Pavimenti di resina pronta per le nostre abitazioni

I pavimenti di resina quando sono ben realizzati possono donare un tocco di estetica particolare alla nostra abitazione, ma occorre prestare la massima attenzione nella predisposizione, lavorazione e rifinitura, dirigendo la nostra scelta, preferibilmente, sui pavimenti di resina pronta, delle migliori case produttrici

Prima di tutto necessita che il sottofondo, sul quale si deve eseguire la pavimentazione di resina, sia pulito, sgrassato, omogeneo, resistente a compressione ed a trazione e non soggetto a possibili distacchi.

Sottofondi della resina

La resina può essere applicata su massetti di calcestruzzo ben livellati ed eseguiti a regola d’arte,  oppure su pavimentazione di piastrelle, di marmo, di cotto, e di altri simili materiali fissi e non movibili.

Se esistono delle lesioni da ritiro le stesse devono essere preventivamente ben stuccate.

Una caratteristica che la rende particolare, è quella che, potendo essere applicata sopra i pavimenti, permette di ottenere una estetica unitaria a tutta la casa, grazie ad uno strato superficiale liquido, atossico ed isolante.

Soggiorno con pavimento di resina 1      Composizione a colori 1   

Un fattore importante da tenere presente è l’ambiente nel quale si va a realizzare questo tipo di pavimento: deve essere un luogo asciutto e privo di umidità, mentre diventa importante anche il periodo nel quale lo si deve eseguire e la temperatura ambientale, la quale è consigliabile che sia intorno ai 15/20 gradi medi.

Se per esempio, durante la sua messa in opera, si stende la resina sotto i radiatori di casa e questi sono accesi, la resina che è molto sensibile al calore può presentare, in seguito, delle sbollature

Inoltre è doveroso sottolineare che ogni pavimento in resina è unico, e difficilmente si potrà riuscire a ripetere i suoi colori in un periodo successivo, e comunque vi potrà essere sempre una impercettibile ma significativa differenza.

La scelta dei colori e del tipo di resina è pressochè illimitata e si può adattare alle richieste ed esigenze più varie.

Gli specialisti che realizzano i pavimenti ed anche i rivestimenti di questo tipo usano con dimestichezza il loro mestiere mescolando gli ingredienti e realizzando creazioni personalizzate ed uniche.

In commercio vi sono anche ditte altamente specializzate che producono resine pronte e dai molteplici colori di scelta, e che possono essere messe in opera e lavorate, offrendo migliori garanzie di fattibilità.

Colorazioni della resina

I colori della resina possono essere infiniti, così come lo sono le combinazioni di mescita dei medesimi.

Pavimenti di resina pronti per le nostre abitazioni 2   Messa in opera resina 2  

Materiali componenti

Il materiale che compone la resina è anch’esso variabile e troveremo quella cementizia, la poliuretanica,  quella al quarzo, al marmo, la epossidica ed altre ancora.

Inoltre possiamo avere le resine opache e quelle trasparenti ad effetto vetrificato, elastiche oppure monolitiche.

Insomma una varietà di scelta che è veramente infinita.

Sistema del "Fai da te"

Per coloro che vogliono cimentarsi nell’eseguire pavimentazioni di resina con il sistema del Fai da te, è’ comunque preferibile, a nostro parere, acquistare resine di case produttrici che hanno fatto perfezionato la ricerca e la realizzazione del prodotto da essi commercializzato.

Resine pronte all’uso

E’ il caso della resina Mapei che vogliamo mostrarvi di seguito è che è, senza dubbio, una delle migliori, attualmente,  sul mercato.

La realizzazione di un pavimento con una resina Mapei, avviene secondo la sequenza delle immagini sottostanti

Primer

Applicazione Primer 1   Stesa del Primer 1  Passaggio del rullo 1 

Per prima cosa deve essere applicato sul sottofondo ben pulito, sgrassato e consistente del Primer SN, versandolo sul pavimento, stendendolo con l’aiuto della cazzuola americana e poi, una volta steso, passandoci il rullo.

Resina al quarzo

Applicazione del colore al quarzo 1   Stesa del quarzo colorato 1   Passaggio del rullo sul quarzo colorato 1   

E’ stata scelta una resina al quarzo, che verrà applicata seguendo sempre i tre movimenti tipici sopra indicati: versare la resina, stenderla con la cazzuola e poi passarci il rullo, a finire

Passaggio della cera

Stesura della cera 1   

I tempi da rispettare sono quelli indicati sopra le confezioni del prodotto.

L’ultima operazione consisterà nel passarci la cera sempre della Mapei, per lucidare e rifinire il pavimento.  

 Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA 

di Amedeu

3 commenti

  1. Grazie per le essenziali complete presentazioni di prodotti e lavorazioni. Buona Pasqua

  2. Buon giorno,
    circa il presente articolo sarebbe bello sottolineare che non esiste solo la Resina così comunemente detta per la copertura dei pavimenti ma anche altri sistemi come quello che viene chiamato Micro-Cemento o Microtopping che in realtà è molto più gestibile all’interno delle abitazioni civili.
    Complimenti per le vostre rubriche.
    Molto interessanti.
    Ne ho già aprofittato ad esempio di un prodottoh da voi pubblicato recentemente e che non conoscevo.
    Riccardo

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.