Costruzione di un caminetto. Parte finale.8

Per completare la costruzione del nostro caminetto ci rimangono due cose: La costruzione della canna fumaria in schunt e il rivestimento interno del camino, in mattoncini refrattari.

Rivediamo i disegni sottostanti, sempre per avere visione del lavoro da fare:

    CLIC

Vediamo in particolare la pianta del focolare interno del camino:

   CLIC

Segnati in colore blu, sono i mattoncini refrattari delle misure di cm 20x10x3, che noi dovremo porre in opera nella parte di focolare rimasto privo di protezione dal fuoco.

La loro posizione è meglio individuata dalla pianta soprastante e l’altezza nella sezione del primo disegno.

Per metterli in opera, dovremo arricciare la parte retrostante, a contatto con i mattoni pieni già murati, con malta cementizia e poi una volta che questa è seccata, murare i mattoncini con malta bastarda, molto grassa. La scelta della malta bastarda è dovuta al fatto che la malta deve essere tenace, ma non impedire, in futuro, di togliere eventuali mattoncini deteriorati e di sostituirli.

La posa in opera con colle forti, creerebbe molti disagi per tali operazioni.

L’altro lavoro da effettuare è la costruzione della canna fumaria esterna.

   CLIC

Ne abbiamo seguito la costruzione iniziale nei capitoli precedenti, ed adesso ci troviamo all’altezza dell’ingresso del canale del caminetto nella canna fumaria (vedere precedente articolo e disegno sezione sopra).

Detta canna fumaria dovrà essere proseguita fino ad un metro circa sopra il manto del tetto.

Per fare questo, occorre servirsi di un ponteggio componibile fisso, a norma di legge.

Stiamo adoperando gli schunt prefabbricati delle misure esterne di cm 30 x 30. Essi devono venire murati con malta cementizia, posta nella parte soprastante l’elemento, prima di aggiungervi quello nuovo. Inutile ricordare di bagnare abbondantemente il materiale usato.

Gli schunt vanno anche murati a ridosso della muratura del fabbricato, e per questo dovremo prima demolire il tratto di intonaco esistente a contatto.

Inoltre, poichè la canna fumaria risulterebbe un corpo a sè stante, va collegata, all’incirca ad ogni metro e mezzo, alla muratura dell’edificio.

  CLIC

Per fare ciò, dovremo costruirre delle staffe di ferro piatto da mm 20×3-4, opportunamente sagomate, per poter prendere nel muro almeno 15-20 cm.

Completata la canna fumaria, va arricciata e poi intonacata, ed alla fine posto come terminale un cappellozzo prefabbricato, di quelli in vendita presso i magazzini edili.

FINE

In successivi articoli vi proporremo altri caminetti, adoperando altre soluzioni, come per esempio la costruzione della canna fumaria interna alla casa.

Fate dei commenti e chiedete spiegazioni sulla vostra casa ed accessori, vi risponderemo

SEGUITE ANCORA I NOSTRI ARTICOLI SULLA MURATURA MESSA IN PRATICA

di Amedeu

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.