Rifacimento della zoccolatura di una facciata. Come ripulire i marmi o le pietre dalla colla.

Molti proprietari devono rifare la zoccolatura di pietra o marmo delle facciate della loro casa, e purtroppo, una volta tolta la medesima dal muro d’ambito, si accorgono che è stata murate a colla.

Inoltre, nel  "tirate via" le lastre si presenta un altro inconveniente, dovuto al fatto che la colla ha fatto presa sull’arriccio sottostante, per cui, sul retro delle stesse, rimane attaccato uno spesso strato consistente, formato da colla e malta cementizia o bastarda.

Che fare? La prima reazione è senza dubbio quella di gettare via le lastre e sostituirle con altre nuove.

Il più delle volte questi marmi sono molto belli ed anche costosi; comunque le persone, non di rado, si scoraggiano per il solo fatto di non riuscire a pulirle senza romperle.

I tentativi fatti con uno scalpello affilato ed un martello portano inevitabilmente alla rottura dei marmi.

Ebbene, vi diciamo di non arrendervi e di seguire il sistema che vi indichiamo in questo articolo, e che vi porterà a recuperare tutto il materiale tolto, senza romperne alcuno.

In questo modo risparmierete delle cifre notevoli.

Sotto, vediamo l’immagine di una lastra di marmo da cm 50×50, tolta da  una zoccolatura . Nella parte posteriore, già attaccata al muro, è rimasta attaccata la  colla (come in questa foto), ma spesso anche l’arriccio sottostante.

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

Sotto, vediamo invece la parte buona e pulita della lastra, e che deve rimanere visibile in facciata.

      CLICCARE SULL’IMMAGINE

Dobbiamo lavorare con una smerigliatrice a disco grande, (da cm 22), indossando guanti, occhiali,  maschera contro la polvere e scarpe  anti infortunistiche.

Ma veniamo al lavoro da fare ed alla sua descrizione.

Tenendo la lastra su di una tavola di legno, in maniera che non subisca movimenti, con la smerigliatrice, tagliamo lo strato di colla e di cemento con tanti "tagli" perpendicolari fra di loro, in maniera da formare altrettanti rettangoli, possibilmente più piccoli possibile.

La misura minima, servirà a favorire la loro asportazione.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Nelle immagini sottostanti vediamo come procedere.

A mezzo di un martello e di uno scalpello a taglio e ben "arrotato" si asportano i rettangolini, battendo, in maniera da tenere lo  scalpello più orizzontalmente possibile alla lastra di marmo.

Questo per evitare di romperla.

Con piccoli colpetti asportiamo tutti  i rettangoli di colla e cemento.

Le tre foto sottostanti danno una idea esatta di come procedere in questa operazione

              CLICCARE SULLE IMMAGINI

Poi, si puliscono i residui asportandoli con una cazzuola.

     CLICCARE  SULL’IMMAGINE

Attaccate alle lastre di marmo rimarrà uno strato fine di colla: a questo punto possiamo di nuovo usare la smerigliatrice a disco, però adoperandola orozzontalmente "a smerigliare o pulire" e non a tagliare.

Procedendo, si effettuerà la pulitura completa della superficie retrostante la lastra, e che così sarà pronta per essere nuovamente incollata alla casa.

               CLICCARE SULLE IMMAGIN

Sotto vediamo la pila delle lastre pulite

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Infine, usando la colla tipo H40 della Kerakoll, le lastre vengono nuovamente messe in opera, ricostruendo una bella zoccolatura bianca.

     CLICCARE SULL’IMMAGINE

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.