Un banco fresa utile con il Fai da Te

Un banco fresa utile con il Fai da Te.

Parliamo di un banchetto per la fresa, contenente una fresatrice e che ci permetta di effettuare delle fresature in maniera che la tavola che dobbiamo passare abbia una certa stabilità permettendo di lavorare con più tranquillità.

Si tratta di uno dei tanti banchi che potrete trovare anche su Youtube, e che sono in vendita nelle migliori ferramenta o magazzini di bricolage, ma questo, realizzato in maniera artigianale e con due scorrevoli fissati in maniera semplice, che ci permettano di regolare lo spessore e l’altezza della fresatura e nel contempo ci garantisca le sicurezze del caso.

1     2      

Attenzione

Quello che segue è un manufatto che va utilizzato da persone molto esperte nel fai da te e non è assolutamente un giocattolo, in quanto può essere molto pericoloso, quindi si raccomanda di usarlo solo da persone esperte .

Materiale occorrente:

– una tavola di cm 30/35×60 alta cm 6

– un rettangolo di plastica dura alta mm 6

– una fresatrice (Nel nostro caso Bosch 1200 AE)

Fresatrice Bosch 1   

– una fresa diritta

– Un seghetto elettrico con lama a legno

– 4 travicelli 8×8 della lunghezza di cm 36 cadauno.

– un trapano con punte per forare la plastica.

– cacciavite, martello, viti di misura, chiodi.

Dopo di che si può iniziare a realizzare il nostro banchetto per la fresatura.

Da chiarire che il banco che andiamo a realizzare non può essere usato per grandi lavori, quali porte, finestre, armadi, tavoli e similari.

Ci dovremo accontentare di lavorarci per lavori più modesti, quali cornici, sportelli di legno ecc.

La fresatrice da noi usata, bosch ha un diametro base ci circa cm 16,5, per cui dovremo praticare, nel ripiano tavola del banco, un foro passante di almeno cm 18 di diametro.

5     

Foro ripiano banco

Con un compasso dobbiamo segnare il foro da 18 cm; quindi, usando per prima cosa il trapano e una punta da legno da 10 mm, effettuiamo un foro dentro il cerchio disegnato, ma vicino al perimetro (Circonferenza) dello stesso.

Poi, usando un seghetto elettrico alternativo tagliamo la circonferenza asportando infine il cerchio da 18 cm.

Tale buco servirà a far passare la fresatrice ed a fissarla alla piastra di plastica superiore.

Rettangolo di plastica spessa

Nella parte alta della tavola di legno tracciamo un rettangolo di cm 19/20 x23 contenente al centro il foro da cm 18 che abbiamo precedentemente ricavato.

3      

Lo dobbiamo incidere lungo il perimetro con uno scalpello da legno.

Affondiamo lo scalpello non più di 5 mm nel legno (Spessore della plastica) ; usando sempre lo scalpello ed un martello di legno, asportiamo tutto l’interno del rettangolo per una altezza fissa e non superiore ai 5 mm.

Adesso tagliamo a misura il rettangolo di plastica spesso 5 mm e lo facciamo usando il seghetto alternativo con lama a ferro.

Nel caso che questo taglio presenti delle difficoltà, potremo usare una smerigliatrice a disco da 11 cm, con disco  del tipo fine.

Precauzioni

Effettuando questi lavori è assolutamente necessario usare guanti spessi, occhiali, e quanto altro possa garantirvi la massima sicurezza.

A questo punto dovremo svitare la parte bassa in Plastica della fresatrice: è fissata da 5 piccole viti e si può asportare facilmente.

  10   11   

Poniamo tale sagoma sopra il rettangolo di plastica tagliato e segnamo i 5 punti che dovremo forare con una punta del diametro uguale o leggermente superiore a quello delle viti tolte.

Pratichiamo i 5 fori nel rettangolo di plastica.

Adesso, presso una ferramenta dovremo trovare delle viti a testa piatta che siano più lunghe di quelle tolte dalla fresatrice.

Le dobbiamo all’occorrenza limare se troppo lunghe.

Il rettangolo di plastica da cm 18/20×23 va fissato nella parte superiore della tavola con 4 viti da legno.

La superficie superiore legno-plastica deve essere tutta planare e non contenere alcun gradino che impedirebbe lo scorrimento delle tavole di legno.

Fissaggio fresatrice

Pratichiamo i 5 fori nel rettangolo di plastica e fissiamo nella parte inferiore la fresatrice, avvitandola strettamente con le nuove 5 viti.

6   

Per effettuare il foro centrale nel rettangolo di plastica e dal quale deve alzarsi e abbassarsi la fresa, montiamo nella fresatrice una fresa diritta (Quella di maggior diametro).

Rovesciamo il banchetto e con la fresatrice attaccata alla corrente e posta su di una tavola di legno (Da bucare) pratichiamo il foro centrale per le frese.

Interruttore di sicurezza e blocco

Nelle immagini che vi abbiamo mostrato compare un normale interruttore da casa, non va bene, per cui va applicato un interruttore di sicurezza come specificato sotto.

Quindi, non rimane altro che acquistare presso un negozio di elettricista un  kit contenente una prolunga già confezionata, contenente un interruttore di sicurezza, con pulsanti verde e rosso o solo rosso girevole, (Vedi sotto) e che posto di fianco al banco  possa immediatamente garantire l’attivazione del blocco della fresatrice.

Interruttori di sicurezza 1   

Tale interruttore garantirà la continuazione della fresatura durante l’esecuzione del lavoro.

La fresatrice è provvista nella manopola destra di un interruttore di avvio e di un pulsante di sicurezza (Colore rosso), che logicamente vanno bloccati con 2 fascette elastiche per mantenere il funzionamente costante solamente durante la lavorazione del pezzo.

Scorrevoli per taglio diritto

Per permettere l’aggiustamento in orizzontale dei legni da fresare, possiamo montare uno scorrevole come da immagine sottostante, realizzato usando i due bracci metallici in dotazione della fresatrice e da bloccare tramite 4 anelli a vite (Sono gli anelli da 8 mm che sono a corredo delle punte da trapano da legno presso le ferramenta – Ne vanno acquistati 4 kit) ad una tavola di legno fermata perpendicolarmente alla superficie in legno del banco.

2    12   

Adesso possiamo lavorare, ricordandoci che la fresa va regolata in altezza e che per ogni passata è buona regola che non si possa asportare legno più di una sezione di mm 3×3 per volta: da ricordarsi inoltre che la tavola, nell’ultimo tratto, va spinta dal dietro con un apposito spingipezzo con supporto e mai con le mani.

Spingipezzo 

Spingipezzo p    

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA   

 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.