Come risvegliare con un semplice procedimento una pianta appassita.

Ci troviamo ad avere delle belle piante in vaso nella nostra casa, quando improvvisamente una di esse inizia ad appassire; forse per mancanza di acqua oppure perchè posizionata in un angolo troppo vicino ad radiatore.

All’inizio alcune foglie ingialliscono:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

poi il fenomeno si allarga a tutta la pianta e le foglie appassiscono.

Osservando bene il vaso che contiene la pianta, notiamo che il terriccio si è distaccato dalle pareti del vaso stesso e l’acqua scorre lungo i lati interni.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Tastando il terriccio con una mano, notiamo che è diventato molto compatto, tanto che impedisce all’acqua di penetrare fino alle radici della pianta.

A questo punto noi tentiamo di annaffiare la pianta, poi la diamo per persa e la lasciamo al suo destino

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Attenzione, perchè invece è il momento di intervenire e fare risvegliare la pianta riportandola alla bellezza primitiva.

Come fare?

Poichè il terreno è diventato compatto a causa della mancanza di acqua, dobbiamo sopperire: per prima cosa dobbiamo rompere la superficie del terriccio, usando un oggetto metallico quale una forchetta o un cacciavite.

Nello smuovere il terriccio bisogna stare molto attenti a non toccare le radici della pianta; queste non devono essere danneggiate.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

A questo punto, dobbiamo immergere il vaso in un contenitore di acqua che sia così capiente da contenerlo e  sommergerlo (vedi la figura sotto)..

Dobbiamo tenere il vaso immerso nell’acqua fino a che le bollicine che escono dal terriccio non cessino definitivamente. Durante questa operazione, con uno spruzzino dobbiamo spruzzare tutte le foglie rimaste.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Si toglie il vaso dall’acqua.

L’acqua in eccesso va lasciata scolare

Noterete dopo questa operazione che la pianta incomincia a riprendere e dopo qualche giorno tornerà bella come prima.

Qualora dopo sette o dieci giorni il problema si ripresentasse, si renderà necessario rinvasare la pianta in nuovo terriccio.

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Una cosa importante. Spostate la pianta, qualora sia troppo vicina ad un calorifero e non dimenticatevi di annaffiarla periodicamente.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.