2 -Piatto doccia al posto della vasca. Fai da te

2 -Piatto doccia al posto della vasca. Fai da te; un articolo dedicato a coloro che vogliono cimentarsi nella sostituzione di apparecchi sanitari del bagno.

Proseguiamo dal precedente articolo spiegando ai nostri lettori come si deve lavorare per sostituire una vasca da bagno con un piatto doccia.

A questo punto, dopo aver tolto la prima fila di piastrelle poste lungo il perimetro della vasca, usando un piccolo martello elettrico a scalpello piatto; si spacca la muratura intorno al perimetro della vasca stessa, compreso i forati che sono stati usati per rivestire il fronte vasca; vi accorgerete che il tutto è stato murato con malta bastarda o forse cementizia, che viene, comunque, via a pezzi.

E’ un lavoro facile, in quanto si procede con una certa sicurezza di non recare danni, in quanto il rivestimento è stato isolato e non si deve salvare la vasca da urti, poichè la stessa va tolta e portata alla discarica addetta.

Quindi, si libera completamente la vasca dalla muratura, compreso i mattoni o i forati che sono murati nella parte sottostante a sostenerla e che devono essere asportati.

Adesso, prendendo con le mani il bordo esterno della vasca si deve cercare di muoverla.

Vi accorgerete che viene via con facilità, in quanto è stata completamente liberata.

Prima di asportarla definitivamente, con una lama di un seghetto si taglia il tubo di scarico, che in questo caso è di piombo, poichè la stessa venne messa in opera alcuni decenni fa, quando non si usavano ancora i tubi in PVC.

La vasca è di lamiera smaltata, però non è pesante, per cui la si toglie da posto facilmente.

10 p   

Con la cazzuola liberiamo lo spazio ex resede della vasca, asportando i detriti e pulendo il fondo.

Il piatto doccia che si vuole mettere in opera è di porcellana, delle misure di cm 70x90x11(h).

Lo si trasporta nello spazio dove stava la vasca e con l’ausilio del martellino elettrico si crea il posto nella muratura, per metterlo in opera,

Per far meglio comprendere al lettore cosa abbiamo intenzione di fare, vi mostriamo adesso una doppia immagine: a sinistra il bagno con la vecchia vasca e a destra con il piatto doccia  rifinito.

Da vasca a doccia 1   

Sotto il piatto doccia va posto un sifone in PVC, collegato ad un tubo del diametro di 40 mm sempre in PVC maggiorato, colore rosso: il tutto deve essere collegato allo scarico di piombo diametro 32 mm che si vede a sinistra nell’immagine sottostante

14p   

Per posizionare il piatto doccia occorre dare al tubo di scarico diametro 40 una pendenza verso il tubo di piombo.

Per effettuare questo è necessario rialzare il piatto di un forato: lavoro che comporterà la creazione di un pianerottolo posto a sinistra del piatto stesso.

Si creano delle fila di forati 25x12x8 murati di coltello, perfettamente in piano (controllare con la livella a bolla) e che costituiscano il piano di appoggio planare per il piatto doccia e dove lo stesso vi possa essere adagiato sopra.

Sopra ogni forato si stende una cazzuolata di malta e si adagia il piatto, controllando sempre con la livella abolla che tutti i suoi bordi superiori siano in perfetto piano; così facendo l’acqua scorrerà verso il foro di scarico.

19p     16p   

Naturalmente il foro di scarico del piatto, nella parte sottostante, va lasciato libero, perché si deve montare il sifone, con il tubo rosso, di raccordo allo scarico di piombo.

A questo punto il sifone viene collegato ad un tubo in PVC maggiorato rosso diametro 40 mm, il quale si innesterà in due curve aperte a 45 °.

2 -Piatto doccia al posto della vasca. Fai da te 1      

Per collegare l’ultima curva al tubo di piombo è necessario usare due raccordi: uno in PVC con riduzione da 40 a 32 ed uno in ottone con guarnizione in gomma per ricevere il tubo in PVC, mentre la parte finale di tale raccordo va inserita bel tubo di piombo e saldata allo stesso tramite cannello a fiamma e sbarrette di stagno.

 Riduzione in PVC da 40 a 32 mm 1  Raccordo tubo PVC a tubo di piombo 1   

E’ il lavoro più complicato che si deve eseguire in quest’opera e se non avete mai saldato è conveniente farlo fare da un idraulico della vostra zona.

Una volta ultimati i collegamenti si passa una mano di asfalto a freddo su tutte le giunture (Una precauzione in più che sarebbe anche non necessaria) e si mura con malta bastarda.

25p   

SEGUE l’ultima parte ./.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA  

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.