Come rifinire i muri di controspinta.

Facciamo riferimento a due nostri precedenti articoli, facendo vedere ai nostri lettori del "fai da te", come possono essere rifiniti taluni speroni di controspinta a muri a retta.

Ricordiamo, che abbiamo realizzato tali speroni adoperando blocchi cassero convenientemente armati.

Il terreno sul quale stiamo operando è molto in pendenza, e ricco di piante ornamentali, per cui è stata scelta una rifinitura che bene possa integrarsi con l’ambiente circostante, e servire di arredo ad un giardino, dove possono essere collocati anche piante in vaso o alberi riparati dal vento.

Rivediamo, un attimo  tali speroni, al grezzo dei blocchi gettati con calcestruzzo:

     Apri

Per poterli rifinire, dobbiamo ricordarci che gli speroni hanno due diverse larghezze; ed esattamente: quello in basso, triangolare, è di 30 cm e quello trapezoidale posto più a monte è largo 50 cm.

Decidiamo di effettuare una mano di arriccio, con malta cementizia, dopo di che passeremo una mano di granatino con la apposita intonacatrice da granatino; una macchinetta che si può acquistare, a poco prezzo, presso tutti i magazzini edili

Applicata una mano di arriccio, fatto con sabbia grossa cemento ed acqua, lo spianiamo con l’aiuto dello sparviere o frattone da lavoro

Per fare la malta da granatino usiamo la sabbia fine o grossa, a secondo della grana che vogliamo dargli; quindi mescoliamo con cemento (In questo caso cemento normale grigio, misto a cemento bianco, per avere un colore più chiaro) ed impastiamo con l’acqua fino ad ottenere una malta semiliquida.

Riempiamo la intonacatrice da granatino con un "barattolo" , ricordandoci, però, di non caricarla troppo, in quanto, durante l’uso, dovrà essere sorretta con una sola mano, mentre con l’altra giriamo la manovella di spruzzo; dopo un poco diventerà molto pesante.

Se la malta è troppo solida, uscirà in maniera disordinata a "pezzi" più o meno grossi. Quindi conviene sempre provarla prima. per avere la giusta dose di applicazione.

          Apri

Il muro a retta che abbiamo consolidato con due speroni, è rifinito in maniera molto grezza, per cui il committente non ha voluto un granatino  fine.

Una volta passata tutta la superficie con la macchinetta, dovremo rifinire la parte alta degli speroni.

A tale proposito, metteremo in opera delle mezzane o pianelle di cotto da cm 36x18x2,5, in maniera che aggettino nello sperone largo 30 cm ed in quello da 50 cm (In questo ultimo affiancheremo una mezzana da 36 cm ad un’altra posata nella larghezza di 18 cm, in maniera da avere un totaledi cm 54).

Comunque, per lo sperone più largo, dovremo tagliare delle strisce per i diversi ripiani, usando una smerigliatrice a disco.

Occorre ricordarsi di adoperare guanti, occhiali e scarpe anti infortunistiche.

Le mezzane vengono murate con malta cementizia preconfezionata in sacchi, facilmente lavorabile e tenace.

     Apri

Sopra una veduta degli speroni, presa dal cancello di ingresso alla casa.

Al momento della foto, iI granatino doveva ancora finire di asciugare, per cui si notano ancora delle macchie di umido.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.