Ristrutturazione casa. Demolizione intonaci e predisposizione tracce impianti vari. Come fare 14

Dopo diverso tempo, riprendiamo gli articoli relativi alla ristrutturazione di una casa in muratura.

Se il lettore va alla CATEGORIA "Opere Edilizie" troverà –Ristrutturazione casa-; l’ultimo articolo fatto è stato il n° 13, relativo al manto di copertura del tetto.

I lavori da eseguirsi in una ristrutturazione, sono simili a quelli di una nuova costruzione, ma hanno delle differenze sostanziali non solo nella parte strutturale, ma anche nella predisposizione degli impianti interni.

Difatti, in un nuovo edificio vengono lasciate le cassette per i clarinetti di derivazione dell’impianto di riscaldamento, il vano del contatore ENEL ed inoltre le tracce da eseguirsi, nei laterizi di cotto, sono molto più facili di quelle da realizzarsi nella muratura in pietrame.

Per rinfrescarci le idee, riandiamo a vedere i disegni della nostra casa presa come esempio di ristrutturazione:

CLICCARE SULLE IMMAGINI

Realizzata la copertura, ci troviamo con la costruzione consolidata dai cordoli armati , dai tiranti a coda di rondine e da altri interventi murari che hanno reso l’involucro dell’edificio idoneo per essere trasformato in un grande appartamento su due piani.

Adesso, il primo lavoro a seguire riguarderà la demolizione dei vecchi intonaci rimasti sulle facciate esterne e sulle pareti interne.

Demolizione intonaci interni:

Il lavoro potrà essere eseguito con un martellino elettrico, con scalpello a punta larga. ( martellino tipo Black and Deckher o similari e che si può acquistare presso i grandi centri di bricolage a prezzi intorno ai 100 euro).

Internamente i detriti dell’intonaco potranno essere portati, tramite una carriola, ad una finestra o apertura idonea, dove verrà predisposto (per il primo piano) uno scaricamento a terra di detti detriti, tramite dei tubi in plastica adatti a tale scopo e usati in edilizia.

Uso canala di scarico flessibile:

Vedi foto sottostante:

Oppure tramite una canala in PVC spessorato colore arancio da cm 25-30 di diametro (Da acquistarsi presso tutti i magazzini edili).

Detti detriti dovranno essere preventivamente bagnati, in maniera che scaricandoli  a terra, non sollevino nubi di polvere, fastidiose per i vicini nonchè per la salute dei lavoratori.

Trasporto dei detriti alla pubblica discarica:

Una volta a terra, i materiali di risulta dovranno essere caricatisu di un idoneo mezzo e trasportati alla pubblica discarica, secondo le vigenti leggi in materia.

Sono operazioni che il lettore deve ben leggere ed apprendere, in quanto se effettuate male e con fretta, potrebbero costare alla ditta esecutrice delle contravvenzioni da parte della polizia municipale e guai non indifferenti con i confinanti.

Demolizione intonaci esterni:

Per la demolizione degli intonaci esterni non occorrerà tanta attenzione, in quanto, a mano a mano che vengono demoliti, cadono a terra. A questo punto vanno solamente bagnati e caricati sul mezzo di trasporto.

Effettuata tale demolizione, avremo l’edificio completamente al grezzo.

A questo punto, dovranno essere costruite le due pareti divisorie delle future camere, poste al piano terra e primo piano.

Costruzioni tramezzi in forati da cm 8:

Verranno realizzate con forati da 25x25x8 cm murati con malta bastarda nello spessore di cm 8.

A tale scopo vi rimandiamo ad un nostro precedente articolo dove è spiegata la esatta lavorazione da eseguirsi per tali pareti.

La nostra casa si presenterà adesso in condizioni tali per cui potremo iniziare la predisposizione degli impianti : elettrico, di riscaldamento ed idrico.

Sarà necessario, con i disegni forniti dagli installatori, realizzare le tracce nelle murature.

Anzi, è  obbligo per gli installatori, segnare con vernice le tracce stesse, con le relative scatole di derivazione e  i vani di alloggiamento delle apparecchiature varie.

Il muratore, si troverà così in grado di iniziare ad eseguire dette tracce.

Ponteggio mobile in elementi prefabbricati:

Occorrerà, per prima cosa,  montare un ponteggio mobile con elementi prefabbricati, costruito a regola, ma usando due soli elementi, con controventatura orizzontale ed obliqua.

Il ponteggio dovrà essere fornito anche di parapetti laterali e tavole di battitura del piede.

Nel prossimo capitolo inizieremo a realizzare le tracce ed altre operazioni necessarie.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.