo tale da ostruire il passaggio della sonda. Difatti, sembra che essa non abbia riscontrato ostruzioni e li dove batte, magari, c’è un qualcosa riconducibile proprio ai tipi di allacciamento fatti.

    In tutti i casi, prima di rompere, occorre sapere il percorso di questo tubo.
    Io avevo in mente di usare un magnete al neodimio, inserito dentro una pallina di polistirolo con una cordicella attaccata, ma anche in questo caso,
    pur funzionando il concetto della bussola, la pallina (D.25) si blocca sempre dove si bloccava la sonda dell’idraulico. Avevo pensato che dipendesse dal peso del magnete e dello spago che si appesantiva bagnandosi, per cui ho provato anche con una pallina vuota ed un filo di naylon finissimo, ma non c’è verso, non passa.

    Alla luce di quanto detto ed alle esperienze fatte cosa mi potete consigliare per andare avanti? Magari, posso provare con un altro galleggiante: per esempio un tappo di sughero che è più piccolo e non ha il problema delle cariche elettrostatiche della pallina di polistirolo; difatti ho notato che anche la pallina vuota tendeva a rimanere attaccata alle pareti del possetto…
    Chissà, forse, potrebbe aiutare la sonda da stasature dell’idropulitrice?
    Nell’ipotesi remota che sia un detrito rimasto di traverso nel tubo, questa potrebbe riuscire a rimuoverlo?

    Grazie
    giovanni

    • Per Giovanni.
      Per trovare il percorso di una tubazione, si usa normalmente il sistema dei colori.
      Colori versati in acqua, poi fatti scorrere fino a che non arrivano nei pozzetti di ispezione (certo ci saranno). Ti renderai conto così del percorso di una tubazione di scarico.
      Se non riesci in questo modo, non ti rimane altro che spaccare dove si è fermata la sonda.
      Amedeu e c.

  45. buongiorno vorrei sapere dove si posso acquistare le valvole di non ritorno airstop
    grazie pinuccio

    • Per Pinuccio.
      Nell’articolo da noi fatto c’è citata la società che le realizza, alla quale puoi rivolgerti, per richiedere il nominativo e l’indirizzo dei rivenditori della tua zona.
      Amedeu e c.

  46. Salve, il nostro vicino ha installato una valvola di non ritorno airstop come quello nel vostro articolo per sfiatare il bagno sulla mia parete esterna, a mezzo metro del mio balcone e di una finestra. Sono preoccupata, non sono se il sistema garantisce il risultato a sufficienza, mi sembra piuttosto “ballerino”. Qualcuno ha già avuto esperienza con questa valvola airstop?

    • Per Maria.
      Sono valvole che sono state collaudate dalla ditta, che è molto seria.
      Uno sfiato con tubo che porta sul tetto è senza dubbio migliore; ma per le valvole, ad oggi, non abbiamo riscontrato alcuna lamentela.
      Comunque se qualche lettore intende esprimere una sua opinione, per averle provate, è benvenuto.
      Amedeu e c.

  47. Il tubo dello scarico condensa del condizionatore finisce nel tubo dello scarico del bagno.
    Al tubo di scarico della condensa è stato realizzato una curva che funge da sifone.
    Pultroppo quando si scarica lo sciaqquone ,si crea l’effetto sifonaggio con conseguente svuotamento del del “sifone” tubo di scarico condensa e conseguente ritorno di carrivo odore dal condizionatore

    • Per Marco.
      Una cattiva scelta quella di immettere il tubo nello scarico della fognatura nera.
      Che fare?
      Devi cercare una soluzione diversa, cercando (Non conosciamo il tuo edificio) di immettere il tubo della condensa, magari nel pluviale discendente del tetto.
      Amedeu e c.

  48. Gentile responsabile,
    da un paio di mesi dal lavandino del bagno si sentono dei forti gorgoglii e un odore di acqua marcia…ho provato a mettere un sifone a T ma non è cambiato nulla….ho letto di questa valvola di non ritorno..può essere una soluzione? dove posso trovarla?nei negozi di idraulica vicino a casa mia non ce l’hanno(nemmeno in quelli di grande distribuzione tipo Leroy Merlin etc)..io vivo a Mestre in provincia di Venezia…avete una sede o negozi qui vicino?…vi prego di rispondermi.
    Un saluto
    luca

  49. buongiorno, nella terrazza sopra il mio appartamento si trovano i tubi di sfiato del condominio (otto appartamenti). Spesso da tali tubi fuoriescono dei cattivi odori. Nell’ipotesi che si possa risolvere il problema con le “valvole di non ritorno”, è possibile che la soluzione crei problemi negli appartamenti del palazzo? Grazie per la risposta e per eventuale suggerimenti per la risoluzione del problema

    • Per Angela.
      Dovresti vedere di trovare una soluziome,anche perchè i tubi sono a vista, potrebbero coibentarli e poi incassettarli con scatola in muratura.
      Oltre al cattivo odore che devi sopportare, a lungo andare il miasma degli scarichi neri corrode il ferro, per cui è sempre salutare avviarlo verso l’alto.
      La colonna montante fa parte del condominio, per cui devi, magari tramite lettera scritta, coinvolgere i comproprietari ad eseguire i lavori occorrenti.
      Puoi comunque fare eseguire un sopralluogo da un tecnico abilitato della tua zona.
      Amedeu e c.

