Come smontare pulire e rimontare un sifone occluso, intervento molto semplice ma importante per chi vuole risparmiare

Un articolo su come smontare pulire e rimontare un sifone occluso, intervento molto semplice ma importante per tanti nostri lettori che vogliono seguire il sistema del fai da te, risparmiando sui costi di una riparazione eseguita da personale esterno.

Per prima cosa assicuriamoci di avere gli attrezzi necessari per eseguire tale operazione

-Una pinza regolabile

-Un secchio

-Stracci di pulizia

A questo punto iniziamo il lavoro assicurandoci che l’acqua che fuoriesce dal sifone cada nel secchio che noi avremo sistemato sotto lo stesso.

Aiutandoci con la pinza regolabile dovremo svitare il fondo del sifone per poi svuotarlo.

Posizionare il recipiente sotto il sifone.

Una volta smontato il fondo del sifone dovremo controllare se l’otturazione dipende da materiale depositato nello stesso.

Se abbiamo accertato che occorre solo liberare il fondello da materiali di deposito, occorre pulire il fondello, e poi avvitarlo di nuovo.

Per assicurarci che tutto funzioni come si deve dobbiamo aprire l’acqua del rubinetto e controllare che defluisca liberamente dal foro di scarico

Nel caso che l’acqua ristagni nel lavabo e non defluisca, sarà necessario smontare tutto il sifone per assicurarci da cosa dipende l’occlusione e, quindi, eliminarla.

L’occlusione può dipendere sia da qualche corpo estraneo rimasto nei due spezzoni di tubo collegati al sifone, che dai tubi provenienti dal lavello e dallo scarico a muro.

Per cui, aiutandoci con la pinza regolabile, dovremo svitare l’anell0 di bloccaggio della ghiera con la pinza regolabile.

Quindi potremo svitare a mano la ghiera lato piletta

Continua a svitare manualmente la ghiera lato piletta.

 

Per togliere il sifone sarà necessario svitare anche l’anello di bloccaggio lato scarico a muro.

Prima adoperando la pinza regolabile e poi svitando a mano.

A questo punto il sifone risulterà essere libero sia lato piletta che lato scarico, per cui tirandolo delicatamente potremo liberare il corpo sifone dal tubo di raccordo dello scarico.

Potremo adesso rimuovere la vecchia guarnizione del vecchio sifone.

Dovremo svitare la ghiera del raccordo di scarico inserendola sul tubo insieme alla guarnizione.

Prendiamo il sifone e lo posizioniamo sull’asse della piletta.

Per posizionare il sifone sul lato piletta dovremo svitare leggermente l’anello ghiera lato superiore piletta, al fine di regolare il sifone in altezza

Quindi passeremo al collegamento del sifone alla piletta senza dimenticare di inserire la guarnizione, quindi dovremo stringere le ghiere.

Quale ultima operazione, per fissare definitivamente il sifone occorrerà spingere la guarnizione e la ghiera contro la filettatura del sifone lato scarico e, quindi, avvitare.

Poi, fare scorrere l’acqua per verificare che tutto funzioni correttamente.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo.

Consultate l’elenco “Categorie” a destra, dove troverete dettagliati tutti i lavori per la costruzione e manutenzione di un edificio

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.