Costruire una copertura con lastre ondulate bituminose.

Un articolo che non abbiamo ancora affrontato, riguarda la realizzazione di un tetto usando delle lastre ondulate bituminose.

Di solito, dette lastre, si trovano in commercio, delle dimensioni di mt 2,00 x mt 1,00, sono di colore verde o rosso nella parte superiore, mentre nell’intradosso sono di color nero bitume.

Si manovrano molto bene ed è facile lavorarle, in quanto trattasi di materiale non rigido e leggero.

Perrò, vanno seguite norme idonee di sicurezza, in quanto non avendo rigidità e spessore, è doveroso lavorarci effettuando un ponteggio esterno, e solo in caso di estrema necessità, si può salire sopra dette lastre, ma solo dopo avervi steso delle tavole nel senso trasversale alle onde, e se si deve appoggiare un piede, si deve farlo posare sulle viti di colmo, delle quali parleremo di seguito.

Per prima cosa vediamo il prodotto del quale stiamo parlando:

  A

Per effettuare questo lavoro si devono usare i seguenti attrezzi:

   A

Ma passiamo alla preparazione della nostra copertura:

Gli arcarecci, o travicelli in legno delle dimensioni minime di cm 8×8, non devono distare fra di loro più di 60 cm.

I tetti devono, naturalmente, rispettare le legislazioni vigenti ed anche le norme di sicurezza da seguire durante la costruzione: usando la copertura in lastre di bitume, il tetto deve avere una pendenza del 20%.

   A

Le lastre ondulate di bitume sono adoperate, in special modo, nella copertura di tetti di locali garage, magazzini domestici, locali sgombero e similari.

Relativamente alla loro posa, è necessario iniziare a montarle, tenendo conto della direzione del vento dominante della zona.

L’immagine sottostante rende più chiaro la regola da seguire:

     A

Proseguendo nella posa in opera delle lastre di bitume è necessario:

1) Fissare ogni lastra sui listelli del tetto con viti a testa piatta ricoperte da un cappuccio (tenuta stagna).

2) Sugli arcarecci terminali, mettere una vite su ogni onda; sugli altri, una vite ogni 2 onde.

3)   Rispettare una sovrapposizione trasversale di circa 15 cm ed una sovrapposizione longitudinale pari a un’onda.

4) Garantire la tenuta stagna dei raccordi, applicando un po’ di mastice.

5) Per la copertura del colmo, utilizzare degli elementi angolari da fissare con delle viti.

Da seguire con attenzione le immagini sottostanti, riferite ai numeri di cui sopra.

   A

Chiariamo ancora una volta, che gli attrezzi ed il materiale, per realizzare questo tipo di copertura,  si possono trovare presso i grandi magazzini Leroy Merlin.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA  

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.