  50. Grazie per la risposta, però penso di non essere stata chiara. Attorno alla terrazza ci sono dei comignoli,dentro i quali si trovano gli sfiati dei bagni del condominio. Il costruttore afferma che l’allaccio alla rete fognaria è stato fatto a regola d’arte per cui non si spiega il fenomeno; ritiene di poter risolvere il problema sollevando i comignoli e i tubi di sfiato. A me la soluzione convince poco, forse perchè non ho “competenza in idraulica”. Mi domando: se questi tubi servono per convogliare all’esterno odori sgradevoli che altrimenti invaderebbero gli appartamenti possono trovarsi in una terrazza che comunque dovrebbe essere un ambiente fruibile? Mi scuso per l’insistenza e ringrazio per la risposta. Ciao

    • Per Angela.
      Logicamente dovremmo verificare il problema, ed a distanza non è possibile farlo.
      Ti conviene, intanto, fare come dice il costruttore, rialzando i tubi di sfiato sulla terrazza.
      Se il problema persiste, dovrete cercare una soluzione alternativa, che però va vista sul posto.
      A quel punto dovrai chiamare in causa un tecnico professionista della tua zona.
      Amedeu e c.

  51. salve,
    ho da qualche mese rifatto il bagno di casa (che prima non era mia) e a fine lavori ci siamo accorti la continua puzza era dovuta alla colonna fecale finiva aperta in una sorta di camera d’aria dietro il mio wc, abbiamo allora rispaccato e prolungato questa colonna fino al sottotetto, però l’idraulico e muratore che hanno eseguito i lavori hanno usato un tubo con un diametro decisametne inferiore a quello originario.
    ogni tanto adesso (diciamo circa 1 volta ogni 7/10 giorni) torno a sentire odore di fogna, specialmente col brutto tempo.
    dite che il probrlema potrebbe essere la riduzione in diametro della tubatura? in tal caso se utilizzassi questo airstop ne trarrei qualche vantaggio?
    grazie mille per l’attenzione
    Matteo

    • Per Matteo.
      Se lo sfiato serve pochi WC, la riduzione delle stesso da 100 ad 80 o anche 60 mm, non incide un gran che.
      Piuttosto, noi avremmo portato lo sfiato fin sopra il tetto, dove c’è la ventilazione, e può essere un motivo di lavoro non eseguito a regola d’arte
      Relativamente alla valvola air stop potresti piazzarla, e sicuramente migliorerà la tua situazione.
      Amedeu e c.

  52. ciao, grazie mille per la pronta risposta!
    sicuramente proverò con la valvola air stop e se non cambia la situazione chiederò un nuovo sopralluogo per provare a risolvere.
    comunque mi trovo al quarto e ultimo piano, in tutto dovrebbero esserci collegati 5 WC, non penso siano tanti, per fortuna.
    però mi sono accorto proprio ieri (giornata di piccolo odore) che avvicinandomi alle mattonelle dietro le quali è posizionata la cassetta di scarico acqua WC si sente puzza, avvicinandomi a quelle dietro le quali si trova la colonna di scarico no: potrebbe esserci qualche spiegazione che si ricollega sempre allo sfiato? sono un po’ perplesso in merito….ed a questo punto anche disorientato. grazie mille davvero per l’attenzione e complimenti per il sito che ho appena scoperto ma trovo interessante e molto utile!

    • Per Matteo.
      Siamo scettici anche noi, in quanto ci sembra alquanto strano che i miasmi del vaso passino attraverso il tubo di scarico dello sciaccquone, fino alla cassetta incassata. Fra l’altro la cassetta è piena di acqua che impedisce ai cattivi odori di passare.
      Fai vedere il tutto da un buon muratore della tua zona.
      Amedeu e c.

  53. Salve .Ho lo ascarico della lavatrice elo scarico lavandino bagno molto lenti ,ho fatto tutte le manovre del caso ma il difetto permane, in piu’ mi sono accorto che dal lavandino della cucina che defluisce bene, senza che nessuno in casa usi acqua all’improvviso fa dei gorgoglii con ritorno di acqua nel lavandino,,puo’ essere che non ci sia sufficiente aria per far defluire l’acqua e, con una valvola di sfiato applicata risolverei il problema ? grazie
    Fausto

    • Per Fausto.
      Il problema potrebbe dipendere dalla mancanza di tubazione di sfiato della colonna montante del bagno, cui il lavandino e la lavatrice sono attaccati, anche se a mezzo di un pozzetto sifoide a pavimento.
      Oppure potrebbe essere intasata la tubazione o i pozzetti al piede della colonna stessa.
      Da quanto ci dici, sembrerebbe più probabile la prima soluzione.
      Amedeu e c.

