Un ottimo intonaco termoisolante per esterni e interni

Un ottimo intonaco termoisolante per esterni e interni.

Una buona coibentazione termica della nostra casa può farci risparmiare molto denaro nel riscaldamento invernale e nel condizionamento estivo, e per tale motivo si tende sempre di più a mettere in opera cappotti termici esterni, ma anche interni.

Normalmente, il classico cappotto termico che noi conosciamo è rappresentato da un pannello di coibente termico di varie tipologie, applicato a muro, sia incollato che fermato con chiodi in plastica; dopo di che viene rasato con posa di una rete da intonaci e poi rifinito superficialmente.

In questo articolo vogliamo invece portare a conoscenza dei lettori un altro tipo di coibentazione termica, formata

semplicemente da un intonaco termoisolante da applicare a macchina o a mano sia per esterni e per interni.

Intonacatrice 2  Intonacatrice 1   

Tale prodotto, denominato KT 48, è un intonaco  termisolante della Fassa Bortolo e viene usato come intonaco di fondo su murature in mattoni, blocchi in calcestruzzo, calcestruzzo grezzo, ecc.

Può inoltre essere anche utilizzato come sottofondo alleggerito per pavimentazioni.

Composizione

Il prodotto è una speciale malta secca termoisolante composta da un particolare legante idraulico, inerti di polistirolo fortemente espanso ed additivi specifici per migliorare la lavorazione e l’adesione.

Caratteristiche tecniche

Dati tecnici 1   

Preparazione del fondo

La muratura deve essere libera da polvere, sporco, efflorescenze saline, ecc.

Eventuali tracce di olii,  grassi, cere, ecc. devono essere preventivamente rimosse.

Le superfici in calcestruzzo liscio devono essere asciutte e precedentemente trattate con materiali aggrappanti come ad esempio SP 22, oppure con un rinzaffo a base di sabbia e cemento con aggiunta dello speciale additivo AG 15 alcali resistente.

Messa in opera

KT 48 si lavora con macchine intonacatrici tipo FASSA e PFT (utilizzando miniturbo, polmone, vite e miscelatore idonei.

Un ottimo intonaco termoisolante per esterni e interni 1   

Si applica in unico strato sino a spessori di 40 mm spruzzando dal basso verso l’alto e, successivamente, si raddrizza con stagge ad H o a coltello con passaggi in senso orizzontale e verticale sino ad ottenere una superficie piana.

Per applicazioni manuali ad ogni sacco di intonaco vanno aggiunti circa 7-8 litri di acqua pulita a seconda della consistenza desiderata.

Miscelazione con betoniera

La miscelazione avviene in comuni betoniere o, per piccole quantità, a mano o con agitatore meccanico.

Il tempo di miscelazione deve essere di 3-5 minuti.

Dopo almeno 4 settimane dall’applicazione si deve eseguire una rasatura con A 64 o RB 051.

In quest’ultimo strato di rasatura si deve annegare la rete in fibra di vetro alcali-resistente (Tipo FASSANET 160, certificata ETAG 004).

Finitura

Come finitura si consiglia di applicare un rivestimento a spessore traspirante tipo rivestimenti murali a base minerale oppure rivestimenti ai silicati o idro siliconici.

Avvertenze

L’intonaco fresco va protetto dal gelo e da unarapida essiccazione.

Poiché l’indurimento dell’intonaco

si basa sulla presa idraulica del cemento, una temperatura di +5ºC viene consigliata come valore minimo per l’applicazione e per un buon indurimento della malta.

Al di sotto di tale valore la presa verrebbe eccessivamente ritardata e sotto 0ºC la malta ancora fresca o anche non indurita sarebbe esposta all’azione disgregatrice del gelo.

Durante la stagione estiva, su superfici esposte al sole, si consiglia di bagnare gli intonaci per qualche giorno dopo l’applicazione.

L’applicazione in presenza di forte vento può provocare la formazione di fessurazioni e "bruciature" degli intonaci.

In tali condizioni si consiglia di adottare opportune precauzioni (protezione dei locali interni, applicazione dell’intonaco in due strati frattazzando accuratamente la parte superficiale ecc.).

Pitture, rivestimenti, tappezzerie, ecc. devono essere applicati solo dopo la completa essiccazione e stagionatura degli intonaci.

KT 48 deve essere usato allo stato originale senza aggiunte di materiali estranei.

Fornitura

Confezione KT 38 1 1

In sacchi speciali con protezione dall’umidità del volume di 50 I ca.

Conservazione

Può essere conservato all’asciutto per un periodo non superiore a 12 mesi.

Qualità

KT 48 è sottoposto ad accurato e costante controllo presso i laboratori della Fassa Bortolo.

Le materie prime impiegate vengono rigorosamente selezionate e controllate.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. Vorrei avere, gentilmente, dei chiarimenti a questo prodotto! Questo tipo di intonaco va posato applicando le stesse procedure di un normalissimo intonaco!? Come spessore bastano anche i soliti 2 cm circa di intonaco!?

    • Per Antonio.
      Devi leggere accuratamente l’articolo dal quale ci hai scritto, dove è spiegato minuziosamente il tutto.
      In particolare apri il riquadro delle caratteristiche tecniche, dove leggerai che lo spessore minimo è di 2 cm e la passata massima è di 4 cm.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.