Installare un cronotermostato per un impianto di riscaldamento funzionale ed economico

Installare un cronotermostato per un impianto di riscaldamento funzionale ed economico.

Per rendere perfettamente funzionale un impianto di riscaldamento con un notevole risparmio di energia calorica, è consigliabile installare un cronotermostato

Il cronotermostato provvederà a regolare un perfetto funzionamento del nostro impianto.

E’ composto da una una piccola centralina elettronica che programma le accensioni dell’impianto in base ai valori impostati di temperatura, e contemporaneamente programma le fasce orarie di accensione e spegnimento.

Tramite il cronotermostato si può di mantenere la temperatura dell’ambiente costante, allorchè in un alloggio è stato riscaldato l’intero volume, muri, pareti e mobilia varia.

La caldaia provvede a emettere calore fino a raggiungere, tramite l’azione del cronotermostato la temperatura di funzionamento omogenea impostata; a questo punto la caldaia dovrà fornire solamente il calore necessario a compensare le dispersioni termiche, che purtroppo ci sono in una casa e dovute alla dispersione termica delle pareti e degli infissi non sempre al top.

Funzionamento

1-funzionamento

Si installa nella stanza più abitata della casa: confrontando la temperatura dell’ambiente con quella impostata nel suo programma, e questo invia per onde radio l’ordine di accensione/spegnimento al ricevitore, posizionato vicino alla caldaia.

Il cronotermostato è alimentato a pile, il ricevitore a corrente elettrica.

Emettitore

2-emettitore

Il cronotermostato agisce da emettitore, con diverse modalità di funzionamento, per mantenere la giusta temperatura quando si è in casa, durante la notte, o in caso di assenza prolungata.

Ricevitore

4-ricevitore

Il ricevitore agisce come un interruttore: aziona l’accensione della caldaia o il suo spegnimento su indicazione del cronotermostato.

Posizionamento

3-posizionamento

Scegliere dove posizionare l’emettitore: tenendo conto che deve essere installato su un muro interno, a 1,50 mt da terra, in un luogo accessibile, ad almeno 1 mt di distanza da una sorgente di calore o di freddo.

La scatola

5-la-scatola

Si deve aprire la scatola: facendo scorrere il frontalino secondo le indicazioni riportate nella confezione, per liberare la base dell’emettitore.

Il fissaggio

6-fissaggio

Segnare i punti di fissaggio e forare con un trapano.

Poi Fissare la base dell’emettitore alla parete: inserendo prima i tasselli e poi le viti nei fori; quindi si deve avvitare.

Predisposizione della scatola

7-installare-un-cronotermostato-per-un-impianto-di-riscaldamento-funzionale-ed-economico-z   

Aprire la scatola per liberare la base del ricevitore e posizionarla nel punto in cui sarà stata fatta la predisposizione dell’uscita dei cavi elettrici.

Segnare con una matita i punti di fissaggio sul muro e fare i fori con il trapano.

Inserire i tasselli nel muro e spingerli bene in fondo, aiutandosi con un martello.

8-1

Per la nostra sicurezza, prima di ogni intervento sulla rete elettrica, scollegare sempre l’alimentazione generale della casa.

Fare passare i fili dell’alimentazione elettrica e del cronotermostato nelle aperture previste nella scatola.

Raccordare il ricevitore al settore con dei cavi poi collegare i cavi che vanno alla caldaia e fissare la scatola sul muro.

In caso di prima installazione su una caldaia equipaggiata con un morsetto di connessione per termostato, individuare il ponticello sulla morsettiera.

Si tratta di un piccolo cavallotto che collega due connessioni tra loro.

Raccordare i due fili del ricevitore ai due morsetti corrispondenti sulla caldaia.

Messa in funzione del ricevitore

9-funzionamento-ricevitore

Una volta fatti tutti i collegamenti, premere sul ricevitore il tasto di messa in funzione.

Attendere fino a che la spia verde non comincia a lampeggiare.

Funzionamento emettitore

10-funzionamento-emettitore

Inserire le pile, e seguire attentamente  le istruzioni per il riconoscimento codificato tra emettitore e ricevitore.

In genere, dovremo premere un tasto sull’emettitore per qualche secondo, fino a che i due apparecchi si cableranno automaticamente.

Dopo di che impostare l’emettitore seguendo le istruzioni.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA  MESSA IN PRATCA e su altro ancora 

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.