  54. ciao amedeu
    abito in una bifamiliare che come impianto fognario ha la tampa per il solido e il collegamento alla fognatura pubblica per l’acqua chiarificata
    il sistema di smaltimento delle acque bianche (pluviali e griglie) scarica direttamente nel tubo della fognatura
    praticamente ho un pozzetto dove ho i due tubi che scaricano e quello che riceve
    non essendo il suddetto tubo provvisto di sifone talvolta odori sgradevoli si ripercuotono come esalazioni di ritorno dalle griglie
    mi chiedevo se questa valvola possa fare al caso mio o quale alternativa posso adottare…
    ringrazio in anticipo per un’eventuale risposta
    ciao

  55. Salve
    devo fare l’ impianto idraulico ex-novo della mia futura abitazione,
    non avendo previsto le colonne fecali e avendo già costruito il sottotetto, per evitare di far arrivare uno sfiatatoio sul sottotetto e rompere solaio e pannelli etc…….suppone che l’ utilizzo della valvola su citata come terminale della colonna ad una quota più bassa del sottotetto possa risolvere la situazione ?
    Inoltre non crede che la valvola possa far defluire gli odori da wc, lavandini etc…?
    Grazie e saluti ancora
    Luca

    • Per Luca.
      L’articolo su tale valvola è stato fatto un poco di tempo fa, e da notizie pervenuteci ultimamente, dagli stessi lettori, risulta che resta difficile reperirle in commercio.
      Quindi devi adoperare un’altra soluzione.
      Amedeu e c.

  56. le chiedo un parere circa la necessità di ventilazione primaria e secondaria in un impianto di scarico di una abitazione singola, composto da un bagno a piano terra con sbocco direttamente nel pozzetto posto a circa due metri dalla casa e due bagni piano terra e primo piano collegati ad unica colonna di scarico. Inoltre chiedo, qualora la ventilazione sia necessaria, se quella primaria possa essere sopperita da una valvola tipo AirStop posta all’esterno dell’abitazione collegata dietro il vaso. Tutto questo poichè trattasi di recente costruzione senza problemi di “russo” o “gorgoglio” ma con problemi di odore cattivo all’interno dei bagni. Grazie

  57. Grazie del prezioso consiglio, però non mi è possibile arrivare alla sommità del tetto con ventilazione. Può essere valida in sostituzione la valvola AirStop e ci sono distanze di sicurezza da rispettare nei confronti delle aperture quali finestre o terrazze?

    • Per Ugo.
      Più che le distanze, c’è la possibilità che in caso di vento il cattivo odore venga spinto verso le finestre poste su quella facciata.
      Non puoi proseguire la canna di ventilazione mascherandola da pluviale delle docce? Dovresti trovare dei tubi in rame a doppia parete idonei al caso.
      Amedeu e c.

  58. Salve spero in un suo consiglio prezioso…. Da 5 anni vivo in un appartamento nuovo al piano terra. Non sò x quale motivo abbiano messo un’unico pozzetto(ing-usc.) e tubo per acque grigie, con il vicino al primo piano. Praticamente hanno collegato il mio lavello cucina con quello del piano superiore insieme. Non sò dove possa essere la giunzione o ‘T’ ma dopo 10-12mesi quando il vicino usa il lavello o lavastoviglie, si riempie il mio lavello con conseguente allagamento cucina!!! Ogni anno devo chiamare ditta spurghi e per i primi mesi tt ok, poi inizia il calvario…Sembra che l’acqua preferisca salire dal mio sifone lavello che raggiungere il pozzetto. Premetto che il pozzetto acque grigie è a 9-10 mt di distanza dal lavello. Ora per lavoro devo momentaneamente spostarmi con grande preoccupazione. Dove stà il problema e cosa potrei fare? Le valvole air-stop risolvono il problema oppure esistono altre valvole di non ritorno da installare sul sifone lavello? Noto che parecchie persone hanno problemi di spurghi e odori. Chi se ne deve occupare delle fognature durante le costruzioni abitative? Grazie!!!

