Una valvola di sfiato interno in luogo di uno a tetto

Se il bagno emana cattivi odori, e non è possibile, oppure è difficoltoso realizzare uno sfiato a tetto per una colonna montante di un edificio, si può mettere in opera una valvola di sfiato interno in luogo di uno sulla copertura.

Onde evitare la fuoriuscita di cattivi odori dagli apparecchi igienici dei nostri bagni e quindi dagli stessi impianti di scarico, è molto importante che gli stessi abbiano installati degli idonei sifoni e siano dotati di una buona ventilazione; ciò, in riferimento alla norma europea EN 12056, alla quale si attiene la maggior parte dei Paesi della UE.

Il sistema più naturale ed usato è quello di prolungare il canale della colonna montante di scarico fino sopra al tetto dell’edificio creando uno sfiato naturale; però esistono altri metodi che la stessa norma ammette.

I sifoni degli apparecchi sanitari sono importanti, in quanto rimanendo pieni di acqua, impediscono la fuoriuscita dei gas maleodoranti

Da chiarire, che, durante il funzionamento degli impianti di scarico, si formano delle pressioni e depressioni per effetto del flusso idraulico del materiale che transita nella tubazione.

La formazione e variazione di pressione sono la causa prima delle problematiche che si generano nei sifoni, in quanto l’acqua che vi ristagna, nel caso di compressione può essere bypassata dai gas maleodoranti, e addirittura, nel caso di depressione, può essere asportata dal sifone stesso (Effetto sifonaggio), che rimanendo vuoto non costituisce più una barriera al cattivo odore

E’ quindi indispensabile che ogni impianto di scarico sia preceduto da una buona progettazione, che prenda in esame i due fattori sopra detti, e che assicuri, tramite delle metodologie efficienti, una buona ventilazione dello scarico, in modo da riportare nei valori normali la pressione all’interno delle tubazioni, consentendo un flusso continuo dei liquidi e dell’aria, ed evitando gli effetti indesiderati sui sifoni.

La ventilazione, e quindi l’accesso dell’aria all’interno dell’impianto di scarico può avvenire tramite dei camini o sfiati a tetto, oppure tramite delle valvole di ventilazione idonee.

L’uso delle valvole di ventilazione permette all’aria di accedere nella tubazione di scarico, diminuendo le depressioni che causano lo svuotamento dei sifoni, e nel contempo impedendo la fuoriuscita di esalazioni maleodoranti.

Una buona progettazione del sistema di ventilazione  deve tener conto:

– dell’aumento delle portate di scarico

– della diminuzione dei rumori generati durante lo scarico

– di un buon svuotamento dell’impianto

In alternativa agli sfiati, quando, per esempio, si deve intervenire su un vecchio immobile nel quale non sono state previste in fase di costruzione (E purtroppo in Italia sono moltissimi), è necessario mettere in opera delle valvole di sfiato che suppliscano agli sfiati stessi e siano efficaci contro gli inconvenienti sopra descritti.

Meccanismo dello svuotamento sifoni 1   

La valvola di sfiato che vi mostriamo in questo articolo si chiama ARIO; (http://redi.it/prodotti/) scegli “ventilazione” e scarica lo ZIP – RAR, (poi apri il 16 ventilazione) è una valvola di immissione aria, che serve a realizzare la ventilazione dello scarico.

 Funzionamento 1    Caratteristiche tecniche 1 

Grazie ad una molla pre-caricata, che dà la giusta pressione alla guarnizione di chiusura, ARIO funziona a prescindere dalla posizione in cui si trova.

E stata realizzata in conformità e rispetto della noma europea EN 12056

Prestazioni 1 1

Nonchè degli schemi allegati a detta norma

Schemi di impianto 1    

La si può applicare in qualsiasi posizione, sia verticale, orizzontale che inclinata ed il rendimento è sempre lo stesso.

Sezione 1    Esempi con valvola Ario 1    

Questa caratteristica la rende unica perché diventa applicabile in qualsiasi configurazione sia all’interno che all’esterno degli edifici.

Valvola Ario 1    

Sopra, l’immagine a vista della valvola, una sua sezione e i prezzi ad oggi di ogni singola valvola.

ARIO è particolarmente indicata per l’installazione su scarichi a muro, grazie al suo design che la rende adatta ad essere applicata anche all’interno di bagni, mansarde, vani scala

 Una valvola di sfiato interno 1   Personalizzazione 1  

La valvola ARIO può essere "Personalizzata" per ogni tipo di rivestimento, per cui non reca elemento di disturbo per l’arredo di un bagno.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

 

di Amedeu

6 commenti

  1. Nel mio palazzo l’impianto di scarico delle acque nere è fatto male e i wci non sfiatano emanando cattivi odori quando si usano.
    Ho trovato interessantissime sia le valvole Ario sia l’ articolo sui rumori degli scarichi wc, che pure sono presenti da noi .
    Ma a chi rivolgersi per fare le ricerche del caso e sistemare il tutto? Il condominio dovrà per forza essere interessato, o è possibile intervenire anche su una singola unità come nel mio caso ?
    Grazie

    • Per Anna Giulia.
      La valvola può essere applicata anche ad una sola unità immobiliare.
      Puoi contattare la ditta che le commercializza (http://redi.it/prodotti/) scegli “ventilazione” e scarica lo ZIP – RAR, (poi apri il 16 ventilazione) oppure puoi chiedere ad un buon magazzino edile della tua zona se te la può procurare.
      Occorre naturalmente l’installazione da parte di una ditta
      Amedeu e c.

      • Egr. Amedeu le rivolgo anzitutto i miei ringraziamenti per la serietà e le soluzioni degli argomenti che trattate. Avendo lo stesso problema col piano terra rialzato leggo con piacere che la valvola ario si puo applicare anche a una sola unita immobiliare, nel mio caso però la puzza esce anche dal lavandino di cucina, quindi devo applicarne una in bagno e una in cucina ?? La valvola ario risolve effettivamente tutti i problemi o puo anche solo attenuarli ?? Infine volevo chiederle se sa piu o meno del costo dell’applicazione delle 2 valvole in un appartamento di una città come Roma. La ringrazio anticipatamente della sua gentile risposta.

  2. ma che cosa vuol dire ????

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.