Un sistema costruttivo altamente termico per murature esterne e interne

Un sistema costruttivo altamente termico per murature esterne e interne realizzato in blocchi termici Poroton Plan dalle alte caratteristiche peculiari.

Il D. Lgs. n. 192/2005 e 311/2006, riguardanti il risparmio energetico degli edifici, prevedono la suddivisione del territorio nazionale in sei zone climatiche, per ognuna delle quali è ammesso un valore massimo della trasmittanza termica delle strutture verticali opache.

Zone climatiche 1   

Per  garantire il rispetto di tali requisiti, è stato studiato e immesso sul mercato un sistema di laterizi porizzati, rettificati e certificati con il marchio “Poroton Plan TM” realizzati dalla ditta Danesi.

Blocchi Poroton Plan 1   

Il Sistema PlanTM, composto da prodotti ad alta tecnologia, risponde a norma di legge alla richiesta di risparmio energetico grazie ad una gamma completa che comprennde anche blocchi appositamente studiati per garantire il rispetto di tali requisiti prestazionali con soluzioni monostrato adatte alle diverse fasce climatiche.

Il sistema Poroton PlanTM dalle ottime prestazioni termiche.

Attraverso un processo meccanizzato di rettifica che, con alta precisione e ristrettissima tolleranza, rende le facce di posa piane e parallele, vengono realizzati tutti gli elementi del Sistema PlanTM. Grazie a questa precisione dimensionale la posa degli elementi viene effettuata con uno strato di collante cementizio dello spessore di 1 mm, in sostituzione del tradizionale giunto di malta di 10 mm.

I blocchi e le tramezze che compongono il Sistema PlanTM permettono quindi la realizzazione di pareti esterne e tramezzature interne, sfruttando così tutti i vantaggi della tecnologia Plan.

Caratteristiche del sistema plan

Argilla cotta microporizzata con conseguente abbassamento delvalore di conduttività rispetto ad un laterizio comune;

Geometria caratterizzata da un elevato numero di camere appositamente studiato per rallentare i flussi termici;

Elevata inerzia termica necessaria per garantire un ottimo comfort abitativo

Elevate caratteristiche meccaniche e acustiche

Riduzione dei tempi di posa

Incremento dell’isolamento termico

Sicurezza e pulizia di cantiere

Risparmio di materiali e di costi

Tempi di posa dimezzati.

Rispetto ad una muratura tradizionale, la perfetta planarità dei blocchi, l’incastro a secco verticale e l’utilizzo dell’apposito rullo per l’applicazione del Collante Plan dimezzano i tempi di realizzazione della muratura.

Incremento dell’isolamento termico.

L’incastro a secco verticale e lo strato di collante dello spessore di solo 1 mm eliminano i ponti termici rappresentati dai giunti di malta.

Posa Semplificata.

La facilità nella posa degli elementi permette l’impiego di manodopera non specializzata.

Eliminazione dei giunti di malta orizzontali e verticali.

La posa dei blocchi risulta essere praticamente a secco e la loro sovrapposizione è facilitata dalla perfetta planarità delle facce.

Riduzione dei costi.

L’utilizzo del Collante Plan evita la necessità di materiali, spazi, attrezzature e personale per la produzione e distribuzione della malta.

Il consumo di collante inoltre è estremamente contenuto.

Incremento delle prestazioni meccaniche della muratura.

La resistenza meccanica a compressione e a taglio, a parità di blocco, risulta più elevata.

Muratura subito pronta all’intonacatura.

Poroton Plan 1   

A fine posa la muratura si presenta asciutta ed omogenea,liscia, esteticamente gradevole, pronta per la stesura dell’intonaco che risulterà facile e rapida grazie alla perfetta planarità della superficie.

Sistema poroton plan TS i nuovi blocchi a Setti Sottili.

Costruzione con blocchi portanti 1   

La ditta produttrice continua a realizzare nuove iniziative e importanti operazioni e a conferma di ciò, come naturale evoluzione dei blocchi Poroton Plan da anni apprezzati, ha sviluppato la linea Poroton Plan TS, costituita da blocchi in termolaterizo rettificato a setti sottili.