    • Per Alessandro.
      Se non è otturato il tratto di tubazione posto orizzontalmente, con molta probabilità il pozzetto costituisce un ingorgo per l’acqua proveniente dalle due cucine.
      Prova ad aprirlo e vedere se rimane otturato.
      Può darsi che sia un pozzetto degrassatore (Di solito è diviso in due comparti, oppure è in vetroresina) idoneo per fermare i grassi ed i detersivi provenienti dalle cucine.
      Anche in questo caso va pulito frequentemente.
      Da quanto ci hai detto, non vediamo altra alternativa se non l’occlusione di tale pozzetto, che non lascia scorrere l’acqua come dovrebbe, così che la stessa fuoriesce dallo scarico del tuo lavello.
      Amedeu e c.

  59. buonasera. ho un problema con lo scarico del lavello in cucina. da qualche mese a questa parte quando scende l’acqua fa dei gorgogli fastidiosi e fa anche fatica a defluire. ho fatto controllare il tubo, addirittura liberandolo con la pompa ad aria compressa, era un pochino sporco ma ora risulta pulito e il problema del gorgoglio è addirittura peggiorato! poi mi è venuto in mente che quando piove molto forte, dallo stesso scarico si sente l’acqua che ribolle facendo un rumore fortissimo che cessa solamente tappando lo scarico. ciò è molto fastidioso soprattutto di notte perché il rumore è veramente assordante. potrebbe essere quindi un problema dello sfiato della colonna di scarico condominiale non funzionante o ostruito sul tetto? e mettendo una valvola di regolazione della pressione dell’aria nel sifone della cucina, posso alleviare nel frattempo il problema del gorgoglio?
    grazie

    • Per Veronica.
      Puoi controllare lo sfiato che non sia otturato da nidi di uccelli.
      Però, se tale rumore aumenta quando piove, probabilmente l’acqua piovana si immette nella fognatura nera (cosa non ammissibile per legge) creando possibili deviazioni e gorgoglii.
      Fai controllare da un buon tecnico della tua zona.
      Amedeu e c.

  60. Salve

    ho rifatto un bagno, ma ho un problema al lavandino e al bidet, praticamente l’acqua scende lentamente dallo scarico, ho provato a smontare i sifoni e questi sono puliti, ho inserito una sonda idraulica e sembra essere tutto ok, però nel rimontare il bidet ad un certo punto sembrava scaricare bene, ma quando ho completamente fissato di nuovo il problema non ho lo sfiato sul tetto, questo oltre a portare problemi di
    sifonaggio, può darmi anche problemi di scarico lento di lavandino e bidet oppure no, ho un dubbio perchè
    prima il bidet funzionava benissimo quando l’smontato per togliere una cosa che mi era caduta dentro e poi
    lo rimontato non scarica più correttamente.
    grazie

  61. buongiorno, vorrei sapere se le valvole AIRSTOP devono essere sostituite di frequente. Mi spiego: attorno alla mia terrazza ci sono dei comignoli,dentro i quali si trovano gli sfiati dei bagni del condominio. Poichè da essi uscivano dei cattivi odori si è risolto il problema posizionando le valvole suddette. Ora a distanza di circa sei mesi si verifica questo fenomeno: quando si tira lo sciacquone il water si riempie, l’acqua defluisce lentamente e con gorgoglio finale. Le valvole che hanno risolto il problema dei cattivi odori potrebbero, dopo tutto questo tempo, essere la causa di questo fenomeno?
    Grazie

  62. salve
    abito in un condominio al 4 piano e fuori la finestra ho lo sfiato della fecale,da anni avvertivo cattivo odore ora nel ristrutturare l’appartamento ho fatto montare dall’idraulico una valvola airstop ,è scomparso il cattivo odore ma i condomini sottostanti mi hanno riferito che l’odore nei loro bagni è insopportabile…..
    è la valvola che causa cio?
    oppure un impianto vecchio e non sifonato?
    la ringrazio

    • Per Rosario.
      La valvola ha risolto il tuo problema, ed adesso,probabilmente, il cattivo odore che usciva dal tuo bagno, esce dai bagni sottostanti.
      La soluzione ottimale è quella di proseguire la colonna montante in alto, creando una tubazione a sifone aperta sul tetto.
      Amedeu e c.

  63. Salve mi chiamo Vincenzo, vorrei un consiglio su cosa fare in merito a dei cattivi odori che fuoriescono dal mio lavello in cucina, premetto che ho una casa su due livelli con un bagno per piano i quali non sono allineati per quanto riguarda la tubazione di scarico, ma si uniscono all’altezza del solaio inferiore prima di fuoriuscire dall’abitazione. Preciso che ho un tubo di sfiato solo al piano superiore e che il cattivo odore lo sento sia se la casa rimane chiusa, sia nella normale vita quotidiana ed in particolar modo quando viene tirato lo scarico di tutti i water. Grazie

    • Per Vincenzo.
      Un cattivo odore che fuoriesce dagli apparecchi sanitari, specie dal vaso, può dipendere essenzialmente da due fattori: sfiato a tetto insufficiente o otturato, oppure colonna montante o scarico orizzontale a terra, occlusi e privi di pozzetti o colli d’oca.
      Amedeu e c.

