Diritto sulla Proprietà

Confini e chiusura di una proprietà.

L’articolo 841 del codice civile, relativamente alla delimitazione di una proprietà o come meglio vuole chiamarsi "fondo", dà al proprietario la possibilità di chiuderlo in qualsiasi tempo. Un tale dititto non è soggetto a prescrizione e non subisce variazioni in rapporto alla natura del fondo stesso. Non è detto che la chiusura possa essere sempre costituita da una rete o ... Continua a leggere »

Distanze dai confini. Di pozzi, cisterne, fossi, tubi, canali ed altro

Il codice civile tratta esplicitamente gli argomenti relativi alle distanze dai confini che devono tenere determinati manufatti. Chiariamo, però, prima di iniziare,che queste sono distanze che vanno rispettate là dove non esistano regolamenti comunali che prevedano distanze maggiori. In quel caso vanno rispettate le distanze dei regolamenti. Comunque , secondo il codice civile agli art.li 873 e successivi, chi intende ... Continua a leggere »

Donazione. Revoca, parte disponibile ed indisponibile.

Si fa seguito al primo articolo sulla "donazione" chiarendo che: La donazione si deve effettuare solo con atto pubblico notarile,  e quale oggetto di essa può essere qualsiasi bene, mobile o immobile. La donazione può essere revocata solo in alcuni casi specifici previsti dalla legge e precisamente: 1) per ingratitudine del donatario: consistente in uno dei delitti previsti dai commi ... Continua a leggere »

Donazioni. Concetti generali e caratteristiche.

Iniziamo a parlere in questo articolo delle "Donazioni" e diremo le cose più importanti; definiremo il resto in articoli successivi. La "donazione" è un contratto con il quale , per il solo spirito di liberalità, una parte (donante) procura all’altra (donatario) a proprie spese, un arricchimento , che può consistere nel dare qualche cosa  o nell’obbligarsi a darla (art. 769 e ... Continua a leggere »

Quali sono le parti comuni di un edificio in condominio.

Parliamo di edifici nuovi, di diversi piani, formati da più appartamenti, ma anche di vecchi edifici sviluppati più in larghezza che in altezza, e costituenti un unico corpo strutturale ed architettonico. Abbiamo chiarito questo secondo punto, in quanto le dispute condominiali relative alle parti comuni avvengono molto spesso nei vecchi fabbricati. Non è raro vedere vecchi edifici tinteggiati quasi interamente ... Continua a leggere »

“Usufrutto”. Cosa è. Quale sono le sue caratteristiche.

Gli articoli 978/1020 del Codice civile regolano il diritto di “usufrutto”, in base al quale una persona (“l’usufruttuario”) può godere di una cosa altrui,( mobile o immobile) come ne godrebbe il proprietario (chiamato “nudo proprietario”), ma con l’obbligo di non mutarne la destinazione economica. Non mutarne la “destinazione economica” significa , per esempio, non trasformare un terreno coltivato in un ... Continua a leggere »

Delle “luci”. Diritti del vicino.

 L’art 904 del Codice Civile stabilisce che la presenza di "luci" in un muro, non impedisce al vicino di acquistare la comunione del muro stesso , nè di costruire in aderenza. La chiusura delle "luci" può avvenire solo se il vicino appoggia o fa aderire , non un semplice muro isolato (il chè contrasterebbe con l’articolo 833 del c.c. diventando ... Continua a leggere »

Delle “luci”. Caratteristiche dell”inferriata e della grata.

Il Codice Civile lascia ampia libertà nella scelta della larghezza delle "Inferriate", sia della forma, sia delle dimensioni dei singoli metalli che devono formarla. Essa può avere quindi qualsiasi forma, come per esempio quelle sottostanti:   CLIC Il materiale che deve costituire queste inferriate può essere ferro, oppure qualsiasi altro metallo che assicuri la sua solidità per la sicurezza del ... Continua a leggere »

Luci – Caratteristiche

Il Codice Civile, distingue le aperture rivolte verso il fondo del vicino in due principali categorie: "LUCI e VEDUTE", per ognuna di esse sono stabilite norme diverse. Adesso parliamo delle luci. Le Luci (vedi art.900 del Cod. Civ.) sono destinate a permettere solo il passaggio di luce e di aria, senza consentire l’affaccio sul fondo del vicino. Per fare in ... Continua a leggere »