Il Fiorditufo, pietra versatile e economica per le costruzioni.

Abbiamo già avuto modo di parlare del tufo in varie occasioni, sia per il suo uso nelle costruzioni, che nell’abbellimento dei giardini.

In questo articolo vogliamo mostrarvi il Fiorditufo una gamma di tufo che, come avrete modo di osservare dalle immagini, si presta molto, per la flessibilità e versatilità a dare risposte soddisfacuienti in edilizia, specie a chi vuole unire l’economico con il dilettevole.

Il fiorditufo viene estratto dalle Cave Riunite (S.c.a.r.l) della provincia Romana (www.caveriunite.com); è un tipo di tufo estremamente resistente, e di aspetto gradevolissimo.

Le sue  caratteristiche fisico meccaniche principali, sono:

Resistenza meccanica molto elevata, tale da renderlo idoneo per strutture portanti in zone sismiche.

Resistenza al fuoco estremamente spiccata con un REI 180 per uno spessore del materiale di soli 11 cm.

Isolamento termico ed inerzia termica ottima: la sua struttura interna consente di mantenere la temperatura idonea nelle nostre case.

Isolamento acustico ottimo, già percepibile con i minimi spessori.

Traspirabilità massima, grazie ai "vacuoli" presenti nella sua composizione.

Il Fiorditufo "respira", in maniera da evitare in molti casi una protezione aggiuntiva, occorrente in altre situazioni per la formazione di condense.

Ma vediamo questo materiale come si presenta all’osservatore:

     Apri

Viene estratto e lavorato in molteplici forme e dimensioni, per venire incontro alle attuali esigenze dell’edilizia.

Sotto, una panoramica dei principali materiali commercializzati.

     Apri

Affinchè i nostri lettori si rendano meglio conto dei vari componenti, riportiamo di seguito due tabelle, con scritto a sinistra il codice di fornitura presso la ditta, ed a destra le misure del singolo pezzo.

Nella seconda tabella, si possono vedere i manufatti maggiormente usati per le pavimentazioni.

          Apri

Una idea di come può venire sistemata un’area esterna di un fabbricato (In questo caso villetta unifamiliare), è dato dalle due foto sottostanti.

E’ possibile apprezzare, a pieno, la realizzazione del piazzale, del cordolo esterno e del muretto a retta coronato da una copertina dello stesso materiale.

Inutile dire, che con il Fiorditufo si realizzano tutte le parti di un edificio che si desiderano, quali per esempio colonnati esterni, portici, rivestimenti esterni ed interni, scale ed altro ancora.

Come detto sopra, il tufo, di per se è un materiale lavorabile e versatile, e questo, dal colore chiaro è particolarmente solare e piacevole.

           Apri

Sotto ancora, una immagine di sei pezzi speciali, quali il cordolo (stondato o a spigolo vivo), la copertina, la cunetta stradale, la caditoia stradale

     Apri

I motivi che si possono creare, in edilizia, con questo materiale, sono veramente tanti , e data la resistenza del fiorditufo, duraturi nel tempo.

          Apri

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

6 commenti

  1. Gent. Amedeu e Co.,
    ho ereditato in campagna una casa in tufi, su muratura portante costruita nel 1960. Problemi di umidità di risalita+mancanza di tutti gli impianti+dispersione termica+ non ho molti risparmi. In caso di ristrutturazione, quale metodo mi consiglia per isolare i muri esterni che poggiano su soletta che fuoriesce dal terreno? Per i muri interni portanti che ne pensa del taglio del muro con inserimento di guaina: quanto costa e quanto è durevole nel tempo? Il cappotto termico esterno presenta svantaggi? Qual’è la sua efficenza nel tempo?
    Se invece demolissi, quanto potrebbe costare ricostruire la casa (di circa 85 mq con terrazzo) utilizzando elementi prefabbricati? Quali elementi prefabbricati potrei utilizzare, per ottimizzare il risparmio, senza perdere in risparmio energetico e in sicurezza della stessa? Occorre personale specializzato per montare elementi prefabbricati? Resto in attesa di una Vs. gentile risposta e porgo cordiali saluti,
    Anna

    • Per Anna.
      Nel tuo commento ci hai fatto una sfilza di domande, per cui ti suggeriamo di scrivere le parole essenziali nel riquadro “Cerca” in alto a destra della nostra Home e troverai tutte le risposte che desideri.
      Per togliere l’umidità ai muri di tufo (cosa alquanto difficile data la loro alta permeabilità), leggi questo nostro articolo relativo ad un metodo che potrebbe esserti utile conoscere:
      http://www.coffeenews.it/umidita-di-risalita-un-taglio-chimico-nelle-murature.
      A parte le “vignette” eloquenti e simpatiche, è un metodo che abbiamo visto usare e che ha dato dei buoni risultati.
      Amedeu e c.

  2. Buonasera, vorrei rivestire un arco all’interno della casa con del tufo. Mi sembra di capire che esistono dei listelli di poco spessore da poter applicare sopra la muratura, ma esistono già in commercio anche dei listelli ad “L” che quindi semplificano la posa in opera?
    Grazie anticipatamente
    Cordiali saluti
    Laura

    • Per Laura.
      In commercio esistono listelli diritti ed a L, ma normalmente sono in cotto o similari.
      Non abbiamo conoscenza di listelli in tufo ad L.
      Puoi provare presso i magazzini edili della tua zona se hanno dei cataloghi a tale scopo.
      Amedeu e c.

  3. Devo fare la bordatura importante in un giardino attorno ad un ulivo. Considerando le temperature rigide invernali quale tipologia di tuffo e’ consigliabile? Molti sconsigliano il tuffo pugliese rispetto al fiordituffo. Voi che ne pensate? Grazie

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.