Un nuovo pannello per tetti ventilati per maggiore ventilazione sottotegola

Un nuovo pannello per tetti ventilati per maggiore ventilazione sottotegola.

II nuovo pannello che facciamo vedere in questo articolo è realizzato in schiuma poliuretanica espansa rigida, per cui garantisce un’alta resistenza termica.

II correntino integrato in acciaio, con rivestimento in lega di alluminio-zinco e silicio (aluzinc), ha un profilo progettato per assicurare una ventilazione del tetto pari ad oltre 200 cmq/m di gronda.

II flusso omogeneo d’aria, dalla gronda al colmo, accresce durante la stagione estiva le condizioni di benessere termoigrometrico favorendo lo smaltimento del calore trasmesso dal manto di copertura e la durata degli elementi che la compongono, permettendo durante la stagione invernale, lo smaltimento dell’umidità ed evitando la formazione di muffe e fenomeni di condensa.

Tale pannello è denominato Isotec XL ed è prodotto dalla Brianza Plastica SPA di Carate Brianza (MB).

 Pannello 1

L’evoluzione nei confronti di altri pannelli similari non si limita all’aumento della camera di ventilazione perché, grazie al nuovo profilo scatolare, trattiene perfettamente le tegole e offre sempre la massima garanzia di pedonabilità anche in presenza di pendenze di falda molto elevate.

II nuovo pannello lsotec XL, prodotto per tetti e pareti, garantisce una bassa conducibilità termica (λD = 0,023 W/mK) ed è prodotto negli spessori 80, 100 e 120 mm (trasmittanza termica U = 0,29 – 0,23 – 0,19 W/m2K).


Isotec 1 1

VIDEO

 

Questo nuovo pannello mantiene tutte le caratteristiche del pannello lsotec tradizionale, ma con un correntino di 4 cm assicura una ventilazione pari a oltre 200 cm2/m di m gronda.

L’evoluzione non si limita all’aumento della camera di ventilazione perché grazie al nuovo profilo,trattiene perfettamente le tegole e offre sempre la massima garanzia di pedonabilità anche in presenza di pendenze di falda molto elevate.

Un nuovo pannello per tetti ventilati per maggiore ventilazione sottotegola 1   

Gamma spessori

Disponibile negli spessori: 80, 100 e 120 mm.

2   3   

Coda di rondine trasversale

I lati terminali trasversali del pannello sono tagliati a coda di rondine per garantire la continuità dell’isolamento.

Battentatura longitudinale

II pannello Isotec XL, conformato a battenti contrapposti, assicura aderenza all’incastro fra i pannelli, eliminando il rischio di ponti termici.

Requisiti sulle tolleranze espresse in accordo con UNI EN 13165 (par. 4.2.2, 4.2.3)

Accessori di sigillatura e completamento

Il pannello Isotec diventa a tutti gli effetti un “sistema” utilizzando gli appositi accessori di sigillatura, fissaggio e completamento, in particolare:

4   

Dimensioni

Larghezza: conforme al passo degli elementi di copertura.

Lunghezza: 3900 mm. Spessori: 80 mm*, 100 mm, 120 mm e 160 mm.

Voce di capitolato

L’isolamento termico della copertura a falde dovrà essere realizzato utilizzando un sistema di isolamento sottotegola costituito da: pannello monolitico strutturale, componibile, portante ed isolante, realizzato con schiuma poliuretanica rigida a celle chiuse di densità 38 kg/m3,autoestinguente classe 0-2 (DM 26/06/84 e DM 03/09/01) e euroclasse F (EN 13501-1) con conduttività termica minima λD pari a 0,023 W/mK (secondo la norma UNI EN 13165) e resistenza termica dichiarata RD non inferiore a 2,60 m2K/W per pannelli di spessore 60 mm, 3,48 m2K/W per pannelli di spessore 80 mm, 4,35 m2K/W per pannelli di spessore 100 mm, 5,22 m2K/W per pannelli di spessore 120 mm e 6,96 m2K/W per pannelli di spessore 160 mm.

Il pannello è conformato con battentatura longitudinale di sovrapposizione sul lato lungo e incastro a coda di rondine sul lato corto. Il rivestimento del pannello è costituito da lamina in alluminio goffrato sia all’intradosso che all’estradosso. Il pannello dovrà essere munito di marcatura CE comprovata da certificati rilasciati da enti accreditati.

Il profilo metallico rivestito con lega alluminio-zinco-silicio (aluzinc) con altezza 4 cm integrato nel pannello, presenta dei fori che consentono lo smaltimento dell’acqua e assicurano una ventilazione pari a oltre 200 cm2/m di gronda.

È dotato di una nervatura longitudinale, sulla parte piana di appoggio al pannello in poliuretano, che ostacola l’eventuale risalita capillare dell’acqua.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.