Un intonaco fibrorinforzato per ogni tipo di supporto

Non è consigliabile usare intonaci comuni quando si vuole conferire al prodotto un’ottima aderenza, lavorabilità e resistenza; vi  sono gli intonaci fibrorinforzati che suppliscono a tali deficienze, e fra di essi occorre scegliere oculatamente un intonaco fibrorinforzato per ogni tipo di supporto

Ma quali caratteristiche deve avere questo intonaco da noi ricercato?

Deve essere prevalentemente un prodotto premiscelato pronto all’uso, per l’esecuzione di intonaci fibrati su ogni tipologia di supporto, ad applicazione meccanica o manuale ed applicabile sia in interni che in esterni.

A tale proposito vogliamo parlarvi dell’Intomac 30 Fibro della Marraccini Lucca srl. e che è  composto da calce idrata, cemento Portland, sabbie selezionate in curva granulometrica controllata, fibre ed additivi specifici, che conferiscono al prodotto sia l’aderenza e la lavorabilità ricercate, ma che inoltre contengono la presenza di fibre  per ridurre notevolmente il ritiro dell’intonaco nella fase plastica, incrementandone stabilità dimensionale, resistenza e durabilità.

Un intonaco fibrorinforzato per ogni tipo di supporto 1    

Campo di impiego

Intomac 30 Fibro viene applicato come intonaco di fondo (arriccio) su murature nuove o vecchie, che abbiano supporti tipo laterizio, blocchi in cemento, calcestruzzo grezzo, supporti in calcestruzzo liscio, blocchi in cls cellulare, vecchi supporti in laterizio, pietra, muratura mista.

Come già detto, può essere usato indifferentemente per interni ed esterni.

Preparazione del supporto

E’ necessario pulire accuratamente i supporti prima di qualsiasi applicazione, liberandoli da oli, grasso, vernici, efflorescenze, polvere, parti inconsistenti e friabili o comunque prodotti che possono ostacolare l’aderenza dell’intonaco al sottofondo.

Particolare attenzione deve essere posta su supporti tipo POROTON , vecchie murature in laterizio o pietra.

E’ consigliabile inumidirli e trattarli  preventivamente con un rinzaffo con lo stesso Intomac 30 Fibro o altro prodotto anche della casa

almeno 24 ore prima.

Anche le superfici in calcestruzzo liscio devono essere preventivamente trattate con MARFIX IM/3, altro prodotto della casa, applicando po       l’Intomac 30 Fibro con la tecnica fresco su fresco fino a rifiuto prima dell’applicazione dell’intonaco stesso.

Prodotto su murature di pietra

Per ottenere una buona qualità degli intonaci, evitare eccessivi consumi di materiale e possibili fessurazioni, specialmente su murature in pietra dove vi sono elevati e discontinui spessori, è consigliabile la stesura dell’intonaco in più mani intervallate.

Giunti di elementi diversi devono essere armati con una speciale rete in fibra di vetro alcali-resistente; essa non deve essere a contatto con la muratura, ma va immersa nel corpo dell’intonaco.

Su superfici di ampia metratura è opportuno predisporre adeguati giunti di dilatazione.

Posizionare almeno 24 h prima della stesura di I. 30 F. paraspigoli o stagge negli angoli e guide verticali sulle pareti, permettendo diottenere spessori regolari e superfici perfettamente pianeggianti.

Applicazione

Il prodotto viene applicato mediante macchina intonacatrice regolando inizialmente l’acqua di impasto (ca. 20-22%) in modo da ottenere una proiezione uniforme e plastica (distanza di spruzzo 15/20 cm), in un unico strato fino a spessori di 20/25 mm., spruzzando dal basso verso l’alto.

Dopo qualche minuto procedere al livellamento mediante stagge a coltello o ad H, con passaggi in senso orizzontale e verticale sino ad ottenere una superficie piana.

Dopo 4/6 h, a seconda delle condizioni ambientali e del tipo di superficie da trattare, riquadrare angoli e spigoli e raschiare superficialmente l’intonaco mediante raschietto metallico.

Si ottiene così una superficie ruvida che migliora notevolmente l’adesione della successiva finitura, applicabile a prodotto indurito o comunque non prima di 48 h.

Per spessori superiori a 20/25 mm, il prodotto deve essere applicato a più mani, avendo cura di lasciare intercorrere tra il primo strato e quello  successivo un tempo minimo di 24 h.

Si consiglia di grattare superficialmente l’intonaco prima della successiva applicazione.

Intomac 30 Fibro può essere finito con prodotti tipo INTONACO BAGNATO, INTONACO PRONTO F20, INTONACO PRONTO F10, P-111 FINITURA, per una finitura a civile; per una finitura rustica rifinire direttamente il materiale con fratazzo di spugna, plastica o legno.

DATI TECNICI

Aspetto         Polvere grigia

Granulometria     < 1,4 mm

Spessore consigliato      8/25 mm per mano

Acqua d impasto  ca       21-22%

Resa      16/17 Kg/mq per cm di spessore

Tempo di vita dell’impasto    ca        1h

Resistenza a compressione  ca       4 N/mm² cat. CSII

Spandimento                             71%

Porosità a umido                      >15%

Assorbimento d acqua        cat. W0

Adesione            0,2 N/mm²-FP:B

Permeabilità al vapore acqueo           < 10

Reazione al fuoco classe                    A1

Avvertenze e raccomandazioni

– Durante la stagione estiva e su superfici esposte al sole, si consiglia di bagnare il sottofondo prima dell’applicazione.

Proteggere inoltre il prodotto da una rapida essiccazione e se necessario inumidire per alcuni giorni dopo l’applicazione.

– Temperatura d impiego +5 + 35°C (consigliata)

– E consigliabile aerare adeguatamente i locali dopo ‘ applicazione sino al completo essiccamento evitando forti sbalzi termici.

– Non applicare su supporti a base gesso, friabili, inconsistenti, gelati o

con rischio di gelo e su supporti metallici e verniciati.

– Non aggiungere additivi o altri leganti a Intomac 30 Fibro.

– Evitare l’impiego con forte vento, possibile causa di fessurazioni e bruciature.

Intomac 30 Fibro è disponibile in sacchi carta con cartene da Kg.25 

Conservare il prodotto in sacchi integri, in luogo coperto ed al riparo dall’umidità.

 In queste condizioni il tempo di conservazione è di 6/8 mesi.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.