      • Grazie per aver risposto in maniera così celere, forse mi sono spiegato male, gli odori sgradevoli li ho al lavello della cucina e si verificano sia quando aziono lo scarico del water del piano inferiore che quello superiore. Alcune volte mi è capitato di essere fuori casa per qualche giorno e pur essendo tutto chiuso a livello idrico (tranne l’annaffiatoio del giardino) avvertire questi odori sempre e solo in cucina dal lavello. Premetto che non vi è a pavimento la nornle cassettina. Vorrei un consiglio, visto che la casa è di nuova costruzione, se far intervenire il costruttore per le riparazioni del caso. Grazie le auguro una buona domenica.

  64. Salve, da anni (con qualche pausa di alcuni mesi) ho un cattivissimo odore nel mio bagno molto piccolo, che ho accertato arrivare da un pozzetto a terra;chi all’epoca fece i lavori mise stranamente 2 pozzetti sifonati: il primo scarica solo la vasca (senza cattivo odore), il secondo scarica lavandino e bidet e riporta una puzza insopporabile. Questo pozzetto si trova tra bidet e water, a pochi cm da entrambre.Ho il sospetto che questo pozzetto scarichi nella colonna fecale invece che nelle acque bianche dove invece ci andrebbe la vasca… come faccio ad esserne sicuro senza rompere tutto il bagno (magari dopo chiamerei l’idraulico per lavoro)? che posso fare come paliativo ? grazie!

  65. Salve, ho un problema di cattivo odore nel bagno. In alcune giornate, a seconda del vento, c’è una odore di fogna che non viene da nessun sanitario ma dallo scarico del WC che è murato (tipo Geberit). In particolare, avvicinandosi alla placca di plastica con i due pulsanti per lo scarico dell’acqua, si sente entrare chiaramente del vento maleodorante e smontando la mascherina anche con un accendino si vede che c’è una corrente di aria proveniente da li. Quale può essere il problema?
    Grazie per l’attenzione

    • Per Marco B.
      L’unica possibilità è che lo scarico della cassetta incassata nel muro, abbia una qualche comunicazione con la tubazione di scarico del WC.
      L’unico sistema consigliabile è quello di smontare sia il vaso che la cassetta a muro, per renderti conto da cosa deriva tale cattivo odore.
      Amedeu e c.

  66. Grazie per la risposta.
    Ma lo scarico della cassetta a muro non dovrebbe essere solo quello che porta l’acqua dentro il WC? Non capisco come possa essere collegato a valle del WC. E’ sufficiente chiamare l’idraulico o ci potrebbero essere opere murarie (ad esempio per vedere come è collegata la cassetta)?
    Grazie ancora
    Saluti
    Marco B.

    • Per Marco B.
      L’opera di un muratore non è assolutamente esclusa.
      Però, conviene prima smontare i due apparecchi sanitari e poi, se è il caso, procedere con il muratore.
      Amedeu e c.

  67. Salve volevo esporle un problema che fino ad ora nessun idraulico ha saputo risolvere, ho acquistato e ristrutturato totalmente (inserendo anche un 2° bagno), una casa in un condominio degli anni 50′,al 7° ed ultimo piano.Dal primo giorno che ci sono andato a vivere si sente una puzza di fogna che esce sia dal piatto doccia del bagno quello più vicino al tubo della colonna di scarico condominiale, sia dalle prese della corrente e dei controtelai delle porte a scomparsa solo però quelle in corrispondenza dei 2 piatti doccia, e inoltre la sera si sentono continui gorgoglii. Fuori al mio balcone ho notato che in corrispondenza del vano dove passa il tubo della colonna di scarico c’è un buco nel muro dove fuoriesce puzza di fogna, con un idraulico sono andato a controllare il tubo di sfiato ed è tutto nella norma anche se il tubo è di 40mm. Volevo sapere se secondo lei il problema è condominiale, e se posso con una valvola “isolarmi” dal reflusso di aria proveniente dalla colonna di scarico del condominio anche se devo rompere qualche mattonella. Premetto che l’idraulico che ha fatto l’impianto è scappato dinanzi a questo problema. La ringrazio anticipatamente.

    • Per Aldo L.
      Un tubo di fiato da 40 mm, per una colonna montante di 7 piani, è sicuramente insufficiente (Occorrerebbe almeno un tubo del diametro da 100 mm per regolarizzare il tutto, cattivi odori compresi).
      Il gorgoglio che senti, è dovuto probabilmente al fatto che gli scarichi defluiscono male, in quanto trovano l’opposizione dell’aria, che rimane compressa in alto, e che quindi si oppone alla discesa dei materiali luridi.
      E’ naturalmente una ipotesi.
      Il foro esterno, potrebbe essere stato creato successivamente per aumentare la portata di aria quando detti liquami scendono.
      Pure questa è una ipotesi da verificare, in quanto noi dovremmo vedere la situazione e ciò non è possibile.
      Una valvola di sfiato ti aiuterebbe senza dubbio, anche se non ti risolverebbe a pieno i problemi dell’odore.
      http://www.coffeenews.it/una-valvola-di-sfiato-interno-in-luogo-di-uno-a-tetto
      Amedeu e c.

