Come restaurare porte e finestre in legno

Come restaurare porte e finestre in legno con il sistema del fai da te e con molta passione.

Avere porte e finestre come nuove e proteggerle dagli agenti esterni è semplice: basta seguire i questi consigli.

In linea di massima occorre:

– Preparare l’area di lavoro: smontare la maniglia dalla placca, posizionare porte e finestre su cavalletti

– Preparare il legno: stendere lo sverniciatore, asportare la vernice, sfregare e lavare le superfici, levigare il legno

– Applicare la vernice: proteggere il vetro, applicare il flatting, stendere la vernice per le finestre; per la porta levigarla e verniciarla

– Effettuare le finiture: applicare una seconda mano e riposizionare la porta e la finestra

Ma seguiamo più da vicino le varie operazioni aiutandoci anche con l’aiuto di disegni esplicativi.

Preparazione area di lavoro

Per prima cosa, per coloro che non hanno la possibilità di lavorare in un giardino, occorre proteggere il suolo con un telo: fissato a filo dei battiscopa con il nastro di carta.

Con il nastro si devono delimitare anche le zone da verniciare (filo superiore dei battiscopa, riquadri delle porte e delle finestre).

Proteggere e smontare 1   

Quindi bisogna smontare la maniglia della porta e la sua placca.

Per lavorare ancora meglio, le porte e finestre  dovrebbero essere tolte dagli arpioni  e poste su dei cavalletti.

La sverniciatura

Si stende lo sverniciatore per eliminare ogni residuo della vecchia vernice.

Sverniciatura 1   

Lasciarlo agire fino a quando lo strato della vecchia vernice non si sarà completamente sollevato.

A questo punto necessita asportare lo strato di vernice sollevato con una spatolae ripetere il trattamento,se necessario.

Rimuovere più sverniciatore possibile con la spatola e aspettare che le parti siano completamente asciutte.

Di seguito bisogna pulire a fondo la superficie con della lana d’acciaio per togliere dal legno gli ultimi residui di vernice.

Il lavaggio

Lavare il legno con una spugna imbevuta di acqua o diluente per neutralizzare l’effetto del prodotto.

Come restaurare porte e finestre in legno 1   

Aspettare, poi, che sia asciutto e levigare tutta la superficie, agendo nel senso delle venature del legno.

Se la superficie è in buono stato, può bastare una semplice pulizia con un detergente.

Anche in questo caso, si deve concludere la preparazione del legno con una leggera levigatura: favorirà la presa della nuova vernice.

Le finestre – primer e vernice.

Proteggere i vetri con il nastro per mascherature applicato a filo delle superfici da pitturare.

3   

Applicare sul legno il primer e lasciarlo asciugare almeno 12 ore: levigarlo poi con dei fogli abrasivi finissimi, passati molto leggermente.

Verniciatura

Mescolare la vernice nella sua latta girando qualche istante col miscelare, fino ad ottenere una miscela omogenea.

Adesso si deve versarla in un secchio.

Si devono immergere le setole del pennello fino a metà nella vernice, senza caricarlo troppo.

Sulle finestre 1   

Usare il pennello tondo per i ritocchi sulle parti modanate, il pennello piatto o il pennello per ritocchi sulle parti piane.

Levigare le parti piane della portacon una levigatricerotorbitale, gli spigoli con un tamponeflessibile.

Le modanature

Levigare le modanature utilizzando un foglio abrasivo, ripiegato in tre.

Modanature 1   

Al termine, togliere la polvere con la spazzola.

Negli angoli è preferibile utilizzare un aspiratore.

Applicare la vernice, per prima cosa, sulle modanature e sugli spigoli, con il pennello tondo per ritocchi.

L'applicazione 1  

Applicare la vernice sulle superfici piane utilizzando un rullo medio.

Distribuire bene la vernice sulla superficie, procedendo sempre nel senso delle venature del legno.

Terminare le operazioni lisciando con il rullo quasi asciutto, nel senso della lunghezza della porta.

4   

Superfici strette

Utilizzare un pennello tondo per ritocchi sulle superfici strette, un pennello piatto sulle parti piane.

Le superfici strette 1    

Battiscopa

Per i battiscopa, si può, eventualmente, utilizzare un piccolo rullo.

superfici strette 2    

La seconda mano

Attendere almeno 12 ore e applicare, all’occorrenza, una seconda mano se è necessaria.

Rimuovere i nastri di carta quando la vernice non è ancora completamente asciutta, per evitare di rovinare il lavoro svolto.

Rifiniture 2   

Aspettare 24 ore per lasciare il tempo alla vernice di asciugare bene; dopo di che rimontare le porte, le finestre e le maniglie.

In questo modo abbiamo ottenuto:

Nuova vita al legno grazie a un intervento facile da realizzare e di grande effetto, che regala un nuovo stile ai nostri ambienti.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA  MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.