Un asfalto auto illuminante in grado di assorbire la luce del sole per restituirla nelle ore notturne

Una novità interessante è rappresentata dalla scoperta ed utilizzo di un asfalto auto illuminante  in grado di assorbire la luce del sole per restituirla nelle ore notturne; è quanto ci perviene da recenti studi effettuati presso  l’Istituto Tecnologie del Futuro di Pruszkow, in Polonia.

In base a tale scoperta verrà, a breve, realizzata a Pavia, lungo il lato sud del fiume Ticino, una pista ciclabile con asfalto auto illuminante, trattato con resine particolari che sono in grado di assorbire la luce del sole per poi restituirla nelle ore notturne.

Quanto sopra servirà a combattere l’inquinamento luminoso, cioè quell’alterazione dei livelli di luce naturalmente presenti nell’ambiente notturno e che provoca notevoli danni di diversa natura: ambientali, scientifici, ed economici: un inquinamento che purtroppo sta avvolgendo l’intero nostro pianeta e che impedisce a interi Paesi perfino la visione del cielo stellato durante la notte.

Tale pista ciclabile è prevista tra via Cà Bella (nel quartiere di Borgo Ticino) e il vicino comune di Travacò Siccomario e sarà finanziata per il 50% con i fondi della Regione Lombardia, evitando di mettere in opera decine di lampioni che l’AIPO, cioè l’Agenzia Interregionale del fiume Po, sta osteggiando da tempo, in una zona dove la fauna è ricca di animali che attraversano i percorsi viari, in un’area ricoperta da una flora rigogliosa di piante.

La pista ciclabile realizzata con la metodologia polacca, assumerà nelle ore notturne, grazie  ai cristalli fosforescenti inglobati nell’asfalto, una colorazione cangiante tra il blu e il verde.

Adesso è attesa la gara nella quale verrà scelta la ditta appaltatrice dei lavori, che consentirà la costruzione di questi 5 Km di eccezionale viadotto ciclabile.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo.

Consultate l’elenco “Categorie” a destra, dove troverete dettagliati tutti i lavori per la costruzione e manutenzione di un edificio

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.