Archivio per il tag: articolo 873 del codice civile

Distanza minima legale tra edifici in terreni posti a dislivello

Distanza minima legale tra edifici in terreni posti a dislivello è l’argomento di questo nostro nuovo articolo e nel quale sono presentate situazioni riportate graficamente per maggiore comprensione dei lettori. Proseguiamo perciò parlando sempre delle distanze minime di cui al’articolo 873 del codice civile, ma che devono avere due edifici posti su fondi situati a dislivello: a tale scopo si ... Continua a leggere »

Distanze nelle costruzioni – Seconda parte, con le immagini riportanti gli esempi relativi

Seguito ./. Distanze nelle costruzioni – Seconda parte, con le immagini riportanti gli esempi relativi. Nel caso di cui all’articolo precedente, se A ha costruito per primo, dopo di che  B è  obbligato, per sue ragioni, a non poter eseguire il suo edificio col fronte fg parallelo a bc, egli può ubicarlo come vuole, purchè, in qualsiasi punto del detto ... Continua a leggere »

Distanze minime da rispettare nelle costruzioni – obblighi, doveri e diritti

Le distanze minime da rispettare nelle costruzioni – obblighi, doveri e diritti, sono argomenti molto importanti e interessanti per chi pratica l’edilizia, in quanto conoscerne i principi e i meccanismi che li regolano possono aiutare molti proprietari a convivere pacificamente con i vicini. La Corte di Cassazione con sentenze 15972 del 2011 e 5145 del 2019 ha stabilito il concetto ... Continua a leggere »

Quando il codice civile non prevede il rispetto della distanza fra costruzioni.

Il codice civile, contempla una vasta casistica relativa alle distanze che si devono tenere fra due edifici limitrofi, fatti salvi, naturalmente i regolamenti edilizi comunali locali. L’articolo 873 del codice civile cita testualmente: “Le costruzioni su fondi finitimi, se non sono unite o aderent, devono essere tenute a distanza non minore di tre metri. Nei Regolamenti locali può essere stabilita ... Continua a leggere »