Un malta cementizia monocomponente per il ripristino non strutturale e la rasatura di superfici in calcestruzzo, orizzontali e verticali, interne ed esterne


Un malta cementizia monocomponente per il ripristino non strutturale e la rasatura di superfici in calcestruzzo, orizzontali e verticali, interne ed esterne; ideale per la ricostruzione di strutture esposte all’aria e in contatto permanente con acqua.

Quello del quale oggi vogliamo parlarvi è un  prodotto della Mapei società di primaria importanza nei  campo edile, ed è denominato Planitop Rasa & Ripara R 2, adatto per le seguenti applicazione:

– Ripristino rapido di parti degradate in calcestruzzo, spigoli di travi, pilastri, pannelli di tamponamento, cornicioni e frontalini di balconi.

– Regolarizzazione rapida dei difetti superficiali presenti nei getti in calcestruzzo, come nidi di ghiaia, fori dei distanziatori, riprese di getto ecc., prima della successiva pitturazione.

– Riparazione e regolarizzazione delle modanature in calcestruzzo presenti nell’edilizia civile, come fasce marcapiano, elementi sporgenti e decorativi.

– Riparazione di strutture prefabbricate.

Ci limiteremo in questo nostro articolo ad indicarvi le parti più salienti di tale malta da ripristino, rimandandovi per il resto alla documentazione Mapei ed in particolare alla sua scheda tecnica

Caratteristiche tecniche

Planitop Rasa & Ripara e una malta cementizia monocomponente, costituita da leganti idraulici speciali, aggregati selezionati di granulometria fine, fibre sintetiche, polimeri sintetici e speciali additivi, secondo una formula sviluppata nei laboratori di ricerca MAPEI.

Il prodotto dopo la miscelazione, si trasforma in una malta facilmente lavorabile, con tempi di presa ed indurimento modulabili mediante l’aggiunta di Mapetard ES, da applicare a cazzuola o a spatola, per eseguire ripristini e rasature da 3 a 40 mm di spessore in una sola mano.

Indurisce senza ritiri ed è caratterizzato da un’eccellente adesione sui supporti in calcestruzzo.

 Sue peculiarità

– ottima adesione sia al vecchio calcestruzzo (≥ 1,5 MPa), purché precedentemente inumidito con acqua, sia ai ferri di armatura, specie se trattati con Mapefer o Mapefer 1K,

– elevata stabilità dimensionale e quindi bassi rischi di fessurazioni e cavillature sia in fase plastica che indurita;

– compatibilità termica ai cicli gelo-disgelo misurata come adesione secondo EN 1542;

– bassa permeabilità all’acqua.

Modalità di applicazione

Preparazione del sottofondo

– Occorre rimuovere il calcestruzzo deteriorato e in fase di distacco, fino ad ottenere un sottofondo

solido, resistente e ruvido.

– Eventuali precedenti interventi di ripristino che non risultassero perfettamente aderenti devono essere rimossi.

– Quindi pulire il calcestruzzo ed i ferri di armatura da polvere, ruggine, lattime di cemento, grassi,

oli, vernici o pitture mediante sabbiatura o idrosabbiatura.

– Trattare i ferri di armatura con Mapefer o con Mapefer 1K seguendo le modalità descritte nelle relative schede tecniche dei prodotti.

– Attendere l’asciugamento di Mapefer o di Mapefer 1K.

– Dopo di che bagnare a saturazione con acqua il sottofondo.

– Prima di ripristinare con Planitop Rasa & Ripara, è necessario attendere l’evaporazione dell’acqua in eccesso.

Per facilitare l’eliminazione dell’acqua libera, utilizzare, se necessario, aria compressa.

Il sottofondo deve essere saturo di acqua, ma a superficie asciutta (s.s.a.).

Applicazione della malta

L’applicazione si esegue a cazzuola o a spatola, senza necessità di casseri, in uno spessore

compreso tra 3 e 40 mm.

La frattazzatura va eseguita mediante un frattazzo di spugna, non appena la malta inizia a irrigidirsi.

I tempi di attesa per eseguire questa operazione variano in funzione delle condizioni climatiche.

Come detto sopra per la coloritura, la finitura ed altri accorgimenti, attenersi alle indicazioni contenute nella scheda tecnica del prodotto.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo.

Consultate l’elenco “Categorie” a destra, dove troverete dettagliati tutti i lavori per la costruzione e manutenzione di un edificio

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.