Armatura lignea per un arco in muratura a tutto sesto.

In questo, articolo vogliamo parlare di come si realizza una armatura lignea per sostenere, in fase di una nuova costruzione, un arco in muratura a tutto sesto.

Ricordiamo ai lettori che l’arco a tutto sesto corrisponde ad una perfetta semicirconferenza, avente il raggio pari alla metà del vano porta su cui viene realizzato detto arco.

L’arco che noi prevediamo, sarà realizzato in mattoni pieni delle misure di 25x12x5,5, posti per coltello, sia nello spessore di cm 12, oppure in quello di cm 25.

Dato il peso notevole dei mattoni, l’armatura lignea dovrà essere solida e ben fatta, poichè, fino a che l’arco non verrà chiuso con l’ultimo mattone posto in volta, il suo notevole peso dovra essere contrastato da una efficiente armatura.

Prima di procedere vediamo una immagine complessiva dell’intera armatura (controventatura dei puntelli verticali esclusa), una volta eseguita e posta in opera, e poi, di seguito, spiegheremo, passo per passo, come realizzarla.

Armatura cpmpletata 1 1

Sotto, invece, vediamo l’armatura lignea, composta dai puntelli verticali ed orizzontali e dall’arco in legno, con listelli inchiodati fra le due fiancate laterali

Armatura lignea completa 1 1

Una volta vista l’opera compiuta, passiamo adesso a mostrare, passo per passo, come realizzare la suddetta struttura lignea per un arco a tutto sesto

Come disegnare l'armatura lignea 1 1     Disegno di montaggio armatura e arco 1 1

Disegno a tavolino

Prima di cimentarsi a realizzare l’armatura, in base alla larghezza della nostra porta, che corrisponderà a quella dell’arco, dobbiamo avere le idee chiare su cosa andiamo a costruire, e perciò sarà necessario fare almeno un piccolo disegno, o schizzo a lapis, relativo ai componenti da preparare e alle loro misure.

Per fare ciò, sarà indispensabile usare un foglio  di carta formato A4 , un  lapis, un compasso ed un righello centimetrato.

Scala del disegno

Disegnando, sarà sufficiente usare la scala 1:10, cioè 1 cm disegnato sulla carta, dovrà corrispondere a 10 cm nella realtà.

Nei disegni di cui sopra sono indicate le linee essenziali che dovremo disegnare: relativamente al disegno colorato, a destra, potrete farne a meno, in quanto serve, in questa occasione, solamente per far notare le tavole da porre internamente o esternamente alle  due fiancate.

Tavole che costituiscono le fiancate 1 1      Tavole verticali 1 1

Componenti dell’armatura lignea delle fiancate

Sopra vediamo, nella immagine di sinistra le tavole che dobbiamo preparare per realizzare ogni singola fiancata dell’armatura lignea dell’arco, tenendo conto, che tale fiancata deve essere costituita da 4 tavole sagomate da porre esternamente e 3 tavole, sempre sagomate, da porre internamente alla fiancata.

L’assemblaggio di tutte queste tavole, dovrà avvenire tramite chiodi da 6 o 7 cm, da piantare come da immagine sopra a destra, in maniera da rendere le due fiancate solide e compatte.

Chiariamo, per prima cosa, che il legno da usare potrà essere di normale abete e che per le tavole esterne consigliamo di usare un tavolone di abete dello spessore di cm 4/5  (Misure totali del tavolone cm 4/5x 22/25×400): chi possiede dei vecchi tavoloni o parti di essi, potrà usarli (invece di un tavolone nuovo che si può acquistare presso i magazzini edili di zona)

Le tavole interne alla fiancata potranno, invece essere ricavate da normale tavole di sfasciatura per l’edilizia da cm 2,5×15/16×400

Riporto delle misure e della sagomatura sulle tavole

La sagomatura dell’arco, in realtà, deve essere disegnata  sulle tavole, servendosi di un lapis da muratore, a punta grossa, un centro dell’arco costituito da uno scalpello a punta, o da un chiodo da cm 12/14,  piantato a terra, da un tratto di corda da muratore lungo quanto il raggio.

Facendo girare il lapis con la corda disegneremo sulle tavole (pezzo per pezzo) la curvatura dell’arco stesso.

In tale maniera, servendosi, poi, di un semplice seghetto elettrico potremo tagliare i vari spezzoni come desideriamo e poi assemblarli ed inchiodarli.

Messa in opera dei listelli 1 1

Listelli di chiusura fiancate

Adesso dovremo tagliare i listelli in legno da inchiodare sopra le due fiancate.

Tali listelli, della sezione di cm 2,5×5/6, dovranno essere lunghi quanto la larghezza del muro sul quale costruire l’arco. (Ipotizziamo nel nostro caso che sia di 25 cm)

Le due fiancate vanno alzate e tenute in piombo, e poi fermate tramite 3 o 4 listelli inchiodati rispettivamente:  in basso ai due lati, ed in volta.

Dopo di che potremo inchiodare gli altri listelli su tutta la superficie sopra le due fiancate. 

Armatura lignea completata 1 1

Sopra l’armatura dell’arco completata.

Varie disposizioni mattoni 1 1    

Puntelli dell’armatura dell’arco, loro controventatura e bloccaggio ai muri laterali

Sopra ancora, una visione dell’armatura, con le due tavole di controventatura orizzontali e la prova di messa in opera dei mattoni: a sinistra dell’altezza di cm 25 ed a destra nell’altezza di cm 12.

Teniamo naturalmente conto, che detti mattoni vanno murati, usando malta cementizia, a partire rispettivamente dalle due basi dell’arco, fino a chiudere con i mattoni posti  in alto sulla sommità della volta

Armatura lignea completa 1 1   

Sotto l’immagine con le controventatute ed il bloccaggio al muro.

Bloccaggio e controventature 1 1 

Per finire, sopra mostriamo l’armatura lignea, completa della puntellatura verticale ed orizzontale (Travicelli da 8/10 cm ) inchiodati con chiodi da 14 cm.

Tutta la struttura finita dovrà essere solida e ben stretta ai due muri laterali: a tale proposito potremo usare delle tavole spesse cm 2,5, inchiodate fra i puntelli di controventatura, in maniera da non permettere che gli stessi subiscano alcun movimento rispetto ai due muri laterali.

Ricordiamo ai nostri lettori, che per ogni opera edile indicata in questo articolo, potrà essere ricercata, e trovata, la esatta esecuzione,  usando il pulsante "Cerca" in alto a destra della Home.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

2 commenti

  1. molto interessante come tutti gli articoli precedenti descritti in in maniera piu’ che dettagliata . ad ogni modo io aspetto sempre che mi indichiate una pittura coprente del soffitto della mia stanza impregnato di nicotina da fumo oppure in ultima analisi che tipo di intervento dovro’ fare . saluti

    • Per Gino.
      Devi rivolgerti presso un negozio di vernici, dove ti troveranno un trattamento idoneo.
      Non avviene tutti i giorni di trovare un soffitto impregnato di nicotina.
      Amedeu e c.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.