  68. Salve, volevo avere qualche informazione sul prezzo e dove posso acquistare la valvola di non ritorno airstop. Magari online.
    Grazie tante, Giuseppe

    • Per Giuseppe.
      Devi contattare la ditta che è citata nell’articolo, trovando l’esatto indirizzo via internet.
      Ti comunicheranno i concessionari di zona ed il prezzo.
      Amedeu e c.

  69. Questione complicata da spiegare…ci provo:
    Al 2 piano in un condominio di 4 piani da un po’ di tempo si sentono cattivi odori e si abbassa di molto il livello acqua del WC. Ai piani superiori (3 e 4) sono stati rifatti i bagni con i relativi scarichi.
    Da una verifica della colonna di scarico (mediante sonda con telecamera) è emerso che gli innesti dei nuovi bagni alla colonna montante sono stati eseguiti a regola d’arte, ma probabilmente lo sfiato di areazione sul tetto ha un diametro inferiore rispetto al resto della tubazione e con il recente rifacimento del bagno al 3 piano si è venuto a modificare un equilibrio, che prima faceva funzionare tutto correttamente e senza odori.
    La domanda è: se così fosse perchè il problema si riscontra solamente al secondo piano?
    Può essere sufficiente intervenire con una valvola di non ritorno airstop dall’alto o bisognerebbe cambiare il diametro dell’ultimo tratto di tubazione?

    • Per Gio.
      Il sistema più sicuro è quello di fare arrivare sul tetto una tubazione di sfiato dello stesso diametro della colonna montante di scarico.
      Amedeu e c.

  70. Salve,
    vorrei sapere se questa valvola è in vendita a Roma o comunque dove la si può acquistare, il mio problema è che penso che i proprietari del super attico sopra a me nell’allargare quello che prima era un lavatoio hanno incluso nella parte ora divenuta residenziale una parte del terrazzo in cui probabilmente era presente lo sfiato e che sicuramente è stato chiuso. Per questo motivo soprattutto quando il super attico è abitato (è stato sfitto per diversi mesi ma ora è abitato) si sentono spesso cattivi odori provenire dal bagno. Ho provveduto a fare realizzare un tubo esterno che si collega allo scarico del bagno e che esce lateralmente rispetto alla parete del bagno e corre oltre il soffitto ma il problema persiste, quindi vorrei sapere dove si può acquistare la valvola e se eventualmente ci sono idraulici convenzionati che sanno installarla a Roma.
    Grazie

  71. Salve ho un problema di esalazioni nel wx. Vivo in una palazzina di due piani e il mio appartamento è al primo piano. Molto spesso , ma non sempre, e non capisco il perché , quando i condomini del piano superiore tirano lo sciacquone l’acqua del wc viene risucchiata permettendo la fuoriuscita di odori molto sgradevoli che se non siamo a casa e dunque non tiriamo l acqua possono diffondersi in tutto l appartamento . La palazzina è degli anni ottanta e purtroppo non ha nessuna colonnina di sfiato sul tetto. Potrebbe essere un problema di pressione dell acqua o altro? Purtroppo al momento non conosco le dimensioni delle mie tubature. La cosa che maggiormente mi interessa è sapere se il problema potrebbe risolversi con il vostro prodotto e se per poterlo montare sono necessari lavori in muratura dato che la cassetta di raccolta dell acqua del wc è murata. Le sarei molto grata se mi rispondesse e felice se grazie a voi troverò la soluzione al mio problema. Grazie in anticipo

  72. Buongiorno. Ho cucina e bagno di servizio nel seminterrato. Acque chiare e scure finiscono fuori in un pozzetto con degrassatore e pompa con galleggiante a detta dell’idraulico posizionate in modo corretto e poi spinte in una fossa biologica posta a circa 50 mt di distanza. Purtroppo l’odore che proviene da questi pozzetti è veramente tremendo. C’è un modo per risolvere definitivamente il problema?
    Mi è stato consigliato di sostituire il galleggiante della pompa con dei sondini di livello in modo da svuotare piu spesso il liquame dal pozzetto. Potrebbe essere una soluzione? Grazie.

    • Per federica.
      Potrebbe essere un inizio: però potrebbe aiutarti anche realizzare dei doppi tappi a detti pozzetti, di cui il più alto in ghisa, sigillato.
      Di regola le pompe ad immersione dovrebbero lavorare anche in ambienti sigillati, ma ti suggeriamo di informarti prima di eseguire il lavoro.
      Amedeu e c,.

