Installazione di un moderno vaso wc trituratore con scarico da 40 mm

Per chi vuol creare un secondo bagno e non può allacciarsi alla colonna principale dello scarico fognario da 100 mm, oppure chi non ha addirittura questa possibilità e vuol creare un primo bagno, può farlo benissimo realizzando l’installazione di un moderno vaso wc trituratore, collegandosi alla colonna fognaria con un tubo del diametro di appena 40 mm.

Vedremo di seguito come è possibile tale installazione.

Il vaso del quale parliamo è d’aspetto semplice ma piacevole esteticamente, è in monoblocco e funziona senza cassetta, grazie alla pompa incorporata

Si può installare con il sistema del ” Fai da Te” seguendo quanto sotto consigliato

Per prima cosa l’operatore deve procurarsi gli attrezzi adatti a tale lavoro e che riportiamo di seguito:

-Matita

-Livella a bolla

-Squadra

-Trapano a percussione

-Martello

-Giravite

-Chiave a bussola

-Seghetto per metalli

-Taglia cornici

-Chiave a rullino

Il vaso da mettere in opera sarà del tipo fornito di un trituratore interno e allacciabile ad una presa idrica tramite tubazione da ½ pollice, all’impianto elettrico tramite idonea presa stagna ed alla colonna montante fognaria tramite un tubo in polipropilene da 40 mm.

Il vaso, come il resto dell’impianto e degli attrezzi a voi mancanti è acquistabile presso i grandi magazzini tipo Leroy Merlin o similari, ed anche presso vari magazzini edili.

Con questo modello di vaso wc, grazie alla spinta della pompa del trituratore, il tubo può risalire fino a 3 metri di altezza e percorrere fino a 30 m in orizzontale.

Evitare il più possibile le curve, che frenano lo scarico dei reflui neri.

Nel nostro caso prevediamo di collegare un wc posto nel seminterrato della nostra casa con la colonna fognaria nera, per cui il tubo deve risalire in altezza per collegarsi dal seminterrato al piano terra.

Inserire la prima fascetta stringi tubo e la valvola anti ritorno, quindi proseguire con il manicotto

di raccordo munito della sua fascetta ed alla fine avvitare la fascetta del raccordo.

Vediamo perché usare il polipropilene indicato anche come PP

Il Polipropilene possiede elevate caratteristiche di resistenza agli agenti chimici, è saldabile e si utilizza normalmente con temperature tra i +5°c e + 90° c.

Grazie alle caratteristiche di non polarità, il PP è molto resistente dal punto di vista chimico: fino a 120° c mantiene le proprie caratteristiche di resistenza in presenza di soluzioni acquose contenenti sali, acidi e alcali forti.

Normalmente, per mantenere l’apparecchio e lo scarico in ottima manutenzione, come consiglio è dato quello di effettuare periodicamente un trattamento disincrostante con un prodotto adatto.

Versare il prodotto e lasciarlo agire qualche ora con il wc scollegato, poi ricollegare il wc e azionare lo scarico

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo.

Consultate l’elenco “Categorie” a destra, dove troverete dettagliati tutti i lavori per la costruzione e manutenzione di un edificio

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.