Realizzazione di un soppalco in ferro e legno. Come fare. Seconda parte.

Proseguiamo con l’articolo del montaggio del soppalco in acciaio e legno , con il fissaggio delle tavole ai longheroni, a mezzo di silicone e viti bronzate.

Le tavole in Pino di Svezia vanno incastrate longitudinalmente l’una all’altra, in maiera che procedendo, l’intavolato, sia dalla parte calpestabile che sottostante risulti unito e con le vie di fuga abbastanza strette.

Naturalmente le tavole sono state piallate e lavorate dalla macchina di un falegname , in maniera che possano ben accostare ed incastrarsi perfettamente.

Vi sono persone provviste di piccole macchine operatrici combinate e che possono lavorare il legno: ebbene costoro risparmieranno anche nel lavoro di falegnameria.

Soppalco visibile dal pavimento sottostante:

CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sopra la trave HEB esterna,  in corrispondenza delle coppie di bulloni in acciaio, saldate per la ringhiera, nella testata delle tavole, vanno praticati , con una punta da legno, due fori e quindi bloccate con una piastra di acciaio e relativi i dadi.

Come si può vedere nella immagine sopra, il fronte del soppalco non è rifinito ed allora è stato deciso di creare una "mostreggiatura" esterna in profilato a C di acciaio , in maniera che lo stesso possa stringersi contro le tavole e nello stesso tempo chiudersi sotto la palpella superiore della trave HEB.

Sotto vediamo tale profilato ( In due pezzi, in quanto la lunghezza di 5 metri non ha consentito di trovarne uno di tale misura) posato su due cavalletti e tinteggiato con vernice brunita a ferro, nella parte interna ed in quella superiore.

Non lo abbiamo verniciato esternamente perchè dovrà essere saldato per la aggiuntalo e lungo il suo contatto con la palpella del longherone HEB.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Tramite l’uso del solito ponteggio a "trabattello", costituito da due elementi fissi, controventatura orizzontale ed obliqua e quattro ruote di gomma bloccabili, l’operatore inserisce infine  il profilato.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Quindi detto profilato viene bloccato, nella parte superiore, alle tavole tramite viti inserite in fori eseguiti nel bordo superiore, e preparati a terra, oppure direttamente sul posto.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Frontalino pronto per la saldatura:

Sotto vediamo il frontalino completamente montato ed avvitato e pronto ad essere saldato alla trave esterna HEB.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Nell’immagine sottostante vediamo invece un particolare ultimato del bordo esterno del soppalco; si può notare il frontalino in acciaio avvitato e aderente alle piastre di acciaio che dovranno poi bloccare i montanti della ringhiera.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Come detto sopra, la sagoma a C in acciaio dopo essere stata avvitata alle tavole del soppalco, è stata fermata alla trave in ferro esterna sottostante, tramite un filo di saldatura ad arco con elettrodi. (vedi a tale proposito un nostro articolo relativo alla saldatura fai da te)

Sotto vediamo una "leggera e trasparente"  ringhiera in ferro saldata.

       CLICCARE SULL’IMMAGINE

Rimane da verniciare esternamente il frontalino e la ringhiera.

 Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

15 commenti

  1. in una costruzione di 2 piani, superfice alla bas 14 mq (3.5 x 4) tra i due locali entrambi adibiti a CANTINA, (H 240) è crollato il pavimento (incuria)

    vorrei sapere il costo indicativo per realizzare un nuovo pavimento/soppalco includendo una scala di accesso anche a tipo botola o alla marinara (accesso al secondo pianto da apertura esterna senza scala fissa – ex fienile)

    Grazie
    F.

    • Per Flavio.
      Per sapere il costo di tale intervento occorre stilare un preventivo di spesa, completo di singole quantità delle opere occorrenti, dei prezzi unitari e delle somme parziali.
      Quindi la cifra complessiva ed il carico dell’IVA.
      Un lavoro che può farti un tecnico professionista, oppure una ditta della tua zona, dopo avere eseguito un sopralluogo e preso visione (e misure) del lavoro da eseguire.
      Amedeu e c.

  2. Gentilmente,

    le viti per fissare le tavole passano da “sotto” il trave a doppio T per andare ad avvitarsi nella parte inferiore delle tavole di legno ?
    Quindi sono viti da legno ?
    Cosa consigliate come lunghezza delle viti e testa vite per estetica e funzione ?
    Grazie mille.

  3. salve come avete fissato i bastoni ringhiera?
    sadati o avvitati?

  4. Buongiorno, vorrei realizzare questo soppalco per una lunghezza di mt 11,15 ed una larghezza di mt 2,53 calcolando che la ringhiera verrebe sul lato lungo del soppalco e in un angolo servirebbe poi una scalinata sempre in legno e ferro per accedere al piano superiore, qualche consiglio ? grazie
    Aniello

    • Per Aniello.
      La lunghezza di mt 11,15 è eccessiva e devi pensare ad un tipo diverso di struttura, eventualmente con un pilastro centrale.
      Comunque, poichè trattasi appunto di una struttura soggetta al calcolo ed al Genio Civile (Ora Regione), devi rivolgerti da un tecnico professionista della tua zona, il quale ti eseguirà il progetto e ti seguirà la direzione dei lavori.
      Amedeu e c.

  5. Salve, qual è il costo dell’opera che avete realizzato? mi interessano solo 3 voci senza dettagli: carpenteria metallica, legno e manodopera. Anche all’incirca, solo per farmi un’idea. Grazie.

  6. Buona sera, mi sono posto il problema del peso proprio delle tavole di legno, avete usato tavole di legno di luce 3mt con interasse circa 1.5mt, vi siete fatte delle verifiche in particolare oppure esiste una scheda tecnica di questa tavole, che in funzione della luce e dello schema strutturale dica la portanza…
    grazie in anticipo e complimenti per l’articolo

    • Per Phil.
      Per quel soppalco i calcoli sono stati fatti sulla base delle luci e dei carichi soprastanti (Peso proprio e carichi accidentali).
      Variando le condizioni, devi far calcolare il tutto da un tecnico professionista della tua zona, che oltre che alla parcella si prenderà anche le dovute responsabilità.
      Amedeu e c.

  7. Salve
    Vorrei realizzare in in fondo al. garage un soppalco in legno e acciaio. La larghezza è di 4.4m e la profondita di 2,5m. Io avevo pensato di mettere tre putrelle ipe cpn i relativi pulastrini sotto magari con scatolati 60×60 cm. Faccio notare che il soppalco non verrà caricato troppo. Si tratta di un deposito valigia..albero di natale ecc anche perche l altezza utile sara di circa un metro viato che tutto il garage è tre metri

    • Per Enzo.
      Potrebbe essere una buona idea, però non possiamo dirti altro, in quanto commetteremmo una scorrettezza nei confronti degli ordini e albi professionali.
      Per spiegarti meglio, un soppalco, specie con luce di 4 metri, va calcolato, anche se tu affermi che il carico sarebbe minimo.
      Il tecnico professionista ti prenderà la parcella, ma contemporaneamente anche la dovuta responsabilità.
      Amedeu e c

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.