Blocco Plan TS a setti sottili p      

L’indiscussa qualità produttiva e la nuova configurazione geometrica consentono di realizzare pareti monostrato per edifici a basso consumo energetico, evitando l’impiego di ulteriori sistemi di isolamento.

sezione 1   

Si possono quindi realizzare pareti in laterizio, intonacate tradizionalmente, con valori di trasmittanza ben inferiori ai limiti previsti a partire dal 2010 dalla normativa nazionale.

Poroton Plan TS, blocchi dalle eccezionali prestazioni termiche

Partendo dall’ormai consolidato potere di isolamento termico di questi prodotti marchiati Poroton, i blocchi della linea Poroton Plan TS fanno un ulteriore balzo in avanti nella direzione del contenimento dei consumi energetici, grazie all’eliminazione dei giunti di malta e alla particolare geometria interna dei blocchi.

Sotto la disposizione ad angolo dei blocchi e a destra lo spettro termografico che mostra la coibenza termica degli stessi.

blocchi in pianta 1   Alla termocamera 1   

Il grafico sottostante mostra la riduzione dei valori di trasmittanza termica di una parete realizzata con i blocchi Poroton Plan TS rispetto ad una parete realizzata con blocchi ad incastro tradizionali.

Si evidenzia in questo modo un marcato miglioramento delle prestazioni termiche che può raggiungere il 27%.

Grafico 1   

Il Sistema Plan si presenta così come soluzione al  problema dell’isolamento termico degli edifici, senza necessità di ricorrere all’uso di costosi sistemi isolanti.

Tramezze Poroton Plan TM

Un sistema costruttivo altamente termico per murature esterne e  interne 1   tramezzi 2   

Oltre ai blocchi Poroton Plan TM e Poroton Plan TS, adatti alla realizzazione di murature perimetrali, il Sistema PlanTM è arricchito dalle Tramezze Poroton Plan TM. Lunghe 50 cm, hanno spessori di 8, 10 e 12 cm e sono ottimali per realizzare rivestimenti di strutture portanti, pareti pluristrato di tamponamento, divisori tra unità abitative, tramezzature interne e pareti tagliafuoco.

Grazie agli incastri verticali a secco, alla perfetta planarità delle facce di posa, alla facile lavorabilità e alle particolari dimensioni, le tramezze Poroton Plan TM determinano una sensibile riduzione dei tempi di posa, abbattendo quindi i costi legati alla manodopera.

Per realizzare un metro quadrato di parete sono infatti necessari solo 8 pezzi, permettendo così alla muratura di crescere a vista d’occhio.

La percentuale di foratura e la conformazione stessa dei fori conferiscono alle Tramezze Poroton Plan TM una elevata resistenza, rendendole quindi ideali per la realizzazione di tavolati interni all’abitazione: grazie alla loro solidità è possibile garantire la completa attrezzabilità della parete, mediante l’inserimento di chiodi o tasselli, consentendo l’applicazione di carichi in totale sicurezza.

La massa del blocco permette di realizzare pareti monostrato di 8, 10 e 12 cm di spessore dalle elevate prestazioni acustiche; abbinando le Tramezze Poroton Plan  ad isolanti fonoassorbenti si realizzano ottime pareti pluristrato ideali per separare differenti unità abitative, con la certezza di rispettare in opera i requisiti acustici passivi previsti dalla normativa.

Le Tramezze Poroton Plan rappresentano quindi il naturale completamento di un sistema costruttivo altamente tecnologico in grado di coniugare benessere abitativo e risparmio economico.

La posa in opera del Sistema Plan

Le prestazioni di una muratura dipendono dalle caratteristiche dei blocchi impiegati, dalla tipologia di malta utilizzata e dalle modalità di realizzazione.

A parità di blocchi utilizzati, sono le scelte e le capacità del muratore, sia nel disporre la malta che nel posizionare e connettere i blocchi, a condizionare pesantemente il risultato finale.

