Realizzare matrici per la ripresa o costruzione di riquadri di finestre, marcapiani, gronde, archi, colonne e scale

Le nostre città e paesi sono costituiti, spesso, da vecchi edifici con le facciate architettonicamente animate, e per le quali, in caso di interventi edilizi, occorre realizzare matrici per la ripresa o costruzione di riquadri di finestre, marcapiani, gronde, archi, colonne e scale.

Perciò, in caso di interventi di manutenzione straordinaria, restauro conservativo o ristrutturazione, si rende necessario ricostruire parti di dette cornici dai profili più svariati.

Il sistema anticamente usato era costituito dalla realizzazione di una “dima” in metallo e legno, che fatta scorrere su di un regolo diritto, permetteva, dopo molti arrangiamenti e riporti di materiale calce/cementizio, la ricostruzione dei tratti mancanti.

Era un lavoro lungo e costoso, per il quale occorreva una mano d’opera specializzata.

I tempi sono mutati e con essi la metodologia nel realizzare queste profili architettonici.

Adesso esistono delle matrici in polistirolo o di polistirene espanso sinterizzato (EPS) che permettono di risolvere tali problematiche con risparmio di tempo, denaro e con risultati qualitativamente superiori.

In questo articolo vi mostriamo le matrici di polistirene espanso sinterizzato (EPS) che fanno parte della gamma Isoltop della ditta Politop srl di Meduna di Livenza (TV).

Ogni matrice realizzata dalla società suddetta costituisce il negativo di un oggetto o di un profilo architettonico da realizzare in calcestruzzo.

Ogni matrice è costruita per mezzo di macchine a controllo numerico che garantiscono la massima precisione nelle lavorazioni.

Grazie all’elevata resistenza alla compressione dei blocchi di EPS, il getto di calcestruzzo produce un manufatto che rispecchia fedelmente il disegno architettonico originale da costruire o ricostruire in parte.

Queste matrici rappresentano quindi lo strumento ideale per i professionisti che desiderano dare un tocco di classe e originalità alle proprie realizzazioni.

Grazie alle matrici ogni manufatto può essere realizzato direttamente in opera in modo rapido, economico e con la certezza di un lavoro eseguito a regola d’arte.

Uso della matrice
Dopo aver casserato le matrici si procede con il getto di calcestruzzo e a getto indurito, si rimuove la matrice dal manufatto per un nuovo riutilizzo, se previsto.

Il distacco sarà perfetto utilizzando queste matrici rivestite con speciale pellicola in materiale plastico e lo specifico liquido disarmante fornito da Isoltop, da stendere prima del getto.

Altri vantaggi di una matrice
– è ideale per realizzare in opera manufatti complessi

– è riutilizzabile se rivestita da pellicola in PVC

– offre piena libertà di espressione alla creatività del progettista

– è leggera e facilmente trasportabile, anche da una sola persona

– consente un notevole risparmio di materiali e di tempo

– è fornita con piantine dell’edificio in cui dovranno essere impiegate, con la specifica dei pezzi

L’ufficio tecnico della società costruttrice è disponibile, a dare tutta la consulenza necessaria per lo sviluppo di ogni tipo di sagoma ed anche: archi, colonne, timpani, poggioli, scale normali e a chiocciola e per ogni altra particolare esigenza.

Caratteristiche tecniche delle matrici

 

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo.

Consultate l’elenco “Categorie” a destra, dove troverete dettagliati tutti i lavori per la costruzione e manutenzione di un edificio

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.