  73. Valvole di non ritorno per eliminare cattivi odori dal lavabo esistono (da inserire magari prima o dopo il sifone) ?

  74. come faccio ad avere la garanzia che non esplodano i tubi prima della valvola di non ritorno, in caso di innalzamento del livello acque nere?

  75. Buonasera, dove si monta questa valvola di non ritorno per wc?
    Grazie

  76. Buon giorno,

    anch’io come tanti altri ho il problema del cattivo odore derivante da entrambi i bagni allacciati ad altrettante colonne fecali.

    Vivo all’ultimo piano di un condominio costruito a fine anni 70 nel quale non è presente alcun esalatore sul tetto.

    Per evitare grossi lavori di ristrutturazione probabilmente la soluzione potrebbe essere la valvola Air Stop presentata in questo articolo.

    Avrei però necessità di qualche chiarimento:

    L’installazione meno invasiva è senza dubbio quella rappresentata nell’immagine 3 in quanto evita la foratura del soffitto per raggiungere il terrazzo (a quel punto si potrebbe mettere un esalatore classico). Quello che non mi è chiaro è come mai la colonna fecale superi comunque lo scarico del water e se la valvola di cui sopra sia effettivamente efficace dal momento che per installarla sarà comunque necessario rompere il muro per prolungare il tubo di scarico della colonna fecale ed installare la valvola Air Stop.

    Grazie.

    Andrea.

    • Per Andrea.
      Se la valvola venisse installata sotto in water servirebbe solo come via di uscita e sversamento dei liquami neri, ecco perchè va posta sopra.
      Amedeu e c.

  77. Salve, abito in un fabbricato di 2 piani + mansarda. Tempo fa a seguito di forti temporali abbiamo installato altri due tubi pluviali in quanto quelli gia esistenti non erano sufficienti a smaltire l acqua piovana, i tubi in questione sono stati impiantati nella parte finale direttamente nei tombini di scarico fognario, Il problema è che l’inquilino che abita nella mansarda lamenta forti mal’odori provenienti dai citati tubi. Domanda, esiste qualche soluzione in merito,tipo valvole che si aprono quando piove e viceversa. Grazie in anticipo per il consiglio.

    • Per Ciro.
      I pluviali provenienti dal tetto devono essere immessi nella fognatura bianca, la quale raccogli solo le acque piovane.
      Se il proprietario della mansarda sente dei cattivi odori, può darsi che detti pluviali siano stati recapitati nella fognatura nera pubblica.
      Altra ipotesi, invece, è che siano stati allacciati alla fognatura bianca, ma nella stessa, vi possono essere degli sversamenti di scarichi neri abusivi.
      Tra l’altro molte persone pensano, erroneamente, che gli scarichi delle cucine riguardino la fognatura bianca, ed invece vanno collegati alla F.nera e con il tempo producono cattivi odori.
      Il cattivo odore può risalire attraverso i pluviali discendenti fino nella parte alta dell’immobile.
      Nel secondo caso dovreste chiamare in causa l’ufficio fognature e scarichi del Comune, il quale a mezzo di prove, usando dei coloranti, può rintracciare gli scarichi abusivi.
      Amedeu e c.

  78. Salve,abito a pian terreno in un condominio a 2 piani,che ha circa 20 anni.ogni volta che la vicina al secondo piano scarica, il sifone della doccia emana un odore vomitevole.crede che installando un esalatore sul tetto il problema si risolva?inoltre mi chiedevo se sa, se in questi casi la spesa per la risoluzione del problema graverà su tutto il condominio o solo sulla sottoscritta? Grazie in anticipo

    • Per Vio.
      Se la colonna montante degli scarichi è sprovvista di uno sfiato a tetto, è naturale che i miasmi del liquame nero fuoriescano dai fori dei lavabi, bidet, doccia, vasca e, spesso, anche dal vaso.
      Se la colonna è condominiale le spese dovrebbero essere divise tra tutti i condomini che usufruiscono di detto scarico.
      Amedeu e c.

  79. salve, ho acquistato una casa all’ultimo piano di un palazzo storico, ho il problema della puzza persistente in bagno, dovuta credo alla mancanza di valvole e sfiati a tetto.
    vorrei avere delle informazioni pratiche su queste valvole, chi le vende chi le istalla e quanto costano grazie mille

    • Per barbara.
      Se hai letto attentamente l’articolo, vi avrai trovato il nominativo della ditta che le fabbrica e anche il suo indirizzo internet.
      Visitalo, dopo di che mettiti in contatto con tale ditta e domanda quali sono i concessionari di zona a te più vicini.
      Amedeu e c.