E’ proprio dall’esigenza di razionalizzare, semplificare e facilitare la tecnica di posa in opera degli elementi per muratura che è nato il “laterizio rettificato”.

La muratura rettificata Poroton Plan si esegue, in generale, come una qualsiasi muratura in laterizio e non richiede manodopera specializzata; è necessario tuttavia che essa venga posta in opera “a regola d’arte” secondo le regole del buon costruire; le differenze rispetto alla posa di una muratura ordinaria si limitano ad alcuni accorgimenti particolari che di seguito vengono illustrati.

Preparazione del piano di posa

L’uso di blocchi e Tramezze rettificati richiede una certa attenzione nella preparazione del piano di posa del primo corso di blocchi; in tal senso è opportuno realizzare il getto del solaio di appoggio cercando di limitare i dislivelli tra le varie parti del piano.

Si procederà quindi alla preparazione di un letto di malta cementizia tradizionale, di spessore pari a circa 1-3 cm, al di sopra del quale si poserà il primo corso di blocchi.

L’uso di blocchi e Tramezze rettificati richiede una certa attenzione nella preparazione del piano di posa del primo corso di blocchi; in tal senso è opportuno realizzare il getto del solaio di appoggio cercando di limitare i dislivelli tra le varie parti del piano.

Si procederà quindi alla preparazione di un letto di malta cementizia tradizionale, di spessore pari a circa 1-3 cm, al di sopra del quale si poserà il primo corso di blocchi.

Posizionamento e livellamento

Si procede alla posa del primo corso sul letto di malta di base provvedendo alla messa in bolla degli elementi per garantire l’orizzontalità e la planarità.

A tal fine può essere sufficiente l’uso di una tradizionale bolla da cantiere se il sottofondo di appoggio risulta regolare, oppure si può ricorrere ad un laser per rilevare ed appianare, con un idoneo ispessimento del letto di malta iniziale, eventuali dislivelli di una certa entità.

Posizionamento e livellamento del primo corso

La preparazione del Collante Plan avviene miscelando con acqua il prodotto con un comune trapano miscelatore (dosaggio circa 10 litri d’acqua ogni 25 Kg di prodotto), fino ad ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi.

Collante 1    messa in opera 1   

Dopo qualche minuto di riposo si deve rimescolare e, a questo punto, il collante è pronto per l’uso. Esso viene quindi versato in una vaschetta tale da consentire la successiva fase di immersione dei blocchi, oppure direttamente all’interno dell’apposito caricatore del rullo stendi colla.

Formazione del giunto orizzontale

Il collante plan è un collante cementizio di allettamento premiscelato in polvere, dotato di un forte potere aggrappante, a base di cemento, sabbie silicee selezionate e additivi speciali in grado di aderire perfettamente al blocco formando uno strato sottile (circa 1 mm) su tutta la superficie dell’elemento.

Per ottenere questo risultato si procederà impiegando un rullo stendi malta oppure immergendo il blocco per pochi millimetri all’interno di una bacinella contenente il collante preparato (Vedi immagini soprastanti).

La fase di posa dei corsi successivi

I blocchi e le Tramezze vengono posati velocemente (grazie anche al perfetto incastro verticale), con uno sfalsamento di circa metà della lunghezza del blocco stesso rispetto al corso sottostante, esercitando una lieve pressione all’atto del posizionamento dell’elemento stesso sulla muratura

Formazione di pezzi speciali

Con l’impiego di una sega a disco (diametro di almeno 60 cm), è possibile tagliare i blocchi e le Tramezze al fine di ottenere pezzi speciali per completare gli angoli ed i fianchi della muratura o per realizzare le mazzette di porte e finestre.

Con l’utilizzo dei pezzi speciali la muratura risulterà perfettamente omogenea, conservando inalterate tutte le sue caratteristiche prestazionali.

Completamento della parete

Per garantire ottime prestazioni acustiche è importante realizzare una efficace sigillatura della parete lungo tutto il suo perimetro

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA  

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.