Una piletta sifonata per allontanare i cattivi odori dalla doccia

Una piletta sifonata per allontanare i cattivi odori dalla doccia

Spesso i nostri bagni, rivestiti da splendide mattonelle e con apparecchiature igienico sanitarie di prima qualità, una volta ultimati ed usati, emanano un cattivo odore che proviene in particolare dallo scarico fognario del piatto doccia, e che  diventa sempre più penetrante e sgradevole con il passare del tempo.

Occorre, quindi, prestare la massima attenzione durante la messa in opera del piatto doccia, ed evitare di collegare direttamente il foro di scarico del piatto doccia, con la tubazione montante dello scarico delle acque nere del vaso.

Chiariamo meglio questo punto: il vaso ha un proprio sifone inglobato nella forma strutturale della ceramica, il bidet ed il lavabo sono provvisti di sifoncini smaltati dove si deposita l’acqua di scorrimento, e che impedisce ai cattivi odori di passare nell’ambiente bagno.

Il piatto doccia, ha la superficie di calpestio molto vicina al sottostante solaio, sia esso il laterizio o in legname, per cui, non di rado, molti usano collegare il foro di scarico del piatto, tramite una tubazione da 40 mm, direttamente al tubo montante da 100/110 mm ed a cui è collegato il WC, e questo senza mettere in opera un sifone.

Ricordiamo che i piatti doccia possono essere di ceramica, ma anche in materiali sintetici: le loro forme sono quadrate, rettangolari, smussati, rotondi, così come i fori di uscita dell’acqua, che variano dai 60 ai 90 mm, sono al centro del piatto, oppure posti lateralmente, a sinistra oppure a destra.

In passato, i piatti venivano messi in opera rialzati dalla sottostante pavimentazione,  per cui era possibile installare al foro di uscita una piletta sifonata di una certa altezza.

Adesso, con l’avvento delle cabine doccia e delle particolari esigenze degli anziani e dei disabili, si tende a installare piatti di altezza ridotta.

Questo comporta una difficoltà non indifferente per posizionare un sifone sotto il piatto.

La tecnica ci è venuta incontro e così l’evoluzione dei sifoni, per cui, in questi casi, onde evitare che i miasmi della fognatura passino nel locale bagno, è possibile adoperare delle pilette sifonate ribassate, tipo quelle di cui alla immagine sottostante.

Piletta sifone per piatto doccia 2   

Questo vale anche per i piatti doccia posizionati a filo pavimento, oppure ricavati dal pavimento stesso.

In questi casi dobbiamo adoperare dei sifoni realizzati per tale scopo, tipo il seguente della Valsir, e la cui altezza complessiva si aggira intorno ai 6 cm.

Piletta sifone T 58 della Valsir  1   

Oppure, si può metter in opera una piletta sifonata tipo la seguente:

Sifone per doccia a filo pavimento 1  

La piletta sifonata che vedremo di seguito è realizzata dalla Maletti Due Spa  di Modena:  sotto, osserviamo la sua forma e la funzione che svolge nel creare una barriera contro il cattivo odore.

Smontaggio sifone 1  

Lo scarico sifonato prodotto dalla suddetta ditta è  denominato Silfra  ed è facilmente smontabile manualmente come illustrato nelle immagini soprastanti

Di seguito, vediamo come l’acqua si deposita nella piletta sifonata, mentre lo scaricamento del piatto doccia avviene in maniera diretta, a differenza di quello che succede con un sifone normale. 

Due tipi di sifoni 1  

Come è visibile dalle immagini che seguono, gli scarichi tradizionali, invece, hanno due curve non ispezionabili che fungono da sifone, quindi con l’acqua e i relativi ristagni che si depositano e che possono, nel tempo, ostruire il passaggio del liquido di scarico.

Piletta sifonata 1  

Solo con l’uso di prodotti chimici e mezzi meccanici è possibile pulire e sgorgare questi tipi di scarico tradizionale.

Mentre il particolare  scarico sifonato Silfra è smontabile, ed ha una vaschetta di raccolta dell’acqua facile da rimuove e pulire.

Sotto ancora vediamo dei sifoni sifonati, ma Geberit: il primo a piletta ribassata ed il secondo a sifone normale

Una piletta sifonata per allontanare i cattivi odori dalla doccia 1  Piletta sifonata tipo Geberit 1  

Il lettore avrà ben compreso l’importanza di trovare e installare la piletta sifonata giusta per il proprio piatto doccia, e così facendo no troverà cattive sorprese nel sistema di scarico del proprio bagno.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

8 commenti

  1. buongiorno, ho montato uno scarico sifonato SILFRA sul piatto docciia. Purtroppo ad installazione finita ho scoperto che il piatto doccia si riempie di acqua e si svuota molto lentamente. Se tolgo la parte superiore (quella con la guarnizione nera) e lascio solamente il “bicchierino” interno lo scarico è immediato. La mia impressione è che a piletta completamente montata il sifone “non inneschi”. Cosa posso fare?
    ringrazio anticipatamente per la gentile risposta

    • Per Walter.
      L’unico tentativo che puoi fare, è quello di acquistare un altro sifone Silfra e sostituire il suo interno con quello del sifone messo in opera.
      Amedeu e c.

  2. buonasera ho un vecchio bagno con tubazioni in piombo. dal piatto doccia non sifonato esalano cattivi odori.
    al momento non ho la possibiltà di rifare il bagno. sostituire solo il piatto doccia è altamente sconsigliato essendo incassato tra pavimento e parete piastrellata ed essendoci le tubazioni in piombo (muovi qui si rompe tutto tre metri in là). avete qualche soluzioni per eliminare l’esalazione di cattivi odori dalla piletta della doccia?
    grazie mille

    • Per Franco.
      Il cattivo odore ti proviene dalla piletta della doccia (Che va sempre lasciata piena di acqua), ma deriva da un problema maggiore, probabilmente legato alla mancanza di un idonea tubazione di sfiato che dalla colonna principale arrivi fino a sopra il tetto.
      Devi fare controllare da un muratore se tale ipotesi è valida anche per il tuo caso.
      Amedeu e c.

  3. Salve, mi hanno installato sul mio nuovo piatto doccia una piletta sifonata di questo tipo. Tuttavia l’acqua impiega parecchio tempo a defluire.
    C’è qualche modo per aprire la piletta e verificare cosa ci sia al suo interno ed eventualmente pulirla? Oppure devo sostituire necessariamente il mio nuovo piatto doccia e quindi instalattare una nuova piletta per risolvere il problema ?
    Grazie

    • Per Mario.
      Normalmente sono pilette studiate per far si che durante la doccia il piatto non si riempia fino all’orlo (Per piatti con un bordo di circa 5 cm)
      Il fatto che l’acqua scorra male potrebbe indicare che la piletta sifonata è intasata, eventualmente dal calcare.
      Prova a farci stazionare per varie ore del prodotto anti calcare e vedi se il problema sparisce.
      Se non ottieni miglioramenti, ti consigliamo, prima di togliere il vaso, di chiamare un buon idraulico della tua zona.
      Amedeu e c.

  4. Buongiorno, il mio piatto doccia ha questo tipo di scarico, é possibile rimuovere tappo e bicchierino per pulirli senza fare danni? grazie

    • Per Anna.
      La prossima volta inserisci la Email, altrimenti niente risposta
      Grazie.
      Prima immagine)
      Togli la vite al centro del tappo cromato e pulisci la vaschetta.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.