  80. Salve. il mio idraulico ha installato una valvola diametro 110 mm simile alla vostra nella colonna montante circa a all esterno della casa 100 cm dalla braga.
    il modello installato è in inox.
    il suo difetto a mio parere in inox crea condensa nel bicchiere del tubo di raccordo dove montata impedendo di lavorare bene alla valvola . ho pensato di sostituirla con quella in pvc

  81. Buongiorno, potrebbe essere una soluzione anche per far passare dell’acqua raccolta da un terrazzino senza che il cattivo odore proveniente dalla grondaia risalga ed esca? Grazie

  82. Salve, Proverò a spiegare il mio problema nel miglior modo possibile. Io abito al sesto piano di un condominio non proprio di recente costruzione. Sul tetto c’è lo sfiato della colonna fecale(Un tubo con nessuna copertura in cima) Quando c’è umidità si asciugano i sifoni e l’odore si sente tantissimo e si propaga nel mio balcone adiacente il tetto. Ma il vero problema è che i tubi della condensa dei condizionatori vanno direttamente nella fogna. Quando si asciugano i sifoni si propaga un odore terribile in tutta la casa. Volevo chiedere se inserissi questa valvola in cima alla colonna fecale risolvere il situazione. Come potrei usarla nel mio caso?
    Grazie in anticipo
    A presto

    • Per Davide Giorgio.
      La valvola costituisce un deterrente contro i cattivi odori del bagno, per cui dovrebbe esserti di aiuto.
      Relativamente ai condizionatori, è estremamente sbagliato scaricare la condensa nei tubi che confluiscono nella fognatura nera, non solo per il fatto del cattivo odore, ma soprattutto in considerazione che le esalazioni fognarie attaccano i materiali ferrosi, per cui, con il tempo, ti ritroverai i condizionatori con varie problematiche.
      Amedeu e c.

  83. Innanzitutto grazie per la risposta. Per gli scarichi dei condizionatori immaginavo che non fosse corretto ma , purtroppo, me l’hanno venduta così. Quindi mettendo quest valvola in cima alla colonna fecale del condominio non rischio di tappare tutto il palazzo vero? Le sostanze nere scenderanno comunque? La differenza quale sarà ?
    Scusa per le troppe domande e Grazie.

  84. Salve ho un problema con le fognature circa un paio di anni fa mi sono allagato sotto la sala hobby perche il pozzetto che sta a livello strada è saltato ed è fuoriuscita l’acqua delle acque nere venendo giu dalla rampa di accesso del garage comunicante con la sala, premetto che il pozzetto che va alla fogna e un’altro pozzetto prima di entrare in casa ho una valvola di ritegno e in piu una ponpa posta in un’altro pozzetto comunicante con il pozzetto che sta prima che entri in casa perche se l’acqua che veniva giù dalla rampa non riuscise ad andare via la pompa buttava via
    Ho fatto dei lavori chiudendo la rampa e rialzandomi di circa 50 cm dal livello strada cosi da evitare di nuovo che mi allagassi credendo che la valvola di no ritorno funzionasse ha dovere, ho ugualmente lasciato la pompa credendo che ormai avevo risolto il problema ma nei giorni di forti temporali mi sono accorto che la pompa si azzionava perche si riempiva il pozzetto quello prima della valvola e l’acqua va ha finire nel pozzetto della pompa.
    Premesso tutto questo credo che la valvola di ritegno non funzioni bene perchè fa entrare l’acqua come se non chiudesse bene puo essere che le guarnizioni o qualcosaltro si sia rovinato?
    Come posso risolvere questo problema?
    Ho spesso parecchi soldi per rimediare a questo ma non è servito a nulla
    Adesso ogni volta che piuove sto sempre con la paura che mi allaghi di nuovo
    ancge perchè nella sala ho diverse cose tra mobilia cucina e altro……..
    In attesa di una vostra coretse risposta vi invio i più Cordiali Saluti
    P.S. avete un tecnico che potrebbe venire a vedere di cosa si tratta io Abito a Roma….

  85. Salve, ho una valvola di sfogo per wc con uscita sulla parete esterna verticale dell’edificio e spesso si sentono i cattivi odori che entrano dalla finestra del bagno o quelle vicine; ho visto che parlate valvole tipo Airstop o ARIO. Quale mi consiglia per migliore funzionamento e durata, dato che per montarla si dovrà ricorrere a montacarichi e anche la manutenzione sarebbe difficoltosa.
    Molte grazie.

  86. Per Viviana.
    Senza farti attendere inutilmente per due o più giorni ti invitiamo a leggere accuratamente la parte contrassegnata in rosso nel link del nostro sito.
    http://www.coffeenews.it/scriveteci
    Questo è dovuto al fatto che dobbiamo dare moltissime risposte e le lunghe lettere non ci permettono di soddisfare tutti in modo attendibile.
    Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.