DIRITTO

Tolleranza del 2% introdotta dalla legge 106/2011 per violazioni di altezza, distacchi, cubatura o superficie coperta

L’importanza della tolleranza del 2% introdotta dalla legge 106/2011 per violazioni di altezza, distacchi, cubatura o superficie coperta va sempre ricordata dai nostri lettori, ad evitare che pochi cm di differenza nei confronti del progettato possano costituire problemi di ansia e preoccupazione, in fase di agibilità . Vogliamo ricordare ai nostri lettori la novità che venne apportata dalla legge 106 ... Continua a leggere »

Se il Comune rilascia un permesso di costruire ma poi si accorge di aver sbagliato e lo annulla in autotutela i lavori sono assimilabili ad abusi edilizi

Se il Comune rilascia un permesso di costruire ma poi si accorge di aver sbagliato e lo annulla in autotutela i lavori sono assimilabili ad abusi edilizi. Il Comune citato era intervenuto successivamente al rilascio del P.d.C. avvenuto il 17 marzo 2018 riguardante altresì un aumento di volume di un preesistente edificio, annullandolo in autotutela con provvedimento redatto all’inizio dell’anno ... Continua a leggere »

L’erede di una casa ricevuta per successione che ha usufruito del bonus per ristrutturazione lo perde in caso di affitto

L’erede di una casa ricevuta per successione che ha usufruito del bonus per ristrutturazione lo perde in caso di affitto della stessa; questo chiarimento è molto importante per coloro che avessero tale intenzione. Questo è quanto è emerso a seguito di una istanza avanzata da un contribuente all’Ufficio delle Entrate, nella quale ha dichiarato di essere proprietario di un immobile ... Continua a leggere »

Chi esegue un abuso edilizio è sempre tenuto a risponderne anche se l’immobile oggetto dell’abuso è stato alienato

Chi esegue un abuso edilizio è sempre tenuto a risponderne anche se, nel tempo, l’immobile oggetto dell’abuso è stato alienato. Una decisione importante del Consiglio di Stato che chiarisce che il responsabile dell’abuso edilizio è sempre tenuto a risponderne, anche qualora abbia venduto l’immobile in cui il suddetto abuso è stato realizzato. Questo è quanto emerso nella seduta del 09 ... Continua a leggere »

Decreto Sblocca Cantieri – le distanze minime dei 10 mt previste dal DM 1444/1968 si applicheranno obbligatoriamente solo alle zone C di espansione

Decreto Sblocca Cantieri – le distanze minime dei 10 mt previste dal DM 1444/1968 si applicheranno obbligatoriamente solo alle zone C di espansione. Lo Sblocca Cantieri: legge dello Stato 14/05/2019 N° 55 (Gazzetta Ufficiale 17/06/2019 n°140)  ha completato finalmente il suo iter prevedendo: modifiche relative al computo delle distanze tra fabbricati, la previsione di commissari per il risanamento dei condomini degradati ... Continua a leggere »

Il proprietario di un terreno è sempre responsabile di opere abusive eseguite da altri sul suo fondo

Il proprietario di un terreno è sempre responsabile di opere abusive eseguite da altri sul suo fondo, a meno che non dimostri con prova certa la sua estraneità. La Corte di Cassazione (Sentenza Penale – Sezione 3) ha deliberato sul caso relativo all’esecuzione di opere edilizie abusive su fondo altrui ritenendo che il proprietario del terreno è sempre responsabile dell’abuso ... Continua a leggere »

Decreto Crescita. Niente da fare per l’abolizione della distanza dei 10 metri tra pareti finestrate di cui al DM 1444/68

A Palazzo Chigi il Consiglio dei Ministri ha approvato in data 24 aprile 2019 il Decreto Crescita. Niente da fare per l’abolizione della distanza dei 10 metri tra pareti finestrate di cui al DM 1444/68 ; si vanno a deludere, così, le aspettative di coloro che operano in edilizia:  questo è quanto è stato modificato, in fase di approvazione, rispetto alla ... Continua a leggere »

Via al vincolo dei 10 metri tra pareti finestrate e 90 giorni per il silenzio assenso per le autorizzazioni della Soprintendenza

Via al vincolo dei 10 metri tra pareti finestrate e 90 giorni per il silenzio assenso per le autorizzazioni della Soprintendenza sono nei contenuti della bozza del Decreto Crescita. Sta arrivando in porto il Decreto Crescita ed il governo sembra intenzionato a portarlo al più presto nel Consiglio dei Ministri per il suo esame e successiva approvazione. Due sono le ... Continua a leggere »

Una nuova legge che tutela gli acquirenti di un immobile in corso di costruzione, a partire dal 16 marzo 2019

Una nuova legge che tutela gli acquirenti di un immobile in corso di costruzione, a partire dal 16 marzo 2019 è la 155/2017″Riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza“, attuata con decreto 14/2019 ed entrata in vigore sabato 16 marzo 2019 apportando novità sostanziali in materia di contratti. Visionare legge e Decreto attuativo: Legge N°155 del 19 ottobre 2017: https://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2017-10-19;155!vig= decreto ... Continua a leggere »

Quando il Comune è tenuto a risarcire l’acquirente di una casa se l’edificio risulta essere abusivo

Quando il Comune è tenuto a risarcire l’acquirente di una casa se l’edificio risulta essere abusivo parzialmente o totalmente; questo è emerso da una recente Sentenza (4889/2019) della Corte di Cassazione. Il fatto nasce da un imputato di abusivismo da parte del Comune dove aveva acquistato una casa da una Agenzia Immobiliare e che ha chiesto la condanna al risarcimento ... Continua a leggere »