Diritto sulla Proprietà

Vari tipi di recinzioni dei fondi. Art. 841 del c.c.

Su richiesta di alcuni nostri lettori, ritorniamo su un argomento del diritto privato, ed esattamente sull’articolo 841 del codice civile, che tratta della chiusura dei fondi tramite recinzioni di diverso tipo. A tale proposito vi rimandiamo anche alla lettura di un nostro precedente articolo nel quale si specificava che il diritto del proprietario di chiudere il suo fondo (Fatti salvi ... Continua a leggere »

Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici. Legge 11 dicembre 2012 n° 220.

La legge 11 dicembre 2012, n. 220 approvata “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici”, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 17/12/2012. Le nuove norme entrano in vigore il 18 giugno 2013, cioè 6 mesi dopo la pubblicazione sulla gazzetta Ufficiale, come da articolo 32 della legge stessa. Finalmente sono intervenute alcune novità che servono a dare ... Continua a leggere »

Quando il codice civile non prevede il rispetto della distanza fra costruzioni.

Il codice civile, contempla una vasta casistica relativa alle distanze che si devono tenere fra due edifici limitrofi, fatti salvi, naturalmente i regolamenti edilizi comunali locali. L’articolo 873 del codice civile cita testualmente: “Le costruzioni su fondi finitimi, se non sono unite o aderent, devono essere tenute a distanza non minore di tre metri. Nei Regolamenti locali può essere stabilita ... Continua a leggere »

Le tettoie devono rispettare le distanze di legge dai confini.

La Corte di Cassazione  con Sentenza  n. 16776/2012 del 2 ottobre 2012 ha sancito che costituisce costruzione anche un manufatto privo di pareti, quale può essere una tettoia, avente carattere di stabilità e consistenza, e che, pertanto, deve rispettare le distanze di legge dai confini e dai fabbricati limitrofi. E’ senza dubbio una sentenza importantissima, che interesserà un gran numero ... Continua a leggere »

Importanti cambiamenti per il Condominio: sua formazione e gestione.

Finalmente si è deciso di adeguare la normativa sul condominio a quelle che sono le esigenze della società attuale. Fino ad adesso il tutto era basato sulla legge 17 agosto 1042 n° 1150 e successivamente sulle indicazioni Ministeriali del   26 marzo 1966 n° 12480 relative al calcolo delle tabelle millesimali.   La Camera, nella seduta del 27 settembre 2012    ... Continua a leggere »

Muri di cinta. Caratteristiche e distanze.

 II « muro di cinta » (art. 878 c.c.) e ogni altro muro « isolato > che non abbia un’altezza superiore ai tre metri, non è considerato per il computo della distanza indicata dall’art. 873 del c.c. Va precisato che questo muro, pur avendo la funzione di recingere un fondo per ragioni di custodia, non e necessario che lo recinga ... Continua a leggere »

Non sono “immissioni” gli atti che non ledono un interesse non tutelato dalla legge.

Non devono considerarsi « immissioni » gli atti che ledono un interesse non tutelato dalla legge. E’ di tal genere, per esempio, la costruzione che sorgendo nel fondo del vicino diminuisca o tolga la visibilità ad una zona (montana, marina o lacustre, o di qualsiasi altra natura) non compresa tra quelle protette dalle leggi sulle bellezze naturali o da quelle ... Continua a leggere »

Tabelle millesimali condominiali. I riferimenti normativi per l’applicazione dei coefficienti.

Diventa indispensabile dare dei riferimenti di legge inerenti la redazione delle tabelle millesimali nei condomini, e più specificatamente circa l’applicazione dei coefficienti più importanti riferiti alle singole unità immobiliari. Ricordiamo, che i coefficienti di ragguaglio devono essere moltiplicati (la loro media) per il volume reale di ogni singola unità immobiliare, al fine di trovare il volume virtuale, essenziale per il ... Continua a leggere »

Le strade pubbliche e private .

Nell’ambito del diritto, hanno grande importanza le vie di comunicazioni del nostro territorio: in particolare, ci interessano le strade, strettamente legate al concetto di edificio, borgo, paese, città. Di seguito, vediamo, come il diritto le tratta in generale: Le « strade ordinarie »                             Dal punto di vista giuridico, le strade vengono prese in considerazione in quanto, rientrando nella categoria dei ... Continua a leggere »

Il vetrocemento opaco è considerato una luce o una veduta?

Diamo adesso un chiarimento al fattore "Luci" , meglio definito dagli articoli 901/904 del codice civile. Il mutamento del sistema di costruire rispetto al passato, e l’avvento di nuovi materiali da costruzione, ha modificato alcuni concetti inerenti il codice civile, e quello che adesso noi vogliamo affrontare riguarda esattamente le "Luci"; o meglio quelle "aperture"  rivolte verso il fondo del ... Continua a leggere »