Innesti piante. Innesto a scudetto

Oltre all’innesto a spacco, per potere creare una nuova pianta che dia frutti o fiori, a secondo della specie,  si può utilizzare anche  "l’innesto a scudetto".

Di tale innesto vi mostriamo una sequenza di disegni accompagnata da descrizioni idonee.

    CLIC

        CLIC

   CLIC

Come specificato sopra l’innesto a scudetto si effettua gra luglio e settembre e sviluppa nella prinavera successiva.

Possono essere fatti due innesti sulla stessa pianta, a distanza di circa 5 cm l’uno dall’altro e curati come sopra specificato.

Durante la primavera successiva terremo quello migliore togiendo l’altro.

Questo ultimo sistema ci può aiutare soprattutto nel caso che un innesto vada male; rimarrà sempre l’alro.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.